WiMax: Siemens parte con la sperimentazione

A luglio si muoveranno in Italia i primi operatori interessati a verificare tutti gli aspetti tecnici ed economici di una connettività wireless che sa di (r)evolution

Roma - Ormai dovrebbe essere più che certo: come preannunciato da settimane, con il mese di luglio si darà avvio in Italia alla sperimentazione sul campo della connettività a banda larga wireless conosciuta come WiMax, tecnologia con elevata velocità di trasmissione (fino 70 Mb/s in entrambe le direzioni) che potrebbe rappresentare la speranza e la soluzione per coloro che non possono giovarsi della copertura "wired" dell'ADSL.

Lo standard WiMax è già una realtà fuori dal nostro paese: il pubblico di Francia, Svezia e Spagna già lo conosce.

La pole position italiana dei soggetti in grado di offrire tecnologie e prodotti per partire con la sperimentazione è condivisa da due aziende: ad Alvarion si affianca infatti Siemens, che gioca quindi d'anticipo, dichiarandosi pronta per luglio, contrariamente a quanto dichiarato poco tempo fa (si parlava di ottobre).
Dopo la presentazione, a febbraio, della prima soluzione WiMax end-to-end, interamente sviluppata nei laboratori italiani di Cassina dè Pecchi (Milano), e l'illustrazione di un progetto di copertura nazionale, esposto lo scorso mese (con previsione di investimenti di 200-300 milioni di euro, installazione di 2000 - 3000 stazioni radio-base e tempi di realizzazione compresi tra uno e due anni), Siemens si propone quindi in grande spolvero e forma sul nuovo campo d'azione.

Molta soddisfazione è stata espressa da Luigi De Vecchis, CEO di Siemens Com Italia: "Siamo particolarmente soddisfatti di poter iniziare questa sperimentazione che ci vedrà impegnati con trial in alcune zone del territorio italiano e che coinvolgerà, insieme a noi, i maggiori operatori di telefonia e alcune Pubbliche Amministrazioni. Ritengo inoltre estremamente significativa la partecipazione ai trial di Infratel, agenzia nazionale per lo sviluppo della larga banda ed il superamento del digital divide".

La sperimentazione aveva dovuto attendere che il Ministero della Difesa rendesse libere alcune frequenze, affinché il Ministero delle Comunicazioni, supportato dalla Fondazione Ugo Bordoni, le potesse assegnare agli operatori interessati.
Si tratta di alcuni segmenti nello spettro compreso tra 3,4 e 3,6 GHz nelle regioni Piemonte, Valle d'Aosta, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e nelle aree di Milano,
Parma, Arezzo e Roma.

Siemens sarà inizialmente coinvolta nelle sperimentazioni nel nord Italia, per poi prendere parte alle attività di quasi tutte le zone rese disponibili dal Ministero. Nel frattempo darà inizio alle verifiche di interoperabilità nell'unico centro autorizzato dell'ente di standardizzazione WiMax Forum: il CETECOM a Malaga.

Dario Bonacina
TAG: 
27 Commenti alla Notizia WiMax: Siemens parte con la sperimentazione
Ordina
  • EVVAiiiiiiiiiiiiiiiii !!!!!!!!!!
    BRUMMMMMM BRUMMMMMM

    Abito a Chieti che è provincia e la mia zona non è coperta dall'ADSL perche dipendo da una centrale UCR che non potrà mai supportare l'ADSL solo se cambiata totalmente cosa che telekom non vuole fare perche i conti non la soddisfano!!!!!! e già dove abito è l'Africa del nord!!!!
    Per ora dato che la centrale UCR da cui dipendo supporta solo 8 linee ISDN e guarda caso si è liberato da poco un numero di telefono ISDN ora posso andare in internet con Alice SAT anche se mi costa un pozzo di soldi e ricevere telefonate allo stesso tempo........
    Vediamo un pò se arriva prima l'ADSL terrestre o il WiMAX...... sto a vedere!!!!
    non+autenticato
  • Credete in quanto ventilato? WiMax si ma per chi?
    In abruzzo c'è un progetto che vede coinvolte anche le compagnie telefoniche e secondo voi che autogol farebbero? Il progetto se volete sapere la verità prevede l'interconnessione solo fra le pubbliche amministrazioni uffici comunali con uffici provinciali con uffici regionali ecc....lgli unici che stanno lavorando sul territorio e portare la banda larga a tutti tramite wifi è la www.zerocould.com contattatateli come ho fatto io.
    ciao a tutti alberto:|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Abito a Chieti che è provincia e la mia zona non
    > è coperta dall'ADSL perche....


