AMD lancia il Turion 64 più veloce

Nella linea di CPU mobili di AMD si sono aggiunti due nuovi Turion 64 che rimpiazzano il precedente modello di punta e quello più economico. I due chip trovano già posto su un notebook di HP

Sunnyvale (USA) - Ieri AMD ha aggiunto alla propria famiglia di processori Turion 64 un nuovo modello top di gamma, indirizzato ai laptop leggeri di fascia alta, e un nuovo modello entry-level, dedicato invece ai sistemi thin and light di fascia economica.

Il modello più veloce, l'ML-40, gira a 2,2 GHz, ha una cache L2 da 1 MB e consuma un massimo di 35 watt. Il modello low-end, l'MT-28, gira a 1,6 GHz, ha 512 KB di cache L2 e consuma un massimo di 25 watt. Entrambi i chip supportano un front-side bus a 400 MHz.

Il Turion 64 ML-40 ha un prezzo all'ingrosso di 525 dollari, mentre l'MT-28 costa 159 dollari.
HP è il primo produttore ad aver lanciato sul mercato un modello di notebook, Compaq nx6125, basato sui nuovi chip mobili di AMD. Pensato soprattutto per l'utenza business, l'nx6125 pesa 2,7 kilogrammi, ha uno schermo da 15 pollici e, a seconda della configurazione, monta un processore ML-40 o ML-28: il prezzo del modello base è di circa 1.000 dollari.

Insieme ad Acer, HP è divenuto uno dei maggiori supporter dei processori mobili di AMD: proprio la scorsa settimana ha annunciato alcuni nuovi portatili basati su Turion 64.
38 Commenti alla Notizia AMD lancia il Turion 64 più veloce
Ordina
  • ...non poteva scegliere AMD invece di legarsi mani e piedi ad intel?
    In passato, forse, AMD non offriva abbastanza nel settore ultraportatile, ma ora ha un'offerta completa, tutta a 64bit come vuole Apple e in più sui desktop non ha i consumi mostruosi degli ultimi nati intel.
    In più gli AMD non rinnegano il RISC, avendo un core RISC fin dal K5 (se non ricordo male, anche se di sicuro ha dato il meglio di sé a partire dall'assorbimento di NexGen, producendo il K6) e questo poteva essere un punto in più per il marketing.
    Quanto alla capacità produttiva di AMD, per le esigenze di Apple sarebbe più che adeguata e in caso di accordo ci sarebbero stati tutti i presupposti economici per poterne finanziare l'aumento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ...non poteva scegliere AMD invece di legarsi
    > mani e piedi ad intel?
    > In passato, forse, AMD non offriva abbastanza nel
    > settore ultraportatile, ma ora ha un'offerta
    > completa, tutta a 64bit come vuole Apple e in più
    > sui desktop non ha i consumi mostruosi degli
    > ultimi nati intel.
    > In più gli AMD non rinnegano il RISC, avendo un
    > core RISC fin dal K5 (se non ricordo male, anche
    > se di sicuro ha dato il meglio di sé a partire
    > dall'assorbimento di NexGen, producendo il K6) e
    > questo poteva essere un punto in più per il
    > marketing.
    > Quanto alla capacità produttiva di AMD, per le
    > esigenze di Apple sarebbe più che adeguata e in
    > caso di accordo ci sarebbero stati tutti i
    > presupposti economici per poterne finanziare
    > l'aumento.


    qui si deve finirla con i discorsi a corto termine....si deve pensare alle roadmap con orizzonte temporale di qualche anno fino ad un paio di lustri.
    Avranno fatto i loro calcoli e ritenuto intel più affidabile x lo sviluppo di cpu e per la capacità di fornirle anche in grosse quantità. Evidentemente IBM e AMD in questo hanno qualche problemuccio.
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > [...] si deve pensare alle roadmap con orizzonte
    > temporale di qualche anno fino ad un paio di lustri.

    Non e' proprio da ieri che Intel sforna buchi nell'acqua (Itanium, acquisizione di Rambus ed adozione delle sue RAM, i 5 core Pentium 4 -di cui Prescott e' solo l'ultimo rappresentante, forse il piu' "degno"-, DDR2, la sua implementazione del dual core, gli slot 1 e 2, SSE3).
    Che poi alcune di queste soluzioni fossero tecnicamente valide od abbiano avuto un successo commericale e' un altro discorso: nessuna ha avuto entrambi, il che e' fondamentale.

