La sicurezza a portata di dito

L'automobile leggerà letteralmente le dita dei passeggeri: così saprà come sono fatti e potrà determinare tensione delle cinture di sicurezza e capacità dell'air bag

Londra - Può la misurazione istantanea della densità ossea dei passeggeri di un'automobile aumentare la sicurezza di viaggio? Ne sono certi gli scienziati che stanno realizzando un avanzatissimo sistema di sicurezza, un team del Cranfield Institute for Safety, Risk and Reliability, istituzione scientifica britannica.

Grazie ai finanziamenti del gruppo Nissan, i ricercatori hanno potuto creare uno speciale sensore ad ultrasuoni che promette di salvare numerose vite. Come? Misurando appunto la densità ossea dei passeggeri.

Inserendo un dito all'interno dell'apparecchio, airbag e cinture vengono regolate automaticamente e su misura, in modo da essere meno pericolose possibili nei confronti delle persone a bordo. Infatti i famosi "palloni salvavita", nonostante riducano i danni fatali causati da un incidente, diventano a volte delle terribili armi improprie: un'esplosione troppo forte dell'airbag, unita ad una tensione eccessiva nelle cinture di sicurezza, può essere mortale. Specialmente se il malcapitato è un anziano oppure un bambino.
Ed è qui che interviene l'innovazione Nissan: ad ogni accensione dell'automobile, la stazza dei passeggeri verrà misurata dalla macchina. In base ai risultati del checkup, la centralina elettronica imposterà i valori che gestiscono cinture ed airbag. Il funzionamento è semplice ed intuitivo: lo scanner "spara" onde sonore attraverso le dita dei passeggeri e raccoglie il tempo di risposta, determinando la struttura ossea della persona analizzata.

Questo supporto "intelligente" per la sicurezza automobilistica è appena uscito da approfonditi test di laboratorio. Secondo i risultati delle ricerche, l'uso del dispositivo diminuisce del 20% le probabilità di gravi lesioni in caso d'incidente.

Ma la nuova tecnologia dovrà affrontare un lungo percorso prima di approdare nei cataloghi degli autosaloni: il team di ricerca dell'Università di Cranfeld deve ancora ottimizzare il consumo elettrico del sistema e sperimentarlo in situ, a bordo delle vetture. Inoltre rimane un grande problema, tuttora irrisolto: "Il sistema dovrà essere utilizzato ad ogni accensione del motore", ricorda il direttore della ricerca, Roger Hardy. Un dato che lascia poco spazio all'immaginazione: in un paese indisciplinato come l'Italia, dove spesso ci si dimentica addirittura di allacciare le cinture, lo scanner salvavita avrà non pochi problemi di diffusione.

Tommaso Lombardi
TAG: sicurezza
16 Commenti alla Notizia La sicurezza a portata di dito
Ordina
  • Giusto per capirsi, non sono contrario all'innovazione tecnologica, ma PRETENDO CHE SIA SPERIMENTATA per 50 anni prima che un pirla con laurea mi venga a dire "ma no...non fa errori, ma no e' sicurissimo, ma no fa piu' male il caffe'..." come succede per le radiazioni emesse dai telefoni cellulari.
    Tra 30 anni avremo un bel tumore a forma d'albero che ci esce dall'orecchio e ci diranno "ci eravamo sbagliati".

    Allora prima che la mia auto decida di strozzarmi con la cintura o mi stritoli con l'airbag, mi risponda "non posso farti entrare Dave"quando inserisco la chiave o s'inchiodi mentre vado a 130KmH per una mosca finita sul sensore...PRETENDO 50 anni di test.

    :)

    Esagero?
    Ma non scherzo !
  • Appunto, inizi tu a sperimentarla. Tra 50 anni i tuoi pronipoti ti ringrazieranno per aver fatto da cavia.
    non+autenticato
  • Gia' Idea!
    Se mi pagassero per fare da cavia umana per tutto cio' che stanno testando su di me... non avrei bisogno di lavorare...
  • A me non serve: vado in bicicletta!!!
    E' scientificamente dimostrato che solamente la fatica ed il sudore MUSCOLARE aumentano la potenza e la salute del "neurone" cerebrale.....
    E' altresì scientificamente dimostrato che + l'auto è nuova e costosa e + il "neurone" cerebrale è debole ed in pessime condizioni di salute.........senza contare poi che quasi tutti gli "autisti" soffrono + o - di "autismo"......
    non+autenticato
  • Vai in bicicletta in mezzo alle automobili ?

