Aucland.it all'asta

Un dirigente dell'azienda sotto pseudonimo offre all'asta le proprie quote in Aucland, e lo fa su iBazar. Nei forum interni del sito si parla di problemi di finanziamento da Aucland Francia, ora in causa. Guai seri o passeggeri?

Aucland.it all'astaRoma - Quali problemi per Aucland.it? Se nei forum interni, dedicati ai partner del sito, si discute dei ritardi nei pagamenti e nei riconoscimenti derivati dai programmi di affiliazione, un socio di Aucland ha scelto il concorrente di sempre, iBazar, per mettere all'asta le proprie quote nell'azienda.

L'anonimo "Kribal" ha pubblicato un'asta, che Punto Informatico sa non essere uno "scherzo", in cui si afferma che per un minimo di 1,3 miliardi di lire si cede "quota della Società Aucland con sede in Milano operante su internet nel settore delle vendite telematiche". L'asta si chiude a fine gennaio.

Sebbene non sia detto che qualcuno si faccia avanti per comprare quella quota, di certo la presenza stessa dell'asta a fronte di quel che sta emergendo nei forum di Aucland potrebbe indurre a ritenere che effettivamente qualcosa stia accadendo ad uno dei primi siti italiani dedicati alle aste online.
Sul forum dedicato di Aucland Staff si possono leggere a tutt'oggi numerosi commenti che lamentano il mancato pagamento di premi da parte di Aucland. Uno dei post è firmato da "Luca Paparatti di Aucland", un messaggio nel quale si spiega che "è in corso una causa legale tra Marco Moretto, il nostro country manager, e Aucland Francia, per cui la società francese ha deciso di sospendere ogni finanziamento ad Aucland Italia".
TAG: italia
16 Commenti alla Notizia Aucland.it all'asta
Ordina
  • Guaardate cosa ho trovato in proposito!

    http://www.freestreet.it/

    c'è un intervista a quel papparatti.

    pazzesco...
    non+autenticato
  • avrei diritto ad una ssegnod i lire 500.000 mila vinti con l'ultimo concorso ma lamentando tale somma tramite e-mail non mi hanno mai dato risposta.
    Inoltre in relazione al caso delle e-mail fasulle inviate tempo fa non si puo' fare una bella denuncia in base a un DPR del 1999 che stabilisce che chi possiede dati sensibili o meno deve garantire un livello di sicurezza sufficiente ad impedire il loro diffondersi in mani estranee?
    non+autenticato
  • è lui che ha convinto Moretto a truffare, perchè di questo si tratta, la Francia e lo staff!
    Mentre i dipendenti non venivano pagati infatti lui incassava la bellezza di 200.000.000 di lire!!! LADRO
    non+autenticato
  • Vi assicuro che l'unico responsabile di tale disfatta è Marco Antonio Moretto. Infatti la casa madre francese voleva, del resto lo sta facendo in tutta Europa, portare avanti un sito più che promettente quando il sig. (e chiamiamolo così...) Moretto in possesso di molte quote ha deciso nell'ordine di:
    - chiedere 1 miliardo di buona uscita (richiesta giustamente negata)
    - licenziare alcuni dipendenti
    - NON PAGARE gli stipendi di NATALE
    - infangare il nome di Aucland
    Comunque fonti certe assicurano che entro Febbraio il giudice porrà fine a ciò (spero mettendolo in galera) facendo ripartire alla grande il sito!
    non+autenticato
  • Secondo me non è il Moretto ma il Balsamo l'altro socio della società al 5%, il pseudonimo fa pensare al figlio del Balsamo Christiano Balsamo
    Kribal...

    Un ex. dipendente

    - Scritto da: Anonimo ex dipendente
    > Vi assicuro che l'unico responsabile di tale
    > disfatta è Marco Antonio Moretto. Infatti la
    > casa madre francese voleva, del resto lo sta
    > facendo in tutta Europa, portare avanti un
    > sito più che promettente quando il sig. (e
    > chiamiamolo così...) Moretto in possesso di
    > molte quote ha deciso nell'ordine di:
    > - chiedere 1 miliardo di buona uscita
    > (richiesta giustamente negata)
    > - licenziare alcuni dipendenti
    > - NON PAGARE gli stipendi di NATALE
    > - infangare il nome di Aucland
    > Comunque fonti certe assicurano che entro
    > Febbraio il giudice porrà fine a ciò (spero
    > mettendolo in galera) facendo ripartire alla
    > grande il sito!
    non+autenticato
  • Se uno ti propone un contratto di affiliazione e poi non ti paga le commissioni promesse e dovute, commette INSOLVENZA CONTRATTUALE (può essere citato in causa e processato in base al codice civile).
    Se poi insiste a stare su Internet e a proporre lo stesso contratto ben sapendo di essere già un fallito e dunque di non poter pagare quanto promette, allora commette pure reato di FRODE e pertanto va denunciato e processato in base a quanto prevede il codice penale.
    Andatevi a vedere la "pagina del servizio clienti Aucland" che ancora oggi fa bella mostra di se':
    http://myaucland.aucland.it/event/it/freefone/welc...
    SONO DEI FALLITI: FACCIAMOLI SMETTERE SUBITO E DENUNCIAMOLI PRIMA CHE FACCIANO ALTRI DANNI !!!
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)