    Visto cio', ci vuole una buona dose di follia per avere piu' fiducia nei piani di Intel che non in quelli di AMD.


    Anonimo also wrote:
    > [...] ritenuto intel più affidabile x lo sviluppo di cpu e
    > per la capacità di fornirle anche in grosse quantità.

    Considerando la quota del mercato PC detenuta da Apple ed il fatto che il passaggio sara' graduale, mi pare strano che AMD potesse avere problemi di approvigionamento.

    Penso piuttosto che Apple stia puntando a creare soluzioni per l'utenza dei non-informatici, quelli, per intenderci, che scelgono il PC solo in base ai marchi dei vari bollini ed alla logica del "numero piu' alto".

  • - Scritto da: DKDIB

    > Non e' proprio da ieri che Intel sforna buchi
    > nell'acqua (Itanium, acquisizione di Rambus ed
    > adozione delle sue RAM, i 5 core Pentium 4 -di
    > cui Prescott e' solo l'ultimo rappresentante,
    > forse il piu' "degno"-, DDR2, la sua
    > implementazione del dual core, gli slot 1 e 2,
    > SSE3).
    > ...
    > Visto cio', ci vuole una buona dose di follia per
    > avere piu' fiducia nei piani di Intel che non in
    > quelli di AMD.

    Discorso molto intelligente.
    Tieni conto che le DDR2 sono una spina nel fianco.
    La stessa Dell sui suoi portatili a 533Mhz mette le 400Mhz perchè non è ancora riuscita a testare a fondo l'affidabilità delle partite a 533.

    E che a conti fatti anche i costi di produzione di un'intero chipset più CPU AMD sono molto inferiori, compreso l'hardware di contorno come le memorie e i chip audio e lan. AMD e i chipset che lo supportano, hanno optato per tecnologie più diffuse e facilmente reperibili.
    Le DDR2 stanno lasciando l'amaro in bocca, sia perchè alla presunta maggiore velocità che avrebbe dovuto derivare dalla doppia lettura da entrambi i fronti di frequenza, c'è stato un'inaspettato problema di latenza.

    E poi la reperibilità e i prezzi sono assurdi!

    Apple con AMD avrebbe sfornato macchine valide a costi di produzione molto più mantenuti, quindi con guadagni maggiori al prezzo su strada.

    Secondo me però ad Apple sta un pò antipatico che la gente possa approvvigionarsi di memoria e dischi standard e prezzi molto più bassi di quanto li venda lei.

    > Penso piuttosto che Apple stia puntando a creare
    > soluzioni per l'utenza dei non-informatici,
    > quelli, per intenderci, che scelgono il PC solo
    > in base ai marchi dei vari bollini ed alla logica
    > del "numero piu' alto".

    Come al solito...
    Però negli anni con i 68k e i PPC di porcate ne ha fatte tantissime. Come il riciclo dei controller a 8 bit e il riciclo delle motherboard NuBus per 68040 con daughter board PowerPC, inefficienti da paura!

    __
    Mr. Mechano
  • Vorrei acquistare un nuovo portatile ma con tutti questi nuovi processori sono un po' confuso.. se non sbaglio fino ad ora intel centrino era imbattibile, andavo verso amd solo se volevo risparmiare un po' in cambio di minor prestazioni. Come è la situazione adesso con questi nuovi Turion? Qualcuno può darmi dei consigli senza aprire una guerra dei processori...
    Grazie a tutti, ciao
    non+autenticato

  • > se
    > non sbaglio fino ad ora intel centrino era
    > imbattibile, andavo verso amd solo se volevo
    > risparmiare un po' in cambio di minor
    > prestazioni. Come è la situazione adesso con
    > questi nuovi Turion? Qualcuno può darmi dei
    > consigli senza aprire una guerra dei
    > processori...

