Skype sul cellulare anche senza Nokia

L'esclusione del sistema VoIP dai piani del colosso finlandese non impedisce al celeberrimo servizio dallo sbarcare nella telefonia mobile. Ecco come

Roma - Dai progetti VoIP della finlandese Nokia è stato volutamente (e con decisione) escluso Skype, attualmente il più diffuso servizio di telefonia su internet. Ma un'altra azienda scandinava, stavolta norvegese, è intenzionata ad aprire a Skype le porte della telefonia mobile: IPdrum ha infatti annunciato la realizzazione di un software che permetterebbe agli utenti di telefonia mobile di agganciarsi al sistema di telefonia VoIP attualmente più diffuso al mondo.

Il funzionamento consisterebbe in una sorta di trasferimento di chiamata, dal telefono cellulare al PC di casa che, oltre ad essere connesso a internet, è contemporaneamente collegato ad un'altra SIM GSM e viceversa: la telefonata dal cellulare, "girata" al proprio PC, consentirà l'accesso alla rete Skype, così come per le chiamate in arrivo che, sempre mediante Skype, potranno essere ricevute al cellulare.

"Si deve ancora pagare una telefonata locale tra due cellulari ma la maggior parte degli operatori offrono tariffe basse per telefonate locali tra numeri selezionati", dice il CEO di IPdrum, Kjetil Mathisen. Si prevede che il prodotto sia disponibile da metà agosto, ad un prezzo tra i 50 e i 66 euro. La società ha un distributore in Europa ed è in trattative con distributori in Asia ed America.
Va detto infine che, al momento, Skype non conferma alcun coinvolgimento ufficiale nel progetto di IPdrum.

Dario Bonacina
TAG: voip