    Ti aspetto sul sito dell'Anti Digital Divide,mi raccomando Sorride
  • La sperimentazione è accessibile agli operatori TLC.
    Ne parla il sito della Fondazione Ugo Bordoni:

    http://wimax.fub.it/html_pages/sperimentazione.htm
    non+autenticato
  • sarei interessato anche io visto che sono nella provincia di arezzo e non ho l'adsl

    raffaello
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sarei interessato anche io visto che sono nella
    > provincia di arezzo e non ho l'adsl
    >
    > raffaello

    devi prima vincere un mondiale motogp, poi ti portano l'adsl anche a te
    non+autenticato
  • Mettiamo caso che io monti unantennone wimax per dare banda larga nel mioquartiere, poi pero lo devo collegare a qualche centralina adsl perche la gente navighi, di per se un antennone wimax spedisce e riceve segnali wireless,
    bene se poi telecom non mi fa allacciare (presumo alle solite centraline adsl ) che me ne faccio?
    in altre parole, dove sta la liberalizzazione ?
    tanto alla fine dipendiamo da Telcom ..o no
    non+autenticato
  • Beato te che puoi permetterti di installarti un antennone WiMax...
    Io ritenevo (ma ne sono ancora convinto) che costasse migliaia e migliaia e migliaia di euri, e che ripetesse il segnale ricevuto via radio da qualche centrale (Telecom o chissà chi) dotata di un mega-bocchettone di enorme capacità...
    non+autenticato
  • ma scusate eh... a quel che so, in Francia offrono già collegamento wimax, al costo di 39 euro mensili.
    non+autenticato
  • No, capiamoci un attimo.

    L'antennone lo mette una società TLC (o una sua "incaricata") e fa un investimento sperando di avere un ritorno, perche' in quella zona prevede di raccogliere un po' di abbonati.

    Poi, a casa, uno mette una scheda WiMax sul suo pc, con la sua bella antennina, paga al provider il suo bel canone mensile (39 euro può andare bene) e, se funziona bene, si collega con banda larga in modo wireless.

    Che in Francia esista già (come in Svezia e in Spagna) lo sappiamo.
    non+autenticato
  • ma questa antenna/ripetitore non ha un raggio di 40-50km????

    supponiamo ne mettano uno ogni 30 km in linea d'aria riusciranno a consentire banda disponibile x tutti in quell'arco di area???

    certo con una 20 di antenne coprono un'intera regione quasi quasi come la lombardia!

    certo 39 euro al mese però non c'è canone telecom e la banda dovrebbe essere di almeno 1.2mb se non proprio di 4mb!

    sarebbe anche la morte delle connessioni gprs/umts che offrono tim,wind,vodafone e 3! a quel prezzo non c'è concorrenza x i gestori di telefonia mobile!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > sarebbe anche la morte delle connessioni
    > gprs/umts che offrono tim,wind,vodafone e 3! a
    > quel prezzo non c'è concorrenza x i gestori di
    > telefonia mobile!