    Guarda, parlo per esperienza indiretta, dipende cosa devi farci col pc. Il 64 bit ha il notevole vantaggio di scaldare *pochissimo* ma non è vero che va il doppio dei 32 (con programmi ottimizzati e taaaanta ram vai naturalmente sensibilmente più veloce). Un mio amico ha un notebook con amd64 ed è contentissimo; ha installato xp pro e suse linux (credo, almeno all'inizio, ora è negli stati uniti...) e le sue simulazioni e i suoi elementi finiti vanno effettivamente quasi il doppio. Linux è un po' più instabile a 64 bit, su win non so dire niente.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > se
    > > non sbaglio fino ad ora intel centrino era
    > > imbattibile, andavo verso amd solo se volevo
    > > risparmiare un po' in cambio di minor
    > > prestazioni. Come è la situazione adesso con
    > > questi nuovi Turion? Qualcuno può darmi dei
    > > consigli senza aprire una guerra dei
    > > processori...
    >
    > Guarda, parlo per esperienza indiretta, dipende
    > cosa devi farci col pc. Il 64 bit ha il notevole
    > vantaggio di scaldare *pochissimo* ma non è vero
    > che va il doppio dei 32 (con programmi
    > ottimizzati e taaaanta ram vai naturalmente
    > sensibilmente più veloce). Un mio amico ha un
    > notebook con amd64 ed è contentissimo; ha
    > installato xp pro e suse linux (credo, almeno
    > all'inizio, ora è negli stati uniti...) e le sue
    > simulazioni e i suoi elementi finiti vanno
    > effettivamente quasi il doppio. Linux è un po'
    > più instabile a 64 bit, su win non so dire
    > niente.


    Hai scritto una serie di castronerie...
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > Il 64 bit ha il notevole vantaggio di scaldare
    > *pochissimo* ma non è vero che va il doppio dei 32
    > (con programmi ottimizzati e taaaanta ram vai
    > naturalmente sensibilmente più veloce).

    O_O

    E' un discorso senza ne' capo ne' coda......

  • - Scritto da: Anonimo
    > Vorrei acquistare un nuovo portatile ma con tutti
    > questi nuovi processori sono un po' confuso.. se
    > non sbaglio fino ad ora intel centrino era
    > imbattibile, andavo verso amd solo se volevo
    > risparmiare un po' in cambio di minor
    > prestazioni. Come è la situazione adesso con
    > questi nuovi Turion? Qualcuno può darmi dei
    > consigli senza aprire una guerra dei
    > processori...
    > Grazie a tutti, ciao
    per i portatili come consumo/prestazioni dovrebbe essere meglio intel. dipende anche se vuoi un portatile potente ma ingombrante o pure viceversa.
  • - Scritto da: Anonimo
    > Vorrei acquistare un nuovo portatile ma con tutti
    > questi nuovi processori sono un po' confuso.. se
    > non sbaglio fino ad ora intel centrino era
    > imbattibile, andavo verso amd solo se volevo
    > risparmiare un po' in cambio di minor
    > prestazioni. Come è la situazione adesso con
    > questi nuovi Turion? Qualcuno può darmi dei
    > consigli senza aprire una guerra dei
    > processori...
    > Grazie a tutti, ciao

    Allo stato attuale i Turion hanno il vantaggio di avere il supporto ai 64bit (che i Pentium M non avranno ancora per un annetto). In compenso il Pentium M consuma un po' meno del Turion MT (ammeno di non prendere un Turion ML, cioè quelli a basso voltaggio, che consumano un filino meno dei normali Pentium M).

    Comunque se devi prenderlo ora, personalmente prenderei un Turion 64 MT-37 (2 Ghz) o qualcosa del genere...

    A gennaio dovrebbero poi uscire i Pentium M dual-core con sistema di virtualizzazione etc. (Yonah) solo che anche a questi mancherà il supporto ai 64bit.

    Per quanto riguarda i Turion 64, anche quelli nello stesso periodo usciranno dual-core e con sistema di virtualizzazione, e in più il vantaggio dei 64bit... piccolo punto a sfavore la cache dei due core sarà separata, mentre in una CPU per portatili secondo me sarebbe meglio avere una cache condivisa. I Pentium M ce l'avranno condivisa, ma non avranno appunto il supporto ai 64bit.

    Per avere una cosa "pseudo-perfetta" bisognerebbe aspettare quasi un annetto... quando AMD rilascerà finalmente i Turion dual-core con cache condivisa e Intel rilascerà i Pentium M con supporto ai 64bit.

    A quel punto... a "tecnologia allineata", vincerà il miglioreOcchiolino
    non+autenticato
  • Anonimo wrote:
    > In compenso il Pentium M consuma un po' meno del
    > Turion MT (ammeno di non prendere un Turion ML,
    > cioè quelli a basso voltaggio, che consumano un
    > filino meno dei normali Pentium M).

