Impronte digitali e smart-card insieme

Ultimobyte ha presentato il nuovo dispositivo Biothentic per l'autenticazione e il controllo dell'accesso adatto ad ogni tipo di applicazione

Milano - Biothentic Ŕ il nuovo prodotto distribuito da Ultimobyte per il controllo degli accessi e l'autenticazione. Si tratta di un dispositivo che utilizza il modello cosiddetto "full in card matching" che combina l'impiego del lettore di impronte digitali con quello della smart-card.

Questo sistema permette di memorizzare i modelli (detti template) delle impronte autorizzate all'accesso alle applicazioni alle quali Biothentic Ŕ collegato unicamente sulla smart-card, che quindi deve essere inserita nel lettore per effettuare il confronto con l'impronta che viene letta al momento dell'accesso. Questo sistema evita che le impronte digitali autorizzate siano memorizzate in database esterni collegati al lettore, cosa che elimina il rischio che le informazioni biometriche possano essere danneggiate o rubate e, nel contempo, rispetta le raccomandazioni del Garante della Privacy in materia di autenticazione biometrica.

Con Biothentic l'utente ha il totale controllo sulle sue informazioni personali, compresa la possibilitÓ di cancellarle da qualsiasi memoria quando lo desidera.
Il sistema Ŕ compatibile con qualsiasi applicazione: commercio elettronico, controllo immigrazione, identificazione dei cittadini, accesso a luoghi protetti, ma anche sistemi di voto, carte telefoniche, firma elettronica su documenti, patenti di guida, e bancomat.

Ultimobyte propone Biothentic completo di tutto il software necessario per la gestione delle operazioni di memorizzazione iniziale delle impronte che possono essere pi¨ di una per ogni singolo utente, e della loro conservazione sulla smart-card che integra anche l'algoritmo per la verifica della compatibilitÓ delle impronte stesse. Biothentic Ŕ compatibile con tutti i principali algoritmi crittografici, tra cui RSA, DES e 3DES, che vengono gestiti attraverso l'apposito processore proprietario integrato.

Il sistema di lettura dell'impronta digitale Ŕ gestito dal FingerChip e ha una risoluzione pari a 500 punti per pollice; le smart-card compatibili sono quelle che rispettano le specifiche dello standard Iso/Iec 7816 con connettori a otto contatti.

Biothentic Ŕ collegabile ai sistemi tramite porta Usb, mentre il software Ŕ compatibile con il sistema operativo Windows nelle versioni 2000, XP e 2003.
TAG: biometria