I dieci obiettivi del ministro Stanca

Il titolare del dicastero all'Innovazione ieri pomeriggio ha presentato il proprio piano per innovare l'Italia. Dieci i nodi centrali

Roma - Sono dieci i punti focali dell'azione del ministero all'Innovazione di Lucio Stanca: li ha illustrati ieri pomeriggio in occasione della riunione del Comitato interministeriale per la società dell'informazione lo stesso ministro.

Si tratta di linee di azione che, secondo Stanca, "entro fine legislatura, porteranno alla modernizzazione del Paese attraverso un nuovo modello di Stato digitalizzato".

Questi i dieci obiettivi di legislatura individuati da Stanca:
1. Fornitura on line di tutti i servizi prioritari;
2. Emissione di 30 milioni di Carte d'Identità elettroniche;
3. Diffusione (entro il 2003) di un milione di firme digitali;
4. Approvvigionamento tramite e-procurement di beni e servizi della Pubblica Amministrazione per il 50% della spesa;
5. Totalità delle comunicazioni interne alla PA tramite posta elettronica;
6. Gestione on line di tutti gli impegni e mandati di pagamento;
7. Alfabetizzazione certificata di tutti i dipendenti pubblici eleggibili;
8. Erogazione tramite e-learning di 1/3 della formazione dei dipendenti pubblici;
9. Accesso on line all'iter delle pratiche in 2/3 degli uffici della PA;
10. Sistema per valutare la soddisfazione del "cliente" in tutti gli uffici che erogano servizi.

Stanca ha insistito ieri sulle iniziative già in atto, in particolare relativamente allo sviluppo della banda larga, a quello del telelavoro e della patente informatica...

"Grazie a queste iniziative - ha poi commentato - modernizzeremo l'Italia attraverso un uso diffuso delle nuove tecnologie sia nel pubblico che nel privato. Sarà inoltre favorita la competitività del sistema Paese accelerando lo sviluppo dell'economia della rete per realizzare una Società dell'Informazione che migliori la qualità della vita e prevenga esclusioni di natura sociale o economica".
TAG: italia
30 Commenti alla Notizia I dieci obiettivi del ministro Stanca
Ordina
  • La cosa strana è che se fosse stato un ministro Francese o Tedesco a proporre le stesse cose, avremmo denigrato il nostro governo come arretrato e ignorante rispetto al web.
    Forse sarebbe meglio contribuire con la verifica dei primi risultati per giudicare se un ministro ha sbagliato oppure no.
    In ogni caso chiunque abbia idee migliori di quelle del ministro può postarle senza paura, pubblicamente, come contributo democartico alla discussione.

    Scagliare anatemi senza avere una conoscenza approfondita del problema e ragionando per slogan è un tipico sport nazionale.

    Credo che per cambiare sistema occorra obbligatoriamente partire ad un punto fermo dotandosi di obbiettivi, anche ambiziosi da raggiungere.

    Non credo infine che per dimostrare "Grande Cultura Informatica" sia necessario ricorrere all'offesa.

    Ringrazio chi vorrà rispondere senza ricorrere agli insulrti.
    non+autenticato


  • - Scritto da: Fabrizio Vezzani
    > La cosa strana è che se fosse stato un
    > ministro Francese o Tedesco a proporre le
    > stesse cose, avremmo denigrato il nostro
    > governo come arretrato e ignorante rispetto
    > al web.
    > Forse sarebbe meglio contribuire con la
    > verifica dei primi risultati per giudicare
    > se un ministro ha sbagliato oppure no.
    > In ogni caso chiunque abbia idee migliori di
    > quelle del ministro può postarle senza
    > paura, pubblicamente, come contributo
    > democartico alla discussione.

