Exploit contro Windows e OE

Su Internet circolano due exploit per Windows che i cracker potrebbero sfruttare per compromettere quei sistemi in cui non siano ancora stati installati gli ultimi aggiornamenti di sicurezza di Microsoft

Montpellier (Francia) - La scorsa settimana il French Security Incident Response Team (FrSIRT) ha avvistato in Rete degli exploit che prendono di mira due vulnerabilità di Windows e Outlook Express corrette da Microsoft meno di due settimane fa.

L'exploit più pericoloso è quello che sfrutta una falla nell'implementazione del Server Message Block (SMB), un protocollo standard utilizzato da Windows per la condivisione di file, stampanti e porte seriali, oltre che per la comunicazione tra computer. Nel bollettino MS05-027 Microsoft aveva classificato la vulnerabilità dell'SMB con il massimo grado di rischio, spiegando che un malintenzionato potrebbe sfruttarla per assumere il pieno controllo di un sistema remoto su cui giri Windows 2000/XP/2003. La circolazione su Internet di un exploit pubblico capace di far leva su questa falla era stato evidenziato anche dall'anomalo incremento di traffico registrato di recente sulla porta TCP 445, utilizzata dal servizio SMB.

Un secondo exploit fa leva su una vulnerabilità di Outlook Express, descritta nel recente bollettino MS05-030, a cui Microsoft ha assegnato un livello di gravità "importante". Anche in questo caso un cracker potrebbe sfruttare il codice dell'exploit per prendere il controllo remoto di un PC ma, perché ciò accada, deve prima indurre l'utente a visitare un newsgroup malevolo.
Un portavoce di Microsoft ha confermato che il colosso è a conoscenza dell'esistenza di questi exploit ma al momento non ha ricevuto segnalazioni di attacchi. La società ha tuttavia raccomandato ai propri utenti di applicare quanto prima gli aggiornamenti rilasciati il 14 giugno.
TAG: sicurezza
194 Commenti alla Notizia Exploit contro Windows e OE
Ordina
  • ..e se voi tutti winzozziani foste costrettia pagari il software che usate?

    Al 90 % andate tutti a sbafo.

    La gente usa Linux anche perchè si contrappone all'idea di Markenting SLEALE che fa Microsoft :

    "Copiate Copiate pure Winzozz e affini, tanto sappiamo che dall'utenza Home non ci avremmo comunque ricavato nulla, ma intanto farete diventare il nostri prodotti uno standard di riferimento mondiale!!!!"



    non+autenticato
  • > La gente usa Linux anche perchè si contrappone
    > all'idea di Markenting SLEALE che fa Microsoft :

    infatti poi si vede cosa è venuto fuori di linux: un ammasso di applicazioni disomogenere, che non si integrano fra di loro, che non cooperano fra di loro, che non hanno uno straccio di interoperabilità, ecc. che girano sopra ad un kernel monolitico fatto da 1 unico file che siete costretti a ricompilare ogni volta che si deve cambiare qualcosa... HORRIBLE!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > La gente usa Linux anche perchè si contrappone
    > > all'idea di Markenting SLEALE che fa Microsoft :
    >
    > infatti poi si vede cosa è venuto fuori di linux:
    > un ammasso di applicazioni disomogenere, che non
    > si integrano fra di loro, che non cooperano fra
    > di loro, che non hanno uno straccio di
    > interoperabilità, ecc. che girano sopra ad un
    > kernel monolitico fatto da 1 unico file che siete
    > costretti a ricompilare ogni volta che si deve
    > cambiare qualcosa... HORRIBLE!

