Stream e Tele+: arriva l'accordo

Universal Vivendi, Canal+ e News Corp. realizzeranno un'unica televisione via satellite italiana

Roma - E' stato annunciato ieri sera a Parigi l'accordo che porterà in breve tempo alla fusione delle due televisioni italiane via satellite: Stream e Tele+.

L'annuncio è arrivato da Canal+ e Universal Vivendi, che controllano Tele+, congiuntamente a News Corp., che detiene insieme a Telecom Italia la proprietà di Stream. Secondo quanto si apprende, l'operazione prevede in un primo momento l'acquisto da parte di News Corp. del 50 per cento di Stream in mano a Telecom Italia e successivamente l'intera proprietà di Stream sarà acquistata da Tele+.

L'unione delle due reti permetterà, secondo quanto dichiarato dalle aziende proprietarie, la costituzione di un offerta "che consentirà di velocizzare lo sviluppo della paytv in Italia e di proporre agli abbonati attuali e futuri un'offerta di programmi più ricca e completa".
TAG: mercato
13 Commenti alla Notizia Stream e Tele+: arriva l'accordo
Ordina
  • L'Italia è il paese delle libertà!!
    Forza Italia!!
    Ora torna pure il re!! Che bello!!

    AIIIIIIIIIIIIIIIIIUUUUUUUUUUUUUUUUTTTTTTTTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.....








    non+autenticato
  • ...Alla brace!
    Meno male che a Marzo mi scade il contratto di abbonamento con tele+...
    non+autenticato
  • Ricordati di disdirloSorride Io l'ho disdetto a settembre per Dicembre (per essere sicuro, non si sa mai) e ora non do più un soldo a quei ladri...tanto per quello che c'era su Tele+....un paio di film nuovi (che ci sono anche in videoteca), qualche spettacolino, Discovery Channel (l'unica cosa accettabile).....
    Molto meglio comprarsi un decoder serio (non il Goldone che ti danno loro), programmabile e gustarsi le tv in chiaro, che sono decisamente di più di quelle che ti lasciano vedere loro.
    non+autenticato
  • guarda che anche il goldone si può programmare per beccare tutte le reti. Io non ho il settaggio D+, ma il personalizzato.
    non+autenticato


  • - Scritto da: vertigo
    > guarda che anche il goldone si può
    > programmare per beccare tutte le reti. Io
    > non ho il settaggio D+, ma il
    > personalizzato.

    Non è vero. Il goldone non è programmabile. Ti becchi le 500 reti disponibili sul Goldone (di cui la maggior parte thailandesi, di musica o di stream) e nulla più. Se invece ti compri una rivista a caso sulla tv sat vedi che quelle in chiaro sono molte di più.....
    non+autenticato
  • <L'unione delle due reti permetterà, secondo quanto dichiarato dalle aziende proprietarie, la costituzione di un offerta "che consentirà di velocizzare lo sviluppo della paytv in Italia e di proporre agli abbonati attuali e futuri un'offerta di programmi più ricca e completa".>

    In regime di monopolio? Mah!
    non+autenticato
  • mah
    la concorrenza tra d+ e stream è l'unico esempio di danno per il consumatore, soprattutto per il calcio. La vera concorrenza sarebbe stata se entrambe le tv avessero proposto le stesse squadre (tutte) di serie A e B, poi uno si abbonava in base a altri fattori, quali il numero delle telecamere, i commentatori e telecronisti, i servizi pre e post partita ecc..

    Peggio di un monopolio sono due monopoliSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Daniele
    > mah
    > la concorrenza tra d+ e stream è l'unico
    > esempio di danno per il consumatore,
    > soprattutto per il calcio. La vera
    > concorrenza sarebbe stata se entrambe le tv
    > avessero proposto le stesse squadre (tutte)
    > di serie A e B, poi uno si abbonava in base
    > a altri fattori, quali il numero delle
    > telecamere, i commentatori e telecronisti, i
    > servizi pre e post partita ecc..
    >
    > Peggio di un monopolio sono due monopoliSorride

    Guarda che Tele+ e Stream mica avevano solo il calcio ! Così tu adesso avrai tutte le tue belle squadrette insieme, potrai buttare ancora più soldi per vederti quelle quattro partite, e intanto ci sarà il monopolio vero su film, spettacoli, altri sport (cavoli ma in Italia esiste solo il calcio ??? Guardatevi le Olimpiadi e vedrete che esistono tanti sport molto più eccitanti di vedere 22 idioti stramiliardari a dare due calci a una palla)......
    Già il fatto che la paytv abbia rovinato il resto delle tv, obbligandoci a pagare per quello che prima si vedeva gratis è grave, ora lo potranno pure fare in regime di monopolio !
    non+autenticato
  • Concordo, siamo praticamente fregati!!!
    Concordo, non esiste solo il calcio!!!!

    W Canal Jimmy!
    W Discovery Channel!

    Ciao!
    non+autenticato
  • daccordissimo vivacanaljimmy
    non+autenticato
  • ci sarebbe una soluzione :
    Staccate tutti l'abbonamento , vedrete che i programmi tornano tutti in chiaro !!!!
    non+autenticato


  • - Scritto da: gigi
    > ci sarebbe una soluzione :
    > Staccate tutti l'abbonamento , vedrete che i
    > programmi tornano tutti in chiaro !!!!

    Io l'ho fatto, purtroppo c'è ancora molta gente che pur di vedere le partite si fa spellare. Cmq lo stesso discorso vale per i cd: tutti si lamentano del prezzo alto, ma poi tutti come pecoroni alla prima occasione li comprano, dicono "per fare un regalo", ma se uno avesse un po' di fantasia farebbe un regalo diverso.....
    Finchè ci sarà gente disposta a pagare qualunque prezzo per il nulla, loro continueranno a venderceloSorride
    non+autenticato
  • Bravo così si ragiona , piuttosto di spendere
    mezzo milione all'anno per vedere 4 partite di calcio che una volta erano pure gratis chleague
    e altri sport, (che fine ha fatto il tennis ?), io spero che tutti lo stacchino e che il consumatore impari a scegliere, è giusto pagare
    solo quando serve , sè nò ci tiriamo la zappa nei piedi da soli............

    > Io l'ho fatto, purtroppo c'è ancora molta
    > gente che pur di vedere le partite si fa
    > spellare. Cmq lo stesso discorso vale per i
    > cd: tutti si lamentano del prezzo alto, ma
    > poi tutti come pecoroni alla prima occasione
    > li comprano, dicono "per fare un regalo", ma
    > se uno avesse un po' di fantasia farebbe un
    > regalo diverso.....
    > Finchè ci sarà gente disposta a pagare
    > qualunque prezzo per il nulla, loro
    > continueranno a venderceloSorride
    non+autenticato