    E' vero, infatti come punti non sono sbagliati. Il problema vero è che in realtà non sono niente di nuovo, è tanto che si parla di queste cose e l'appunto che si faceva è che Stanca ne parla come se fossero cose "inventate" da lui. Cmq se riuscirà a realizzare quello che ha detto, sarò il primo ad essere feliceSorride


    > Scagliare anatemi senza avere una conoscenza
    > approfondita del problema e ragionando per
    > slogan è un tipico sport nazionale.

    E' vero, succede spesso in Italia, in tutti i campi.

    >
    > Credo che per cambiare sistema occorra
    > obbligatoriamente partire ad un punto fermo
    > dotandosi di obbiettivi, anche ambiziosi da
    > raggiungere.

    Gli obbiettivi devono sempre essere ambiziosi, necessariamente. La speranza è che riescano a metterli in pratica meglio di altri che non sono riusciti a realizzare in quasi un anno di governo (nonostante le promesse elettorali). Cmq l'innovazione tecnologica in Italia ha bisogno di una fortissima spintaSorride


    > Non credo infine che per dimostrare "Grande
    > Cultura Informatica" sia necessario
    > ricorrere all'offesa.

    No, e neanche per dimostrare di essere migliori. Molti pensano che il modo di rispondere a qualcuno che ti critica sia di bollarlo, ma ovviamente fa soltanto diventare ridicoli.

    >
    > Ringrazio chi vorrà rispondere senza
    > ricorrere agli insulrti.

    Il tuo post è corretto e non vedo perchè bisognerebbe insultarti. Se uno ha idee diverse dalle proprie, ciò non significa che sia stupido.
    Ciao !Sorride
    non+autenticato
  • Stanca:

    <<1. Fornitura on line di tutti i servizi prioritari;>>

    Aria fritta. Cosa si intende per "servizio prioritario"?!?

    <<2. Emissione di 30 milioni di Carte d'Identità elettroniche;>>

    Aria fritta. L'emissione nn e' un problma. E il renderle operative il problema

    <<3. Diffusione (entro il 2003) di un milione di firme digitali;>>

    Aria fritta. Devi spiegare agli italiani perche' conviene farsi la firma digitale (sopratutto con la legislazione attuale) e non chiedere ai tesserati di F.I. di averla perche' "e' nel programma"

    <<4. Approvvigionamento tramite e-procurement di beni e servizi della Pubblica Amministrazione per il 50% della spesa;>>

    Cioe' la P.A. comprera' i libri da Amazon?!?

    <<5. Totalità delle comunicazioni interne alla PA tramite posta elettronica;>>

    Che allora avra' valore legale. Sulla base delle firme digitali dette sopra? Oppure non ci saranno piu' comunicazioni ufficiali e bisognera' registrare le telefonate "informali"?

    <<6. Gestione on line di tutti gli impegni e mandati di pagamento;>>

    Stiamo a vedere (pero' almeno questo e' un impegno preciso!)

    <<7. Alfabetizzazione certificata di tutti i dipendenti pubblici eleggibili;>>

    Certificata da chi?!?

    <<8. Erogazione tramite e-learning di 1/3 della formazione dei dipendenti pubblici;>>

    Ah, ok, da Cepuweb

    <<9. Accesso on line all'iter delle pratiche in 2/3 degli uffici della PA;>>

    Anche qui... significa cosa? che se io inoltro una pratica avro la mia paginetta con la scritta "work in progress" oppure la paginetta onterra' informazioni significative?

    <<10. Sistema per valutare la soddisfazione del "cliente" in tutti gli uffici che erogano servizi.>>

    "Possibilita' per il cittadino di riempire un form"... innovativo e tecnologico.
    Ma qualcuno elaborera' i risultati?

    Conclusione:
    Come proposta da campagna elettorale mi sembra striminzita, come programma di un ministro in carica mi sembra una barzelletta. Sopratutto alla luce di:
    - Situazione della legge sulla Firma Digitale
    - Sudditanza a protocolli/formati proprietari
    negli uffici pubblici
    - Inconsistenza delle dichiarazioni su
    "connettivita'", "banda larga" e quant'altro.
    Quelle sono cose che decide Telecom e il
    ministero obbedisce, mica il contrario...