    Ecco un altro che non sa neanche di cosa parla!
    Forse non sa che esiste il kernel modulare, e che il kernel modulare va ricompilato una sola volta con tutti i moduli, e quando ti serve il modulo per una determinati periferica lo carichi o viene caricato automaticamente tramite il "kernel module loader" , senza dover riavviare 200 volte il sistema come sul tuo amato WinSux per installare un driver, il quale al 80% non funzionerà, perchè avrà bisogno di qualche patch.Sorride


    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > La gente usa Linux anche perchè si contrappone
    > > all'idea di Markenting SLEALE che fa Microsoft :
    >
    > infatti poi si vede cosa è venuto fuori di linux:
    > un ammasso di applicazioni disomogenere, che non
    > si integrano fra di loro, che non cooperano fra
    > di loro, che non hanno uno straccio di
    > interoperabilità, ecc. che girano sopra ad un
    > kernel monolitico fatto da 1 unico file che siete
    > costretti a ricompilare ogni volta che si deve
    > cambiare qualcosa... HORRIBLE!

    Ignorante! Neanche conosci come funziona Linux.
    La maggior parte delle distribuzioni usano un kernel modulare, in cui tutti i moduli di cui hai bisogno sono già compilati, e ti basta un modprobe "nome_modulo", per caricare quello che ti serve, senza riavviare il sistema, cosa che non succede con Winmerd, il quale deve essere riavviato almeno 2 volteSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Ignorante! Neanche conosci come funziona Linux.
    > La maggior parte delle distribuzioni usano un
    > kernel modulare, in cui tutti i moduli di cui hai
    > bisogno sono già compilati, e ti basta un
    > modprobe "nome_modulo", per caricare quello che
    > ti serve, senza riavviare il sistema, cosa che
    > non succede con Winmerd, il quale deve essere
    > riavviato almeno 2 volteSorride

    Su XP i driver non Plug & Play possono essere disattivati a caldo senza riavviare il sistema, .
    Gestione periferiche -> Visualizza periferiche nascoste.
    comare un ramo con la scritta "Driver non Plug & play"
    http://img206.echo.cx/img206/1039/driver9za.gif
    http://img206.echo.cx/img206/8877/driver27sa.gif


  • > Su XP i driver non Plug & Play possono essere
    > disattivati a caldo senza riavviare il sistema, .
    >
    > Gestione periferiche -> Visualizza periferiche
    > nascoste.
    > comare un ramo con la scritta "Driver non Plug &
    > play"
    > http://img206.echo.cx/img206/1039/driver9za.gif
    > http://img206.echo.cx/img206/8877/driver27sa.gif
    >

    Ah si, e quando mai il Pluf&play di windows ha funzionatoA bocca aperta ?

    E' solo una funzionalità dichiarata da Microsoft, ma che in pratica funziona 1 volta su 10Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: puntomediatico

    > Su XP i driver non Plug & Play possono essere
    > disattivati a caldo senza riavviare il sistema, .

    Quelli non plug'n'play...
    Quanti sono non plug'n'play oggi?
    E i servizi? In Linux dopo l'installazione li ha subito pronti per farli partire, in Win da 2000 in poi li puoi fare partire e stoppare senza reboot, ma dopo la prima installazione devi rebootare.

  • - Scritto da: Mechano
    >
    > - Scritto da: puntomediatico
    >
    > > Su XP i driver non Plug & Play possono essere
    > > disattivati a caldo senza riavviare il sistema,
    > .
    >
    > Quelli non plug'n'play...
    > Quanti sono non plug'n'play oggi?
    > E i servizi? In Linux dopo l'installazione li ha
    > subito pronti per farli partire, in Win da 2000
    > in poi li puoi fare partire e stoppare senza
    > reboot, ma dopo la prima installazione devi
    > rebootare.

    Anche su 2000 server edition?
    Chiedo perchè non lo so, perchè mi aspetterei su 2000 server una gestione simile a quella di linux dei vari servizi. (a riga di comando)

  • - Scritto da: Mechano
    >
    > - Scritto da: puntomediatico
    >
    > > Su XP i driver non Plug & Play possono essere
    > > disattivati a caldo senza riavviare il sistema,
    > .
    >
    > Quelli non plug'n'play...
    > Quanti sono non plug'n'play oggi?
    > E i servizi? In Linux dopo l'installazione li ha
    > subito pronti per farli partire, in Win da 2000
    > in poi li puoi fare partire e stoppare senza
    > reboot, ma dopo la prima installazione devi
    > rebootare.