    Con tutti 'sti proci che ci sono in giro, hai fatto un attimino di confusione.Occhiolino
    Ti suggerisco l'apposita guida di Hardware Upgrade (la trovi ovviamente nella sezione Processori).

    I Turion64 ML sono quelli che consumano piu' dei Pentium M (35 W vs 25 W), mentre i Turion64 MT consumano quanto i Pentium M (25 W vs 25 W).

    Esistono poi anche dei processori a basso voltaggio, sia nella gamma dei Turion64 che in quella dei Pentium M, i quali consumano ancora di meno ma non vengono adottati per i classici portatili entro i 1500/2000 € (DTR o trasportabili che siano).
  • Grazie a tutti quelli che hanno risposto! L'acquisto dovrebbe essere fatto a settembre e mi sto indirizzando vs il turion... altri commenti sono ben graditi.
    PS il portatite dovrebbe essere abbastanza potente, non un vero e proprio desktop replecement ma.. quasi!!A bocca aperta
    mi piacerebe lavorarci con l'audio ma le schede sonore che montano non mi sembrano un granchè...
    Ciao
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Grazie a tutti quelli che hanno risposto!
    > L'acquisto dovrebbe essere fatto a settembre e mi
    > sto indirizzando vs il turion... altri commenti
    > sono ben graditi.
    > PS il portatite dovrebbe essere abbastanza
    > potente, non un vero e proprio desktop
    > replecement ma.. quasi!!A bocca aperta
    > mi piacerebe lavorarci con l'audio ma le schede
    > sonore che montano non mi sembrano un granchè...
    > Ciao

    un consiglio: fatti un bel Centrino, è un processore ben testato , la AMD (che attualmente ha il 6/7% del mercato portatili) in questo campo sta nettamente indietro, i processori a 64 bit sono appena all'inizio, ci vorrà ancora del tempo per farci girare programmi appositi
    poi la tecnologia Sonoma dei nuovi processori Intel ha aumentato la potenza, la velocità e l'autonomia dei portatili su cui è montata
  • > un consiglio: fatti un bel Centrino, è un
    > processore ben testato ,

    Che vuol dire "ben testato"? LOL
    Pensi di trovare "bug" nelle CPU?Con la lingua fuori

    > la AMD (che attualmente
    > ha il 6/7% del mercato portatili) in questo campo
    > sta nettamente indietro,

    Ed è proprio per recuperare lo svantaggio che ha creato i Turion.

    > i processori a 64 bit
    > sono appena all'inizio, ci vorrà ancora del tempo
    > per farci girare programmi appositi

    I sistemi operativi a 64bit ci sono già (compreso Windows) e anche i primi software a 64bit stanno iniziando ad uscire... per quanti mesi ci vogliano, quando sarà potrai usarli se la CPU li supporta.

    > poi la tecnologia Sonoma dei nuovi processori
    > Intel ha aumentato la potenza, la velocità e
    > l'autonomia dei portatili su cui è montata

    Autonomia non più di tanto, è solo un po' più potente a parità di autonomia... ma ormai anche il Sonoma non è recentissimo, ed anche la scheda di rete del Centrino Sonoma non supporta gli standard più recenti... a questo punto tantovale aspettare lo Yonah a Gennaio... oppure se al nostro amico serve a settembre, io come già detto consiglio un AMD Turion ML-37 o un ML-40 che garantisce in più il supporto a 64bit.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > un consiglio: fatti un bel Centrino, è un
    > > processore ben testato ,
    >
    > Che vuol dire "ben testato"? LOL
    > Pensi di trovare "bug" nelle CPU?Con la lingua fuori

    Si...

    http://support.intel.com/support/processors/pentiu.../

    Come si dice: 44 Pentium in fila per 3 con il resto di 1.999945323423...
    non+autenticato
  • Nella maggioranza dei casi ci montino sopra XP Home mentre XPP viene montato soprattutto su notebook con PentiumM o centrino.
  • A parte che non è vero, come non è vero he con Centrino& C ci montino solo Xp Pro, per l'utente medio non cambia praticamente nulla.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > A parte che non è vero, come non è vero he con
    > Centrino& C ci montino solo Xp Pro, per l'utente
    > medio non cambia praticamente nulla.