    In definitiva lo stipendio del ministro mi sembra rubato....
    non+autenticato

  • - Scritto da: Dixie
    > Stanca:
    >
    > <<1. Fornitura on line di tutti i servizi
    > prioritari;>>
    >
    > Aria fritta. Cosa si intende per "servizio
    > prioritario"?!?

    Se magari sforzassi i tuoi neuroni, capiresti che i servizi prioritari sono le comunicazioni cittadino-PA, i certificati, la verifica della situazione fiscale ed altre cose..

    >
    > <<2. Emissione di 30 milioni di Carte
    > d'Identità elettroniche;>>
    >
    > Aria fritta. L'emissione nn e' un problma. E
    > il renderle operative il problema

    E tu che ne sai? Lavori All'AIPA per caso? No, mi sa sei un attivista di qualche circolo DS

    >
    > <<3. Diffusione (entro il 2003) di un
    > milione di firme digitali;>>
    >
    > Aria fritta. Devi spiegare agli italiani
    > perche' conviene farsi la firma digitale
    > (sopratutto con la legislazione attuale) e
    > non chiedere ai tesserati di F.I. di averla
    > perche' "e' nel programma"

    Sono sicuro che non parleresti così se al governo ci fosse mister "sorriso intelligente" Rutelli e tutti i cespuglietti vari....
    Sulla legislazione attuale ti dò atto che al momento la situazione è alquanto incerta.

    >
    > <<4. Approvvigionamento tramite
    > e-procurement di beni e servizi della
    > Pubblica Amministrazione per il 50% della
    > spesa;>>
    >
    > Cioe' la P.A. comprera' i libri da Amazon?!?

    No, forse fare certificati (o altro) costerà di meno.

    >
    > <<5. Totalità delle comunicazioni interne
    > alla PA tramite posta elettronica;>>
    >
    > Che allora avra' valore legale. Sulla base
    > delle firme digitali dette sopra? Oppure non
    > ci saranno piu' comunicazioni ufficiali e
    > bisognera' registrare le telefonate
    > "informali"?

    Ovviamente tramite la larga adozione della firma digitale...


    >
    > <<6. Gestione on line di tutti gli impegni e
    > mandati di pagamento;>>
    >
    > Stiamo a vedere (pero' almeno questo e' un
    > impegno preciso!)

    Vedremo...

    >
    > <<7. Alfabetizzazione certificata di tutti i
    > dipendenti pubblici eleggibili;>>
    >
    > Certificata da chi?!?

    Penso verrà creato un organismo certificatore..

    >
    > <<8. Erogazione tramite e-learning di 1/3
    > della formazione dei dipendenti pubblici;>>
    >
    > Ah, ok, da Cepuweb

    No, da Liberazione, Manifesto e Unità... Come formano loro non forma nessuno!!! I maestri dell'aria fritta!!!

    >
    > <<9. Accesso on line all'iter delle pratiche
    > in 2/3 degli uffici della PA;>>
    >
    > Anche qui... significa cosa? che se io
    > inoltro una pratica avro la mia paginetta
    > con la scritta "work in progress" oppure la
    > paginetta onterra' informazioni
    > significative?

    No, più semplicemente i grandi centri avranno da subito questa possibilità, nelle amministrazioni più piccole ci vorrà più tempo.. Ma è proprio così difficile da capire?????????

    >
    > <<10. Sistema per valutare la soddisfazione
    > del "cliente" in tutti gli uffici che
    > erogano servizi.>>
    >
    > "Possibilita' per il cittadino di riempire
    > un form"... innovativo e tecnologico.
    > Ma qualcuno elaborera' i risultati?

    E cosa dovrebbero fare? La tua è solo una sterile polemica perchè non hai uno straccio di argomento VERO e valido...

