Scuola, precisazioni sugli e-book per disabili

Il MIUR sulla sperimentazione

Roma - Il Direttore Generale dei Sistemi Informativi, dott. Alessandro Musumeci, da sempre impegnato per la diffusione dell'informatica nelle scuole, ha scritto a Punto Informatico in merito all'articolo Scuola, niente e-book per i disabili pubblicato nei giorni scorsi per avanzare alcuni importanti chiarimenti.

In particolare, entro tre mesi verrà attivato il progetto sui contenuti multimediali in 150 scuole italiane, un progetto che prevede la distribuzione gratuita in comodato d'uso e senza oneri per le famiglie di PC portatili "chiavi in mano", ovvero equipaggiati di contenuti multimediali appositamente realizzati sia per studenti abili che per studenti diversamente abili.

Lo stesso Musumeci ha rinnovato l'invito a genitori e associazioni di mettersi in contatto per suggerimenti e segnalazioni atte a facilitare tale progetto. Nei prossimi giorni PI approfondirà ulteriormente il significato della sperimentazione su cui sta lavorando il Ministero.
2 Commenti alla Notizia Scuola, precisazioni sugli e-book per disabili
Ordina