HighScore/ Revolution ancora senza controller

Nonostante siano già state divulgate le foto di Revolution, non c'è nessuna traccia del pad. L'arcano è presto spiegato: il controller per la console di nuova generazione è ancora in fase di sviluppo

Tokyo (Giappone) - Revolution ha fatto la prima apparizione all'E3, ma il controller rimane ancora sotto stretta sorveglianza.

Qualcuno immagina un pad con un giroscopio integrato, altri un touch pad personalizzabile alla stregua del Nintendo DS. Fino a ora, Nintendo ha sempre tenuto nascosto il pad per Revolution, affermando di non voler mostrare alla concorrenza una perla di innovazione. La verità, però, è che il controller di Revolution non esiste ancora.

E' stato proprio Miyamoto, il papà di Mario & Co., a divulgare la notizia durante una conferenza tenutasi in Giappone sulle strategie di business di Nintendo. Il controller è di Revolution è ancora in fase di sviluppo, o meglio, di studio. "Siamo arrivati a un punto in cui aggiungiamo e togliamo vari tipi di funzioni", ha affermato Miyamoto. Sembra infatti che Nintendo voglia evitare di creare un accessorio troppo complesso, complicando il gameplay dei giochi. Miyamoto ha comunque rassicurato il pubblico affermando che "Revolution avrà un'interfaccia interessante".
"Stiamo investendo molto denaro per lo sviluppo e sarete sorpresi dal design definitivo", ha poi concluso sorridendo il dirigente giapponese.

Manca ancora diverso tempo prima che Revolution raggiunga gli scaffali dei negozi, ma l'assenza del controller ha lasciato qualche perplessità nel mondo videoludico. Nintendo ha comunque promesso di rivelare tutti i dettagli su Revolution entro l'anno.

Fonte: HighScore.it