    >
    > Conclusione:
    > Come proposta da campagna elettorale mi
    > sembra striminzita, come programma di un
    > ministro in carica mi sembra una
    > barzelletta. Sopratutto alla luce di:
    > - Situazione della legge sulla Firma Digitale
    > - Sudditanza a protocolli/formati proprietari
    >    negli uffici pubblici
    > - Inconsistenza delle dichiarazioni su
    >    "connettivita'", "banda larga" e
    > quant'altro.

    Il programma dei tuoi kompagni cosa diceva in proposito???
    O in campagna elettorale invece che al programma elettorale pensavano ad altri programmi tipo fare mangiare la m...a a Luttazzi e a quell'altro scarafaggio o a far fare pagliacciate a Benigni????

    >    Quelle sono cose che decide Telecom e il
    >    ministero obbedisce, mica il contrario...
    >
    > In definitiva lo stipendio del ministro mi
    > sembra rubato....
    In definitiva anche il tuo mi sembra rubato....
    non+autenticato


  • - Scritto da: decoder68
    >
    > - Scritto da: Dixie
    > > Stanca:
    > >
    > > <<1. Fornitura on line di tutti i servizi
    > > prioritari;>>
    > >
    > > Aria fritta. Cosa si intende per "servizio
    > > prioritario"?!?
    >
    > Se magari sforzassi i tuoi neuroni,
    > capiresti che i servizi prioritari sono le
    > comunicazioni cittadino-PA, i certificati,
    > la verifica della situazione fiscale ed
    > altre cose..

    Su questo hai ragione, però potresti parlare in modo un po' più civile.

    > >
    > > <<2. Emissione di 30 milioni di Carte
    > > d'Identità elettroniche;>>
    > >
    > > Aria fritta. L'emissione nn e' un
    > problma. E
    > > il renderle operative il problema
    >
    > E tu che ne sai? Lavori All'AIPA per caso?
    > No, mi sa sei un attivista di qualche
    > circolo DS

    Anche se lo fosse ?

    > Sono sicuro che non parleresti così se al
    > governo ci fosse mister "sorriso
    > intelligente" Rutelli e tutti i cespuglietti
    > vari....

    Molto migliore la coesione che c'è nell'impresa (ops nel partito) di "sorriso ebete", che decide lui per tutti, e gli altri mica si sforzano di pensare da soli...

    > Sulla legislazione attuale ti dò atto che al
    > momento la situazione è alquanto incerta.

    Anche secondo me, ma è normale siamo in italiaSorride

    > >
    > > <<4. Approvvigionamento tramite
    > > e-procurement di beni e servizi della
    > > Pubblica Amministrazione per il 50% della
    > > spesa;>>
    > >
    > > Cioe' la P.A. comprera' i libri da
    > Amazon?!?
    >
    > No, forse fare certificati (o altro) costerà
    > di meno.

    Concordo con te su questo punto. Cmq già in alcune grandi città ciò è possibile...è la cultura informatica del paese (cioè della gente) che manca.

    > >
    > > <<5. Totalità delle comunicazioni interne
    > > alla PA tramite posta elettronica;>>
    > >
    > > Che allora avra' valore legale. Sulla base
    > > delle firme digitali dette sopra? Oppure
    > non
    > > ci saranno piu' comunicazioni ufficiali e
    > > bisognera' registrare le telefonate
    > > "informali"?
    >
    > Ovviamente tramite la larga adozione della
    > firma digitale...

    Giusto, almeno speriamo.

    > No, da Liberazione, Manifesto e Unità...
    > Come formano loro non forma nessuno!!! I
    > maestri dell'aria fritta!!!

    Cavolo potevi fare subito questa brillante affermazione, avrei evitato di leggere il resto ! Tu leggi il Giornale e Libero, vero ? Oppure il Foglio ? Non commento neanche il valore di queste testate (io leggo il Corriere), perchè si commentano da sole, basta guardare i titoli sempre faziosi che hanno in prima pagina.