    I tuoi polmoni ringraziano.
    non+autenticato
  • Ha mai notato che le selle diventano sempre piu' strette?
    e' da li che leggono li che la bicicletta tecnologica legge le tue preferenzeA bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' scientificamente dimostrato che solamente la
    > fatica ed il sudore MUSCOLARE aumentano la
    > potenza e la salute del "neurone" cerebrale.....

    Eh, infatti per quello tutti gli sportivi hanno un QI da scienziati della NASA e da grandi diventano automaticamente fisici cibernetici e nucleari senza mai aprire un libro. Basta guardare totti e delpiero, basta seguire le interviste al giro d'italia per rendersi conto che più sudano e più si ha a che fare con dei GENI dai neuroni anabolizzati... A bocca aperta A bocca aperta
    non+autenticato

  • Come no, così avranno anche identificazione
    biometrica di chi sale in macchina e in che
    momento, oltre alla posizione con i chip rfid
    infilati nelle gomme. Bene, sempre più vicini
    a 1984...
    non+autenticato
  • Che poi a quelli che dicono "Io non ho niente da nascondere" vorrei far notare che:

    1. in passato non c'erano ste cose e non mi sembra che ci siano stati tutti sti problemi. Nel 2005 ci siamo arrivati.

    2. Ma a sta gente che gli frega di avere queste informazion? Anche i controllori verranno controllati o saranno esentati?
  • "avranno" chi ?
    Siete i soliti paranoici specializzati in salto logico triplo carpiato.

    Tra il misurare la densità ossea, associarla all'identità univoca di un individuo e trasmettere queste informazioni in modo trasparente al covo segreto della Spectre c'è un abisso.

    Ma davvero pensate di essere così tanto importanti e centrali nell'Universo, al punto che non meglio specificate organizzazioni totipotenti si preoccupino di voialti ?
    non+autenticato
  • BTW quel bravo ragazzo di Orwell parlava esplicitamente della russia comunista e dei metodi di controllo pervasivo attuati dal regime comunista.

    Corre però voce che tale regime sia stato definitivamente sconfitto dalla Storia e totalmente scomparso, con rimasugli in un paio di paesi: Cuba, Italia, Korea, qualche staterello sudamericano, e ovviamente la Cina.
    non+autenticato
  • Soprattutto gli USA: il paese che più assomiglia a 1984...ma L'UE sta seguendo a ruota...del resto <<è la "globalizzazione", baby>>
    Ah, già ma 1984 parlerebbe solo di regimi comunisti, non certo di controllo sociale, vero?
    Certo è stato scritto nel 1948, e dopo l'esperienza della guerra di Spagna Orwell aveva preso coscienza della natura totaltaria dell'ideologia marxista-leninista per cui prese a modello il solo paese in cui quell'ideologia era allora realizzata...Ma la sua visione del controllo sociale e dell'indottrinamento del pensiero è attualissima e applicabile quasi in pieno all'attuale società post-capitalista.
    Anche Brave New World risulta ridicolmente sorpassato se letto solo come anticipazione di un futuro scientificamente e tecnologicamente avanzati...ma era solo il 1930 Sottoposto ad un processo di aggiornamento temporale-tecnologico vedi un pò, salta fuori "Codice 46"
    - Scritto da: Anonimo
    > BTW quel bravo ragazzo di Orwell parlava
    > esplicitamente della russia comunista e dei
    > metodi di controllo pervasivo attuati dal regime
    > comunista.
    >
    > Corre però voce che tale regime sia stato
    > definitivamente sconfitto dalla Storia e
    > totalmente scomparso, con rimasugli in un paio di
    > paesi: Cuba, Italia, Korea, qualche staterello
    > sudamericano, e ovviamente la Cina.


    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/06/2005 21.10.01

  • - Scritto da: Garson Poole
    > Anche Brave New World risulta ridicolmente
    > sorpassato se letto solo come anticipazione di un
    > futuro scientificamente e tecnologicamente
    > avanzati...ma era solo il 1930 Sottoposto ad un
    > processo di aggiornamento temporale-tecnologico
    > vedi un pò, salta fuori "Codice 46"

    Eh come no, anche la bibbia interpretata cabbalisticamente descrive sommergibili nucleari, calcolatori elettronici come APE e variazioni dello strato di ozono. Per non dire poi di nostradamus con le sue centurie...

    Si fa presto a leggere tutte le stronzate che si vogliono in libri contorti ed ambigui o semplici opere di fantasia, soprattutto se accompagnati da una crassa ignoranza sugli autori e sul loro contesto storico.