    ecco bravo...secondo te xkè ancora il governo nn ha avviato un progetto di copertura nazionale come sta succedendo negli altri stati ?? xkè altrimenti si troverebbe sul piede di guerra tutti gli operatori mobili ke hanno pagato fior d miliardi xle licenze umts (ke come ben sappiamo l'umts è meno potente del wi-max)
    non+autenticato
  • bhe.... se no come facevano TIM, Vodafone, Wind e 3 a fare le loro offerte ladrate?
    non+autenticato
  • io raga vi possso dire che fino ad un mese fa ,dato che per 100 metri non sono coperto dall'adsl ed un mio amico nel colle accanto era coperto,mi sono fatto una wi-fiA bocca apertaue antenne,due access point modificati per raggiungere 8km ,anche se avevamo bisogno di 3 km al max...e devo dire che il servizio è affidabilissimo e che non ti accorgi di essere in lan ,è perfetto......ancora prima di pensare questa, mi sono fatto un cellulare edge da cui ora vi sto mandando questo mess,ed è stata la fregatura piu pesa che ho preso dopo il satellitare..prorpio uno schifo devo caricarlo di programmi per poter navigare forte,o meglio decentemente come ti promettono;nei giochi anche se dovrei viaggiare a 200kbps lagga power anche in quelli ove basterebbe un 26.6kbps, chiami l'assistenza e ogni giorno si inventano una new cavolata per farti stare zitto..mi fanno una rabbia...
    cmq per telekom o altri operatori costa molto meno mettere un antenna che pagare ore e ore di mano d'opera per passare fibre ottiche che del resto in se per se non costano poco...
    Sicuramente agli inizzi i costi saranno non molto contenuti e secondo me non vale il disscorso che in francia costa 39?...in italia fino al gennaio di questo anno non avevamo dei costi molto bassi per adsl e fibre ottiche , anzi eravamo i piu cari,negli altri stati avevano connessioni da 7Mbps e oltre ed in piu con costi inferiori a i nostri piu economici....e non di qualche euro meno......
    Sarà una pura conincidenza ma nel dicembre dell'anno scorso (non mi ric data precisa) c'e stato un servizio delle IENE in cui sono andati dalla telekom a porgli questo fatto e loro promisero che per anno nuovo avrebbero fatto alcuni sconti e precisarono entro febbraio...Se qualcuno si ricorda è scoppiato allora il bum dei super sconti...altrimenti la base costava 75?,   al massimo l'estate scorsa ci regalarono sempre allo stesso prezzo piu banda che giustamente 300 faceva schifo eravamo la vergogna della CEE...
    Per finirla non so se sapete che in Olanda la isdn (vi parlo di un fatto di circa 5 anni fa) il 90% della popolazione ne era in possesso? ,e se la comprava al negozio nel suo pacchettino e andava a casa a montarlo in pochi minuti....Ora, come facevano con noi???ce lo montava un operatore al costo di 200.000lire ,lasciamo perdere i mesi che ci volevano perchè venissero^^con costi spropositati...
    Io lo spero molto che l'anonimo abbia ragione che i costi saranno contenuti..ma visto che vogliono raggiungere ove non arriva l'adsl non penso ce la diano a prezzo stracciato per un po ci spennano finche possono...
    grazie delle vostre attenzioni ,scusatemi se sono stato lungo

    ciao ciao raffaello
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > io raga vi possso dire che fino ad un mese fa
    > ,dato che per 100 metri non sono coperto
    > dall'adsl ed un mio amico nel colle accanto era
    > coperto,mi sono fatto una wi-fiA bocca apertaue antenne,due
    > access point modificati per raggiungere 8km
    > ,anche se avevamo bisogno di 3 km al max...e devo
    > dire che il servizio è affidabilissimo e che non
    > ti accorgi di essere in lan ,è
    > perfetto......

    Si, spiegalo alla polizia postale....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Mettiamo caso che io monti unantennone wimax per
    > dare banda larga nel mioquartiere, poi pero lo
    > devo collegare a qualche centralina adsl perche
    > la gente navighi, di per se un antennone wimax
    > spedisce e riceve segnali wireless,
    > bene se poi telecom non mi fa allacciare (presumo
    > alle solite centraline adsl ) che me ne faccio?
    > in altre parole, dove sta la liberalizzazione ?
    > tanto alla fine dipendiamo da Telcom ..o no

    Dipendi da chi ti dà la banda (e ti permette di rivenderla). Es. se ti metti una HDSL Flat (arrivano dovunque ma sono costose), hai 2Mbit che puoi gestirti come vuoi. Il problema è:

    Se ho un access point che mi copre diciamo un cerchio con raggio 15 Km (teniamoci bassi) a 60 Mbit, lo dovrò collegare a qualcosa da 60 Mbit che mi costa una fucilata (anche 60 ADSL Alice non sono uno scherzo). Seconda cosa, la banda non è mai quella nominale, a pieno carico scende fino al 50% che viene divisa fra gli utenti attivi contemporaneamente. Quindi, se ho 100 utenti in quella zona di cui 30 stanno navigando, ogniuno di loro avrà si e nò 1Mbit. Ora, se 100 utenti mi danno 10 ? al mese, con i miei 1000 ? mensili mi ammortizzo le attrezzature (circa 7000 ?) e sopratutto mi pago i 30 Mbit di banda?
    Direi di no. Fatto in casa si torna ai bei tempi dei collegamenti da 28.8, dove i provider contavano 1 modem ogni 8 abbonati.....
    non+autenticato
  • PS: E' ovvio che anche con 40 ? mese, prendendo una 20 di ADSL (che attualmente non sono rivendibili) da 20 ? potrei pagarmi le attrezzature, ma mi servono router costosi che non costano 2 lire. Alla fine se sono bravo mi avvicino al pareggio, ma stò facendo pagare 40 ? a 100 persone fornendo un servizio che in caso di più di 40 utenti collegati finisce per andare come le peggiori ADSL.

    E se quei 40 utenti si mettono a fare il p2p? Crolla tutto....
    non+autenticato

  • Mettete insieme questa notizia con
    quella della produzione di telefoni cordless
    con Skype per la casa sempre da parte
    di Siemens, e non potrà venirvi che qualche
    sospetto:

    http://mobileblog.it/post/siemens-e-skype-insieme-...

    Io dico che Skype e Siemens faranno le
    scarpe a tutti i fornitori di telefonia europei
    nei prossimi anni.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Io dico che Skype e Siemens faranno le
    > scarpe a tutti i fornitori di telefonia europei
    > nei prossimi anni.

    Anche a me è venuto il sospetto e in parte andrà così (o comunque con chi si avvarrà di simili tecnologie).

    Però tieni presente che il VoIP si sta estendendo alla telefonia cellulare (dove Siemens è un po' carente, anzi ormai assente).

    E poi mi sembra strano che Alvarion e Siemens rimangano da sole.
    Io dico che tra un po' spunterà qualcuno dall'oriente (Huawei, per esempio)...
    non+autenticato
  • Fa piacere che i lettori di PI sappiano mettere insieme le notizie e trarne delle conclusioni perspicaci.

    Comunque ne avevamo parlato anche noiOcchiolino :
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=50378

    D.B.

    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > [...]
    > Io dico che Skype e Siemens faranno le
    > scarpe a tutti i fornitori di telefonia europei
    > nei prossimi anni.
    Se Skype e Siemens busseranno alla porta di casa mia con queste tecnologie, li accogliero' volentieriSorride
  • > Io dico che Skype e Siemens faranno le
    > scarpe a tutti i fornitori di telefonia europei
    > nei prossimi anni.

    Ci penseranno i nostri politici a fermarli per favorire Telecom.
    non+autenticato
  • Nienteeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ma pork!!! Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato
    4724

  • - Scritto da: Ics-pi
    > Nienteeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ma pork!!! Arrabbiato Arrabbiato Arrabbiato

    Pensa che anni anni fa una zona della liguria è stata completamente coperta in fibra ottica.
    Mi pare che poi tutte le case della zona siano state acqusitate da degli inglesi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Ics-pi
    > > Nienteeeeeeeeeeeeeeeeeeeee ma pork!!! Arrabbiato Arrabbiato
    >Arrabbiato
    >
    > Pensa che anni anni fa una zona della liguria è
    > stata completamente coperta in fibra ottica.
    > Mi pare che poi tutte le case della zona siano
    > state acqusitate da degli inglesi.

    Che zona era?
    4724