SCO aggiorna OpenServer

Rilasciata OpenServer 6, nuova versione del sistema operativo Unix di SCO indirizzato alle piccole e medie imprese

New York (USA) - Tra una causa legale e l'altra SCO Group ha trovato tempo e risorse per lanciare una nuova e importante release del proprio sistema operativo enterprise OpenServer.

Chiamata con il nome in codice Legend, la nuova versione 6 di OpenServer è il frutto di circa tre anni di sviluppo, durante i quali SCO ha lavorato in modo particolare ad incrementare le performance, la sicurezza e il supporto al nuovo hardware. Il rinnovato UNIX di SCO supporta file con dimensioni fino a 1 Terabyte, porta la massima quantità di RAM supportata da 4 a 64 GB e può gestire fino a 32 processori.

Indirizzato primariamente alle piccole e medie imprese, OpenServer 6 si basa sulle stesse tecnologie UNIX System V Release 5 alla base di UnixWare 7: questo, secondo SCO, amplia la base di applicazioni compatibili con entrambi i sistemi e migliora il supporto di OpenServer alle applicazioni multi-threaded.
Le altre principali novità di OpenServer 6 vengono elencate da SCO in questa pagina.

Il prezzo della Starter Edition è di 599 dollari, mentre quello della Enterprise Edition è di 1.399 dollari.
TAG: sw
21 Commenti alla Notizia SCO aggiorna OpenServer
Ordina
  • "In an effort to turn around its dwindling Unix revenue, SCO introduced a new version of its OpenServer product Wednesday along with a new open-source-friendly attitude."

    CHE FACCE DI BRONZO !

    http://news.zdnet.com/2100-3513_22-5760029.html
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "In an effort to turn around its dwindling Unix
    > revenue, SCO introduced a new version of its
    > OpenServer product Wednesday along with a new
    > open-source-friendly attitude."
    >
    > CHE FACCE DI BRONZO !
    >
    > http://news.zdnet.com/2100-3513_22-5760029.html

    Ma cosa pretendi da una società che registra i seguenti trademark:

    MOBILETS
    MOBILET
    ME, INC.
    MYVOTE
    GOMOBILE
    SCOMOBILE
    HEARTBEAT FOR BUSINESS
    EXECUTION PROCESS SERVER
    ABOVE THE LINE
    EPS MOBILE
    ROADRUNNER

    http://www.groklaw.net/article.php?story=200506231...

    Tra il resto l'ultimo è un prodotto già esistente...
    non+autenticato
  • Ma come fanno a chiamarlo "OPENserver" se poi di open (per lo meno di open source) c'è ben poco?

    correggetemi se sbaglio

    cordialità:)
    non+autenticato
  • forse usa standard aperti
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma come fanno a chiamarlo "OPENserver" se poi di
    > open (per lo meno di open source) c'è ben poco?
    >
    > correggetemi se sbaglio
    >
    > cordialità:)
    >
    è di moda.
    non+autenticato
  • ... che paga 600$ per un SO^H^H informe insieme di codice "proprietario" destinato all'estinzione con tutte le valide alternative sul mercato (Linux, *BSD, openSolaris,ecc.)?
  • - Scritto da: THe_ZiPMaN
    > ... che paga 600$ per un SO^H^H informe insieme
    > di codice "proprietario" destinato all'estinzione
    > con tutte le valide alternative sul mercato
    > (Linux, *BSD, openSolaris,ecc.)?

    Non mi pare che WinServer costi molto meno... e che il suo codice sia meno informe.
    Non sono molto esperto dell'altro ramo di Unix (il systemV, per intenderci), avendo sempre solo usato roba della famiglia BSD...
    La mia domanda e'... quanti SystemV ci sono attualmente sul mercato? (close/open/free/not-free) ?
    Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle ultime tecnologie.
  • > Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle
    > ultime tecnologie.

    linux e solaris di sicuro....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle
    > > ultime tecnologie.
    >
    > linux e solaris di sicuro....
    Beh veramente nessuno 2 dei 2, il primo non è uno UNIX, ma un clone compatibile con lo standard posix, mentre il secondo invece attinge a piene mani soprattutto da BSD, ma anche da system V