    E' tempo perso discutere con i winari, ormai tutte le loro convinzioni vengono continuate smontate e rimonatate dai dati di fattoSorride
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Mechano
    > >
    > > - Scritto da: puntomediatico
    > >
    > > > Su XP i driver non Plug & Play possono essere
    > > > disattivati a caldo senza riavviare il
    > sistema,
    > > .
    > >
    > > Quelli non plug'n'play...
    > > Quanti sono non plug'n'play oggi?
    > > E i servizi? In Linux dopo l'installazione li ha
    > > subito pronti per farli partire, in Win da 2000
    > > in poi li puoi fare partire e stoppare senza
    > > reboot, ma dopo la prima installazione devi
    > > rebootare.
    >
    > E' tempo perso discutere con i winari, ormai
    > tutte le loro convinzioni vengono continuate
    > smontate e rimonatate dai dati di fattoSorride

    io non sono un winaro, anzi.
  • > Quelli non plug'n'play...
    > Quanti sono non plug'n'play oggi?

    persino le periferiche da 4 soldi sono plug n play, quindi per favore non ciamo fesserie. Il plug n play funziona, non ha bisogno di riavviare windows e il 100% delle periferiche sono plug n play.
    non+autenticato
  • Ma possibile che non lo capite? La microsoft è stufa di codare un sistema operativo che ha un source definito spaghetti code (troppo caotico e spesso insensato!).

    Non sanno piu come spiegarvelo, migliaia di programmatori da tutto il mondo, gli ingegneri piu bravi sono li alal microsoft, e pensate che non sappiano programmare?

    Tutti questi bug cosi gravi non possono essere delle sviste, lo capite vero? Linux, *BSD, e molti altri sistemi liberi vengono scritti da sole 100 persone, molto meno codice e molte piu funzionalita'!

    Aprite gli occhi!!!
    non+autenticato
  • A mio padre l'ho chiusa secoli fa....:|
    Sono daccordissimo sulla pessima qualità del sw microsoft, ma vorrei proprio sapere chi gira ancora con il file & printing sharing attivato sulla scheda di rete in internet??? e chi lo fa...lo fustighiamoSorride)))
    apparte gli scherzi se vogliamo parlare seriamente, i sistemi server anche se l'amministratore è un beota...la porta 445 la chiudono di default. Anzi non la aprono proprio appena stai installando windows....

    Saluti
    Andrea

    andrea@cicci.it:
    non+autenticato

  • > Sono daccordissimo sulla pessima qualità del sw
    > microsoft,

    io non sono daccordo sulla tua affermazione "pessima qualità del software microsoft".
    Linux non è una valida alternativa a Microsoft anche perchè se fosse valida, siccome è gratis, tutti a quest'ora sarebbero migrati su linux
    Linux soffre delle stesse vulnerabilità di Windows: remote code execution, DoS attack, rpc, heap overflow, buffer overflow.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Sono daccordissimo sulla pessima qualità del sw
    > > microsoft,
    >
    > io non sono daccordo sulla tua affermazione
    > "pessima qualità del software microsoft".

    > Linux non è una valida alternativa a Microsoft
    > anche perchè se fosse valida, siccome è gratis,
    > tutti a quest'ora sarebbero migrati su linux


    Rieccolo!
    Con un'azienda che ricatta i produttori, tollera la pirateria, usa formati chiusi e modifica gli standard, come si fa per altri prodotti a diffondersi?


    > Linux soffre delle stesse vulnerabilità di
    > Windows: remote code execution, DoS attack, rpc,
    > heap overflow, buffer overflow.

    Si morti viventi, masse isteriche, cani e gatti che vivono insieme e marmotte che incartano cioccolata...

    Fatto sta che di un 46% di server Linux su internet gli unici exploit sono sempre contro qualche server amatoriale messo su con installazioni di default da amministratori improvvisati e qualche defacciamento per colpa di qualche CMS buggato.