    > No, più semplicemente i grandi centri
    > avranno da subito questa possibilità, nelle
    > amministrazioni più piccole ci vorrà più
    > tempo.. Ma è proprio così difficile da
    > capire?????????

    Il problema è che ci vogliono molti anni. E poi bisogna far si che la gente usi questi sistemi...

    > Il programma dei tuoi kompagni cosa diceva
    > in proposito???
    > O in campagna elettorale invece che al
    > programma elettorale pensavano ad altri
    > programmi tipo fare mangiare la m...a a
    > Luttazzi e a quell'altro scarafaggio o a far
    > fare pagliacciate a Benigni????

    Un altro commento che denota la tua ignoranza (nel senso che ignori la verità e vai dietro come un asino alla carota che ti offrono i tuoi capi...ehm...i tuoi "esponenti politici". Perchè se uno la pensa diversamente dal tuo Dio Berlusca dev'essere per forza uno sporco comunista ? Sai come si chiama questo atteggiamento ? Si chiama "fascismo". Si chiama "mancanza di capacità di confrontarsi". Vi rode così tanto che si dicano alcune verità sui vostri idoli ? E perchè i vostri idoli non dimostrano che ci sbagliamo invece di tergiversare ? Sai qual è la differenza tra noi e voi ? Che noi, o almeno io, ammetto i grossi errori che ha fatto il centro sinistra. Voi invece, guai a chi ve lo tocca il vostro boss (non ho scelto questa parola a caso...)


    >
    > >    Quelle sono cose che decide Telecom e
    > il
    > >    ministero obbedisce, mica il
    > contrario...
    > >
    > > In definitiva lo stipendio del ministro mi
    > > sembra rubato....
    > In definitiva anche il tuo mi sembra
    > rubato....

    In questo caso Stanca ha cmq proposto delle cose che in linea di massima sono corrette. Però Stanca ha già dimostrato la sua sudditanza con le proposte "antiprivacy" su Internet....
    non+autenticato


  • - Scritto da: Hakkar
    >
    >
    > - Scritto da: decoder68
    > >
    > > - Scritto da: Dixie
    > > > Stanca:
    > > >
    > > > <<1. Fornitura on line di tutti i
    > servizi
    > > > prioritari;>>
    > > >
    > > > Aria fritta. Cosa si intende per
    > "servizio
    > > > prioritario"?!?
    > >
    > > Se magari sforzassi i tuoi neuroni,
    > > capiresti che i servizi prioritari sono le
    > > comunicazioni cittadino-PA, i certificati,
    > > la verifica della situazione fiscale ed
    > > altre cose..
    >
    > Su questo hai ragione, però potresti parlare
    > in modo un po' più civile.
    >   
    > > >
    > > > <<2. Emissione di 30 milioni di Carte
    > > > d'Identità elettroniche;>>
    > > >
    > > > Aria fritta. L'emissione nn e' un
    > > problma. E
    > > > il renderle operative il problema
    > >
    > > E tu che ne sai? Lavori All'AIPA per caso?
    > > No, mi sa sei un attivista di qualche
    > > circolo DS
    >
    > Anche se lo fosse ?

    Nulla da eccepire, solo che mi sembrava una polemica politica e basta...


    >    
    > > Sono sicuro che non parleresti così se al
    > > governo ci fosse mister "sorriso
    > > intelligente" Rutelli e tutti i
    > cespuglietti
    > > vari....
    >
    > Molto migliore la coesione che c'è
    > nell'impresa (ops nel partito) di "sorriso
    > ebete", che decide lui per tutti, e gli
    > altri mica si sforzano di pensare da soli...

    Certo, invece voi purtroppo non avete nessuno in grado di pensare.. E' questo il problema...

