Toshiba svela i primi HD DVD-R

Con alcuni partner, l'azienda ha sviluppato i primi supporti di questo tipo, registrabili una sola volta. Più economici dei riscrivibili, i nuovi dischi saranno prodotti negli attuali impianti di DVD

Tokyo (Giappone) - Un gruppo di aziende giapponesi guidato da Toshiba ha messo a punto i primi dischi HD DVD-R, registrabili una sola volta (detti write-once). I nuovi supporti verranno commercializzati nella primavera del 2006, lo stesso periodo in cui faranno capolino sul mercato i primi masterizzatori HD DVD.

Lo sviluppo di dischi write-once, sensibilmente più economici rispetto ai riscrivibili, è molto importante per l'affermazione dello standard HD DVD sul mercato di massa: basti pensare che oggi i supporti di questo tipo (CD-R e DVD-/+R) rappresentano quasi il 90% dell'intero mercato dei media ottici registrabili.

Attualmente il consorzio di aziende che appoggia lo standard rivale Blu-ray non ha ancora annunciato un formato -R, tuttavia un portavoce di Sony ha detto che i primi dischi Blu-ray write-once dovrebbero arrivare sul mercato verso la fine dell'anno.
I media HD DVD-R verranno prodotti da Hitachi Maxell e Verbatim e faranno il proprio debutto in contemporanea ai dischi riscrivibili (RW), i cui prototipi sono stati sviluppati lo scorso anno insieme a alle versioni read-only (ROM).

I primi HD DVD-R avranno un singolo layer e una capacità di 15 GB, dunque inferiore rispetto ai 20 GB dei riscrivibili. La velocità massima di scrittura sarà pari a 1x, ma la specifica prevede la possibilità di spingere questi media fino ad un massimo di 8x.

Toshiba, che insieme a Verbatim e Hayashibara Biochemical Laboratories ha sviluppato lo strato organico registrabile dei nuovi dischi, ha sottolineato che questi potranno essere prodotti negli stessi impianti da cui oggi escono i DVD-R. Al contrario dei Blu-ray, la struttura dei media HD DVD è infatti stata appositamente ricalcata su quella dei tradizionali DVD: ciò dovrebbe minimizzare gli investimenti dei fabbricanti e ridurre il costo finale dei supporti vergini.

Lo scorso mese Toshiba ha promesso l'arrivo, nel prossimo anno, di media HD DVD-ROM da 45 GB e di un disco ibrido a sola lettura avente una faccia da 30 GB in formato HD DVD ed una da 8,5 GB in formato DVD standard. Entro la prossima estate il colosso giapponese, che insieme a NEC ha sviluppato la specifica HD DVD, conta poi di portare la velocità di scrittura dei suoi media a laser blu a 2x.
TAG: storage
6 Commenti alla Notizia Toshiba svela i primi HD DVD-R
Ordina
  • non vorranno mica che nei prossimi pc ci metteremo il lettore blu ray il lettore hddvd e il fornetto delle pizzette?

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > non vorranno mica che nei prossimi pc ci
    > metteremo il lettore blu ray il lettore hddvd e
    > il fornetto delle pizzette?

    beh, mi pare chiaro che, o riusciranno a produrre lettori multiformato, oppure ne resterà uno solo!
    non+autenticato
  • ricordavo di aver letto su un quotidiano che Toshiba e Sony stessero studiano di uniformare i loro standard.
    Mah.
  • Ignorante, sfornatutto si pulisce da solo....

    Pizzette? Come queste? (mostrando CD/DVD bruciati da laser multicolore impazziti). E per tutta la famiglia!
    non+autenticato
  • Ma con questa corsa esasperata alla maggiore capienza, non c'è il rischio che questi supporti divengano meno durevoli nel tempo?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma con questa corsa esasperata alla maggiore
    > capienza, non c'è il rischio che questi supporti
    > divengano meno durevoli nel tempo?

    gia'... ma se fai come me, non dovresti avere problemi.
    un dvd tiene 6 cd piu' o meno. Quando decidi di fare l'upgrade tecnologico, prendi gli N cd e fai N/6 dvd. Di ciascuno produci un clone, usando un dvd di marca diversa. Nella pratica, il tuo "compression rate" scende a 1/3, ma la probabilita' che tra 5 anni entrambi i dvd siano illeggibili nella stessa posizione e' bassa.
    Quando ci saranno questi mostri da 45 giga di cui si parla tanto, prendi i tuoi N dvd e li metti su N/10 HDDVD. ne fai 3 copie e quindi hai comunque un fattore di compressione 1/3.
    Una cosa importante e' che se salvi testo, come nel mio caso, non comprimerlo. se il danno e' circoscritto, puoi recuperare un po' prima e un po' dopo (usando dd) e ottenere qualcosa di leggibile in ogni caso.
    Oppure comprimi ma fai una copia in piu'.

    ok... costa, ma se vuoi la sicurezza assoluta prendi un'unita' a nastro, che costa ancora di piu'.

    non+autenticato