    Sta di fatto che sto 1984, un libro mediocre CONTRO il comunismo ed i suoi metodi di lavaggio del cervello, scritto agli albori della cold war, paradossalmente è entrato nella top ten dei più citati (e meno letti) da chi ha tendenze paranoidi ed anarcoidi spiccatamente di sinistra.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Garson Poole
    > > Anche Brave New World risulta ridicolmente
    > > sorpassato se letto solo come anticipazione di
    > un
    > > futuro scientificamente e tecnologicamente
    > > avanzati...ma era solo il 1930 Sottoposto ad un
    > > processo di aggiornamento temporale-tecnologico
    > > vedi un pò, salta fuori "Codice 46"
    >
    > Eh come no, anche la bibbia interpretata
    > cabbalisticamente descrive sommergibili nucleari,
    > calcolatori elettronici come APE e variazioni
    > dello strato di ozono. Per non dire poi di
    > nostradamus con le sue centurie...
    >
    > Si fa presto a leggere tutte le stronzate che si
    > vogliono in libri contorti ed ambigui o semplici
    > opere di fantasia, soprattutto se accompagnati da
    > una crassa ignoranza sugli autori e sul loro
    > contesto storico.
    >
    > Sta di fatto che sto 1984, un libro mediocre
    > CONTRO il comunismo ed i suoi metodi di lavaggio
    > del cervello, scritto agli albori della cold war,
    > paradossalmente è entrato nella top ten dei più
    > citati (e meno letti) da chi ha tendenze
    > paranoidi ed anarcoidi spiccatamente di sinistra.

    Allora sono tutti comunisti quelli che non vogliono essere controllati fino al buco del culo per la "sicurezza" e il "terrorismo"
    non+autenticato
  • Non necessariamente: c'è anche una maggioranza di genuini paranoici con sindome persecutoria, qualunquisti che non si fidano delle Istituzioni, e semplici bischeri cronicamente in malafede pavlovianamente portati a credere che anche il prossimo sia in malafede per default.
    non+autenticato
  • Sarcasmo fuori luogo
    Ignoranza invece: 100 punti
    Il "mediocre" 1984 fu scritto da Orwell avendo bene in testa l'esperienza della guerra di Spagna, cui Orwell partecipò militando nelle file del POUM socialista e in cui potè assistere alla liquidazione di una rivoluzione nata dal popolo da parte delle burocrazie e dei dirigenti della destra liberale del governo repubblicano e soprattutto dai comunisti, diventati in spregio degli anarchici (e del popolo) nemici della collettivizzazione e. per calcolo politico. protettori della borghesia e dei grandi proprietari terrieri. L'esperienza fece aprire gli occhi a Orwell sulla natura totalitaria ed elitaria del comunismo leninista e stalinista.
    Come evidenzia Chomsky in "linguaggio e libertà" e in altri scritti la visione del controllo sociale e financo linguistico si applica altrettanto bene alle odierne cosiddette "democrazie liberali"
    Ma non meraviglia l'ignoranza su cose che vengono per lo più accuratamente evitate, nascoste o ignorate del tutto. Fa più comodo vedere Orwell come un critico del regime degli URSS: gli allora "grandi nemici della libertà"

    - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Garson Poole
    > > Anche Brave New World risulta ridicolmente
    > > sorpassato se letto solo come anticipazione di
    > un
    > > futuro scientificamente e tecnologicamente
    > > avanzati...ma era solo il 1930 Sottoposto ad un
    > > processo di aggiornamento temporale-tecnologico
    > > vedi un pò, salta fuori "Codice 46"
    >
    > Eh come no, anche la bibbia interpretata
    > cabbalisticamente descrive sommergibili nucleari,
    > calcolatori elettronici come APE e variazioni
    > dello strato di ozono. Per non dire poi di
    > nostradamus con le sue centurie...
    >
    > Si fa presto a leggere tutte le stronzate che si
    > vogliono in libri contorti ed ambigui o semplici
    > opere di fantasia, soprattutto se accompagnati da
    > una crassa ignoranza sugli autori e sul loro
    > contesto storico.
    >
    > Sta di fatto che sto 1984, un libro mediocre
    > CONTRO il comunismo ed i suoi metodi di lavaggio
    > del cervello, scritto agli albori della cold war,
    > paradossalmente è entrato nella top ten dei più
    > citati (e meno letti) da chi ha tendenze
    > paranoidi ed anarcoidi spiccatamente di sinistra.


    ==================================
    Modificato dall'autore il 24/06/2005 21.28.56