  • - Scritto da: Anonimo

    >
    > io non sono daccordo sulla tua affermazione
    > "pessima qualità del software microsoft".
    > Linux non è una valida alternativa a Microsoft
    > anche perchè se fosse valida, siccome è gratis,
    > tutti a quest'ora sarebbero migrati su linux
    > Linux soffre delle stesse vulnerabilità di
    > Windows: remote code execution, DoS attack, rpc,
    > heap overflow, buffer overflow.

    Si ma chi sono i sistemisti ?
    Molti non sanno che la maggior parte è gente improvvisata , che a poco a che fare con l'informatica.
    Il fatto di doversi leggere un manuale, o un How to per capirci qualcosa di piu, gli spaventa, anche perchè molti non conoscono neanche l'inglese.Sorride

    Cosa c'è di piu bello di un punta e clicca, senza poi capirci una mazza di quello che sta succedendo ?Sorride
    non+autenticato
  • > Cosa c'è di piu bello di un punta e clicca, senza
    > poi capirci una mazza di quello che sta
    > succedendo ?Sorride

    in windows c'è sia il punta e clicca e anche la possibilità di capire quello che sta succedendo, mentre su linux devi per forza capire quello che succede altrimenti non vai da nessuna parte. Mi dispiace ma linux è troppo legato con il passato.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Cosa c'è di piu bello di un punta e clicca,
    > senza
    > > poi capirci una mazza di quello che sta
    > > succedendo ?Sorride
    >
    > in windows c'è sia il punta e clicca e anche la
    > possibilità di capire quello che sta succedendo,
    > mentre su linux devi per forza capire quello che
    > succede altrimenti non vai da nessuna parte. Mi
    > dispiace ma linux è troppo legato con il passato.

    Oddio, cosa mi tocca leggere!

    Questa è la dimostrazione che la gente usa il PC solo come videogames, e non sa che per usi professionali ci sono altri sistemi operativi !!
    non+autenticato
  • C'è anche a chi serve aperta...

    - Scritto da: Anonimo
    > A mio padre l'ho chiusa secoli fa....:|
    > Sono daccordissimo sulla pessima qualità del sw
    > microsoft, ma vorrei proprio sapere chi gira
    > ancora con il file & printing sharing attivato
    > sulla scheda di rete in internet??? e chi lo
    > fa...lo fustighiamoSorride)))
    > apparte gli scherzi se vogliamo parlare
    > seriamente, i sistemi server anche se
    > l'amministratore è un beota...la porta 445 la
    > chiudono di default. Anzi non la aprono proprio
    > appena stai installando windows....
    >
    > Saluti
    > Andrea
    >
    > andrea@cicci.it:
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C'è anche a chi serve aperta...

    si ma in locale, non di certo in remoto.
    non+autenticato
  • Secunia Advisory:    SA14295    Print Advisory
    Release Date:    2005-02-16
    Last Update:    2005-06-09

    Critical:    
    Moderately critical
    Impact:    Unknown
    Hijacking
    Security Bypass
    Exposure of sensitive information
    Privilege escalation
    DoS
    Where:    From remote
    Solution Status:    Partial Fix

    OS:    Linux Kernel 2.6.x

    http://secunia.com/advisories/14295/
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Secunia Advisory:    SA14295    Print Advisory
    > Release Date:    2005-02-16
    > Last Update:    2005-06-09
    >
    > Critical:    
    > Moderately critical
    > Impact:    Unknown
    > Hijacking
    > Security Bypass
    > Exposure of sensitive information
    > Privilege escalation
    > DoS
    > Where:    From remote
    > Solution Status:    Partial Fix
    >
    > OS:    Linux Kernel 2.6.x
    >
    > http://secunia.com/advisories/14295/


    Poverino, peccato che quelle che permetto di prendere possesso della macchina e fare una pivilage escalation richiedono possono essere sfruttate solo da attaccker che hanno un account su quel sistema, cosa non proprio comune.

    Differenza con il tuo amato WinCess, il quale permette di eseguire codice arbitrario sul tuo sistema senza la tua interazione, ma semplicemente è sufficiente che la tua macchina sia in rete.