    Infatti non ho scritto che su PentiumM installano solo la vers. pro, tuttavia in base allamia (senz' altro limitata) esperienza raramente ho tovato XPP su AMD
    Inoltre evidentemente quello che ho scritto non era nell' ottica dell' utente medio. Mi riferisco alle mie esigenze.

  • - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > A parte che non è vero, come non è vero he con
    > > Centrino& C ci montino solo Xp Pro, per l'utente
    > > medio non cambia praticamente nulla.
    >
    > Infatti non ho scritto che su PentiumM installano
    > solo la vers. pro, tuttavia in base allamia
    > (senz' altro limitata) esperienza raramente ho
    > tovato XPP su AMD
    > Inoltre evidentemente quello che ho scritto non
    > era nell' ottica dell' utente medio. Mi
    > riferisco alle mie esigenze.

    Prima che uscissero i 64 bit era in larga misura vero anche perchè gli AMD di solito erano impiegati sulla fascia bassa del mercato ora non più.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Alessandrox
    > Nella maggioranza dei casi ci montino sopra XP
    > Home mentre XPP viene montato soprattutto su
    > notebook con PentiumM o centrino.

    Questa cosa non la sapevo, pensavo che mettessero sempre la versione home
  • - Scritto da: Alessandrox
    > Nella maggioranza dei casi ci montino sopra XP
    > Home mentre XPP viene montato soprattutto su
    > notebook con PentiumM o centrino.
    tanto, per formattarlo e metterci su linux, va bene sia pro che home, poi si chiede il rimborso!:p
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Alessandrox
    > > Nella maggioranza dei casi ci montino sopra XP
    > > Home mentre XPP viene montato soprattutto su
    > > notebook con PentiumM o centrino.
    > tanto, per formattarlo e metterci su linux, va
    > bene sia pro che home, poi si chiede il
    > rimborso!:p

    Ma funziona?
    Non ho mai provato pero' da quel che ho letto non e' che la cosa sia cosi' lineare...

  • - Scritto da: Alessandrox
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Alessandrox
    > > > Nella maggioranza dei casi ci montino sopra XP
    > > > Home mentre XPP viene montato soprattutto su
    > > > notebook con PentiumM o centrino.
    > > tanto, per formattarlo e metterci su linux, va
    > > bene sia pro che home, poi si chiede il
    > > rimborso!:p
    >
    > Ma funziona?
    > Non ho mai provato pero' da quel che ho letto
    > non e' che la cosa sia cosi' lineare...


    infatti..............
    è un'impresa

  • - Scritto da: gattosiamese

    > infatti..............
    > è un'impresa

    Io ho chiesto il rimborso a Dell, preferiscono mandare un corriere a riprendersi il computer e tutti i suoi accessori e restituire i soldi che rimborsarti windows, e questo nonostante la licenza lo preveda espressamente.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: gattosiamese

    > > infatti..............
    > > è un'impresa

    > Io ho chiesto il rimborso a Dell, preferiscono
    > mandare un corriere a riprendersi il computer e
    > tutti i suoi accessori e restituire i soldi che
    > rimborsarti windows, e questo nonostante la
    > licenza lo preveda espressamente.

    OK ma la legge? I contratti sottoscritti non vanno rispettati? Una bella denuncia ? le associazioni dei consumatori che hanno da dire? Avrebbero pero' molto da fare...

  • - Scritto da: Alessandrox

    > OK ma la legge? I contratti sottoscritti non
    > vanno rispettati? Una bella denuncia ? le
    > associazioni dei consumatori che hanno da dire?
    > Avrebbero pero' molto da fare...

    Loro considerano il sistema operativo e l'hardware su cui gira come indissolubili.
    E quindi preferiscono rinunciare alla vendita che farsi scoprire da Micro$oft a rimborsare sistemi operativi.
    Perchè chi ci riesce lo dice nei forum, il passaparola gira veloce e sempre più utenti pretendono il rimborso o l'acquisto della macchina senza sistema operativo.

    Daltronde Dell vende alcuni prodotti con Linux, ma sono uno-due modelli di laptop Latitude e un paio di desktop.

    Questo perchè Mico$oft ricatta Dell già dal 1998...

    http://members.chello.be/cr26864/DELL_and_MS.html

    __
    Mr. Mechano