    >
    > > Sulla legislazione attuale ti dò atto che
    > al
    > > momento la situazione è alquanto incerta.
    >
    > Anche secondo me, ma è normale siamo in
    > italiaSorride
    >    
    > > >
    > > > <<4. Approvvigionamento tramite
    > > > e-procurement di beni e servizi della
    > > > Pubblica Amministrazione per il 50%
    > della
    > > > spesa;>>
    > > >
    > > > Cioe' la P.A. comprera' i libri da
    > > Amazon?!?
    > >
    > > No, forse fare certificati (o altro)
    > costerà
    > > di meno.
    >
    > Concordo con te su questo punto. Cmq già in
    > alcune grandi città ciò è possibile...è la
    > cultura informatica del paese (cioè della
    > gente) che manca.
    >
    > > >
    > > > <<5. Totalità delle comunicazioni
    > interne
    > > > alla PA tramite posta elettronica;>>
    > > >
    > > > Che allora avra' valore legale. Sulla
    > base
    > > > delle firme digitali dette sopra?
    > Oppure
    > > non
    > > > ci saranno piu' comunicazioni
    > ufficiali e
    > > > bisognera' registrare le telefonate
    > > > "informali"?
    > >
    > > Ovviamente tramite la larga adozione della
    > > firma digitale...
    >
    > Giusto, almeno speriamo.
    >
    > > No, da Liberazione, Manifesto e Unità...
    > > Come formano loro non forma nessuno!!! I
    > > maestri dell'aria fritta!!!
    >
    > Cavolo potevi fare subito questa brillante
    > affermazione, avrei evitato di leggere il
    > resto ! Tu leggi il Giornale e Libero, vero
    > ? Oppure il Foglio ? Non commento neanche il
    > valore di queste testate (io leggo il
    > Corriere), perchè si commentano da sole,
    > basta guardare i titoli sempre faziosi che
    > hanno in prima pagina.

    Sai cos'è: i giornalacci sinistroidi sono autorevoli, mentre quelli filo-centrodestra sono immondizia... Il vostro classico modo di essere democratici.


    >
    > > No, più semplicemente i grandi centri
    > > avranno da subito questa possibilità,
    > nelle
    > > amministrazioni più piccole ci vorrà più
    > > tempo.. Ma è proprio così difficile da
    > > capire?????????
    >
    > Il problema è che ci vogliono molti anni. E
    > poi bisogna far si che la gente usi questi
    > sistemi...
    >    
    > > Il programma dei tuoi kompagni cosa diceva
    > > in proposito???
    > > O in campagna elettorale invece che al
    > > programma elettorale pensavano ad altri
    > > programmi tipo fare mangiare la m...a a
    > > Luttazzi e a quell'altro scarafaggio o a
    > far
    > > fare pagliacciate a Benigni????
    >
    > Un altro commento che denota la tua
    > ignoranza (nel senso che ignori la verità e
    > vai dietro come un asino alla carota che ti
    > offrono i tuoi capi...ehm...i tuoi
    > "esponenti politici". Perchè se uno la pensa
    > diversamente dal tuo Dio Berlusca dev'essere
    > per forza uno sporco comunista ? Sai come si
    > chiama questo atteggiamento ? Si chiama
    > "fascismo". Si chiama "mancanza di capacità
    > di confrontarsi". Vi rode così tanto che si
    > dicano alcune verità sui vostri idoli ? E
    > perchè i vostri idoli non dimostrano che ci
    > sbagliamo invece di tergiversare ? Sai qual
    > è la differenza tra noi e voi ? Che noi, o
    > almeno io, ammetto i grossi errori che ha
    > fatto il centro sinistra. Voi invece, guai a
    > chi ve lo tocca il vostro boss (non ho
    > scelto questa parola a caso...)

