India, un matrimonio via cellulare

Le piogge torrenziali non hanno consentito ai due sposi di guardarsi negli occhi e la cerimonia, durata una mezz'ora, è stata partecipata via telefonino

Roma - Piogge torrenziali avevano provocato inondazioni in Gujarat, nell'India occidentale, impedendo al giovane Ashifkhan Jahurkhan, 25 anni, di recarsi a Bombay per raggiungere la sua promessa sposa.

Il matrimonio poteva essere rinviato, ma la coppia indiana non si è persa d'animo e ha pensato ad una tele-cerimonia: i due giovani si sono sposati "in remoto", mediante il telefono cellulare. La cerimonia multimediale è stata celebrata nello scorso fine settimana.

"Abbiamo fatto il miglior uso della tecnologia. Era impossibile per me e per la mia famiglia raggiungere Bombay, dato che le strade erano inondate", ha detto il novello sposo, che non ha ancora incontrato la moglie dopo il matrimonio.
La cerimonia è durata mezz'ora, durante la quale i testimoni di entrambi hanno attivato gli amplificatori, per permettere a parenti ed amici convenuti di ascoltare il fatidico "sì" pronunciato dagli sposi.

Il telefono è riuscito a salvare la cerimonia. Per il viaggio di nozze bisognerà che i due sposini si inventino qualcosa di diverso.

DB
TAG: 
2 Commenti alla Notizia India, un matrimonio via cellulare
Ordina