    Sono vani i tentativi di voi winari di screditare il pinguino, guardate la pagliuzza che hanno negli occhi gli altri, e non guardate la trave che avete nei vostri occhiSorride
    non+autenticato
  • Non per difendere qualcuno ma intanto tale cose dimostra che anke linux ha i suoi problemini. Stampatevi bene in mente che nessun sistema operativo è perfetto. Linux è poco diffuso quindi poco preso di mira... tutto qua.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Non per difendere qualcuno ma intanto tale cose
    > dimostra che anke linux ha i suoi problemini.
    > Stampatevi bene in mente che nessun sistema
    > operativo è perfetto. Linux è poco diffuso quindi
    > poco preso di mira... tutto qua.

    Poco diffuso ? Ma se gli *Nix tengono su internet !
    non+autenticato


  • > Poco diffuso ? Ma se gli *Nix tengono su internet
    > !

    sono quello sono in grado di fare, per il resto windows rulez!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Non per difendere qualcuno ma intanto tale cose
    > > dimostra che anke linux ha i suoi problemini.
    > > Stampatevi bene in mente che nessun sistema
    > > operativo è perfetto. Linux è poco diffuso
    > quindi
    > > poco preso di mira... tutto qua.
    >
    > Poco diffuso ? Ma se gli *Nix tengono su internet
    > !

    per poco diffuso penso intendesse nel mercato desktop, il che è innegabile.

  • > Poverino, peccato che quelle che permetto di
    > prendere possesso della macchina e fare una
    > pivilage escalation richiedono possono essere
    > sfruttate solo da attaccker che hanno un account
    > su quel sistema, cosa non proprio comune.

    ma non diciamo cavolate, se la vulnerabilità è da remoto, significa che è sfruttabilissima. Non serve in alcun modo conoscere l'account di quel sistema!!!! altrimenti che vulnerabilità sarebbe?
    non+autenticato
  • > ma non diciamo cavolate, se la vulnerabilità è da
    > remoto, significa che è sfruttabilissima. Non
    > serve in alcun modo conoscere l'account di quel
    > sistema!!!! altrimenti che vulnerabilità sarebbe?

    Vedi non ti sei degnato neanche di leggerlo quell'advisory, e stai dicendo idiozie e facendo figuracce.

    L'unica vulnerabilità sfruttabile da remoto in quel caso, è un Denial of Service, causato da un modulo presente nel framework di Iptables.
    Non mi pare che un Denial of Service di quel tipo, permetta di controllare la macchina da remoto ed eseguire codice arbitrario sul sistema.

    A questo punto mi viene da chiedere se tu conosca cosa sia un Denial of Service .
    non+autenticato
  • non capisco tutti questi allarmismi, ormai chi usa windows ha già ottenuto la patch di giugno e quelle precenti tramite windows update, quindi non ha alcun senso parlarne.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > non capisco tutti questi allarmismi, ormai chi
    > usa windows ha già ottenuto la patch di giugno e
    > quelle precenti tramite windows update, quindi
    > non ha alcun senso parlarne.

    Quanti utenti win aggiornano regolarmente?
    Quanti hanno winzozz update attivo?

    non+autenticato


  • > Quanti utenti win aggiornano regolarmente?
    > Quanti hanno winzozz update attivo?
    >

    gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO dato che linux è ingestibile!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > > Quanti utenti win aggiornano regolarmente?
    > > Quanti hanno winzozz update attivo?
    > >
    >
    > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > dato che linux è ingestibile!

    AHAahahaha questa è la cazzata dell'anno, che credo entrerà nalla Hall -of- FAME
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > dato che linux è ingestibile!

    Intanto pare che ci sia un'azienda che protegge i DNS della Micro$oft con server Linux...
    Se era ingestibile perchè lo si usa a tale scopo?