  • - Scritto da: pikappa
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle
    > > > ultime tecnologie.
    > >
    > > linux e solaris di sicuro....
    > Beh veramente nessuno 2 dei 2, il primo non è uno
    > UNIX, ma un clone compatibile con lo standard
    > posix,

    ...questione di sintassi...Sorride

    mentre il secondo invece attinge a piene
    > mani soprattutto da BSD, ma anche da system V

    attenzione che un conto e' utilizzare codice bsd, un conto e' essere sysV, oggigiorno lo unix sysV piu' rappresentativo tra quelli esistenti e' Solaris.
    Per quanto riguarda SCO...e' un aborto di unix nato per guadagnare terreno nel mercato x86, ovviamente dato che deve competere con infiniti altro os quali quelli sopra citati non ha mai avuto un gran successo (al contrario ad esempio di AIX, Irix, Solaris, HP-UX ecc che avevano le loro macchine su cui girare e le loro nicchie di mercato).

    saluti
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle
    > > ultime tecnologie.

    > linux e solaris di sicuro....

    Linux NON e' unix.

  • - Scritto da: teddybear
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Intendo ovviamente prodotti aggiornati alle
    > > > ultime tecnologie.
    >
    > > linux e solaris di sicuro....
    >
    > Linux NON e' unix.
    Questo mi ricorda i fan di Solaris quando linux camminava ancora a quattro zampe A bocca aperta
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > > Linux NON e' unix.

    > Questo mi ricorda i fan di Solaris quando linux
    > camminava ancora a quattro zampe A bocca aperta

    Mai stato fan di Solaris. Ci lavoro, non mi piace, lo uso, lo apprezzo per quello che deve fare, e lo fa bene, ma non lo sceglierei mai, potendo.

    Ancor meno sono stato un fan di linux. La prima versione da me scaricata ed installata era una 0.qualchecosa.

    82 floppy.

    Bello, carino...
    Poi sono tornato ad usare unix.

    Ora linux ha una quindicina di anni (qualcosa meno), ma continua a non piacermi. Continuo a giocare con il mio unix. Mi ci trovo bene, non mi ha mai dato problemi, quello che voglio fare lo faccio.

    E continuo ad essere della stessa opinione. Linux non è unix. È un sistema operativo molto simile. Ma non lo è.

  • - Scritto da: THe_ZiPMaN
    > ... che paga 600$ per un SO^H^H informe insieme
    > di codice "proprietario" destinato all'estinzione
    > con tutte le valide alternative sul mercato
    > (Linux, *BSD, openSolaris,ecc.)?

    Il perche' e' semplice (ed e' la cosa + diffusa):

    lo compra 1 che e' rimasto intrappolato ai tempi dei tempi e non puo' + (o non ha particolare interesse a...) migrare altrove (magari xche' e' Pubblica Amministrazione, o una catena di negozi in tutto il mondo, con migrazione ingestibile...)

    Alla fine i sistemi server, ovunque li metti, piazzano radici che non strappi facilmente...

  • > lo compra 1 che e' rimasto intrappolato ai tempi
    > dei tempi e non puo' + (o non ha particolare

    Considerando che a parte l'eventuale supporto a nuovo hardware (per il quale i produttori solitamente distribuiscono drivers anche per versioni meno recenti dello SCO) non c'e' nulla di piu' che in una distribuzione linux o *BSD (si', SCO succhia molto dall'opensource ma poi lo vende come parte integrante del suo "prodotto"), siamo di fronte alla possibilita' che dopo un eventuale upgrade, come accade anche in ambito windows, la "applicazione dedicata" del cliente non funzioni piu'...

    Oppure c'e' anche il risvolto della "medaglia drivers": che schede che con OS 5.0.x funzionino e che per OS 6.0 non esistano drivers e il produttore abbia abbandonato da anni OS e quindi non supporti piu' il prodotto hardware.

    Avendo lavorato personalmente con SCO OS, e lavorando tutt'ora con Linux, la seconda parte e' cio' che mi e' capitato... anzi, e' stato il produttore stesso ad invitarmi a fare l'upgrade a Linux, dichiarando la deadline del supporto SCO sulle sue schede, e non me ne sono affatto pentito... anzi!Sorride
    non+autenticato
  • la gdf italiana per esempio ci ha appena costruito tutte le sue infrastrutture Occhiolino
    non+autenticato