    __
    Mr. Mechano


  • - Scritto da: Mechano
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > > dato che linux è ingestibile!
    >
    > Intanto pare che ci sia un'azienda che protegge i
    > DNS della Micro$oft con server Linux...
    > Se era ingestibile perchè lo si usa a tale scopo?
    >
    > __
    > Mr. Mechano


    invece no...è tutto su win2003 server...

    http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=http:/...

    ma... ha solo 66 giorni dall'ultimo reboot ... hahahahahahhaahhaahahhahaha...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    >
    > - Scritto da: Mechano
    > >
    > > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > > > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > > > dato che linux è ingestibile!
    > >
    > > Intanto pare che ci sia un'azienda che protegge
    > i
    > > DNS della Micro$oft con server Linux...
    > > Se era ingestibile perchè lo si usa a tale
    > scopo?
    > >
    > > __
    > > Mr. Mechano
    >
    >
    > invece no...è tutto su win2003 server...
    >
    > http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=http:/
    >
    > ma... ha solo 66 giorni dall'ultimo reboot ...
    > hahahahahahhaahhaahahhahaha...

    Guarda che parlava dei DNS della Microsoft, sai cosa sono i DNS server? : )


    non+autenticato


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >
    > >
    > > - Scritto da: Mechano
    > > >
    > > > - Scritto da: Anonimo
    > > >
    > > > > gli stessi utenti che hanno linux ovvero
    > ZERO
    > > > > dato che linux è ingestibile!
    > > >
    > > > Intanto pare che ci sia un'azienda che
    > protegge
    > > i
    > > > DNS della Micro$oft con server Linux...
    > > > Se era ingestibile perchè lo si usa a tale
    > > scopo?
    > > >
    > > > __
    > > > Mr. Mechano
    > >
    > >
    > > invece no...è tutto su win2003 server...
    > >
    > >
    > http://toolbar.netcraft.com/site_report?url=http:/
    > >
    > > ma... ha solo 66 giorni dall'ultimo reboot ...
    > > hahahahahahhaahhaahahhahaha...
    >
    > Guarda che parlava dei DNS della Microsoft, sai
    > cosa sono i DNS server? : )
    >
    >

    no ! ma mi piace piantare grane ovunque passo... ppssssst se vuoi ti posso passare una copia pirata della debbian... la vuoi eh ? la vuoi ?
    non+autenticato

  • - Scritto da: Mechano
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    >
    > > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > > dato che linux è ingestibile!
    >
    > Intanto pare

    "pare"
    è una tua supposizione oppure hai riferimenti certi?
    dove l'hai letto?

    > che ci sia un'azienda che protegge i
    > DNS della Micro$oft con server Linux...
    > Se era ingestibile perchè lo si usa a tale scopo?
    >
    > __
    > Mr. Mechano

  • > gli stessi utenti che hanno linux ovvero ZERO
    > dato che linux è ingestibile!

    Talmente ingestibile che regge la maggioranza dei server web del pianeta. Talmente ingestibile che ci sono milioni di persone al mondo che lo usano. Talmente ingestibile che ci sono intere aziende che ci basano il loro business. Talmente ingestibile che esiste per qualunque piattaforma. Talmente ingestibile che le edicole sono tappezzate di riviste dedicate.

    O forse è ingestibile per chi non ne capisce un cazzo di informatica, lo ha provato, si è reso conto di non essere all'altezza, è tornato mestamente a Windows e ora ha il terrore che prenda piede perchè se no non avrà più il suo lavoro da cacciavitaro avanti avanti avanti?
    non+autenticato

  • > Talmente ingestibile che regge la maggioranza dei
    > server web del pianeta. Talmente ingestibile che
    > ci sono milioni di persone al mondo che lo usano.
    > Talmente ingestibile che ci sono intere aziende
    > che ci basano il loro business. Talmente
    > ingestibile che esiste per qualunque piattaforma.
    > Talmente ingestibile che le edicole sono
    > tappezzate di riviste dedicate.

    parla pure ma la verità la sanno tutti: microsoft è il detentore mondiale dei sistemi operativi, e se tutti lo usano un motivo c'è. Non serve a niente che le edicole siano tapezzate con le ultime distribuzioni di linux... che fra l'altro quando le installi minimo hanno bisogno di altri 300MB di patchA bocca aperta
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 10 discussioni)