    Dunque, io di Dio ne ho uno solo e non è certo di questa terra. Sciolto questo dubbio, mio caro sinistro, parlate proprio di voi mancanza di capacità di confronto?????? Ma se siete solo capaci di spargere me..a e infamia.. Non avete argomenti, non avete un leader, non avete un programma, un'ideale.. Niente.. I vostri "lider maximi" sono solo un'accozzaglia di naufraghi politici in cerca di una poltroncina da scaldare.
    E poi il famoso popolo della sinistra, ridotto a pendere dalle labbra di uno pseudo-regista che non fa nè piangere nè ridere, che pensa di dire cose di sinistra e invece dice solo cose sinistre, attaccati ad una satira servile che non è più satira ma solo attacco servile, perchè si sa che se non sei di sinistra non vai da nessuna parte. Guarda Zelig, Le Iene, Mai dire domenica (guarda caso tutte trasmissioni di Mediaset del porco fascista) e trovi solo comici schieratissimi..
    Guarda lo schifo di quei 5 scrittori poveracci (tra cui Camilleri) che si rifiutano di andare al saolone del libro di Parigi perchè al governo c'è il centro-destra.
    Guarda i Verdi che tutto sono meno che Verdi, che cazzeggiano sui Savoia invece di pensare ad altro.
    Guarda agli ex-comunisti che se adesso li chiami comunisti si incazzano.
    Guarda a Water (non è un sbaglio, proprio Water) Veltroni che come Sindaco di Roma non fa una mazza se non andare a "magnà" ad ogni inaugurazione.
    Guarda alla "intellighenzia" di sinistra che pensa di essere di diritto dalla parte del giusto, snobbando chiunque non la pensi come loro.
    Guarda il popolo bue di sinistra, che se gli viene detto che Berlusconi (o chi per lui) si scopa tutte le mogli di chi vota a sinistra, ci crede e va in piazza per promuovere la castrazione di Stato per il porco... Mentre poi in realtà sono i kompagni che si trombano le loro donne...


    >
    >
    > >
    > > >    Quelle sono cose che decide Telecom e
    > > il
    > > >    ministero obbedisce, mica il
    > > contrario...
    > > >
    > > > In definitiva lo stipendio del
    > ministro mi
    > > > sembra rubato....
    > > In definitiva anche il tuo mi sembra
    > > rubato....
    >
    > In questo caso Stanca ha cmq proposto delle
    > cose che
    non+autenticato
  • PI non mi permette di rispondere al tuo messaggio perchè ha messo la X. Che comunisti quelli di PI, eh ? Proporrei di mettere al rogo la redazione (non me ne vogliano, ma avete cancellato l'autorevole posizione di un uomo di destra, oltretutto credente!)
    Sapevo di scatenare una reazione come la tua, voi di destra pensate di essere originali, ma ogni volta dite la stessa manfrina, siete molto prevedibiliSorride

    Cmq i signori Montanelli (dal Paradiso),Camilleri, Biagi, Santoro, Luttazzi, Benigni, Moretti, Bisio, Bertolino, etc... tutte persone migliori di quanto tu pensi e sicuramente alcuni di loro (soprattutto Montanelli e Biagi) migliori di te, ti ringraziano.
    Grazie di avermi fatto fare due risate, in questi tempi bui fa sempre comodo. Ringrazio il tuo governo delle nuove tasse che introdurrà, lo ringrazio per aver alleggerito la pressione fiscale ai ricchi (tra cui io non figuro), etc....

    Ciao. Come vedi noi sporchi comunisti non rispondiamo con agli insulti con insultiSorride
    non+autenticato


  • - Scritto da: Hakkar
    > PI non mi permette di rispondere al tuo
    > messaggio perchè ha messo la X. Che
    > comunisti quelli di PI, eh ? Proporrei di
    > mettere al rogo la redazione (non me ne
    > vogliano, ma avete cancellato l'autorevole
    > posizione di un uomo di destra, oltretutto
    > credente!)

    Non penso che l'hanno fatto per questioni politiche, ma solo perchè sul forum ci sono determinate regole.


    > Sapevo di scatenare una reazione come la
    > tua, voi di destra pensate di essere
    > originali, ma ogni volta dite la stessa
    > manfrina, siete molto prevedibiliSorride

    Oddio quanto sei contento che mi hanno censurato!! Datti una calmata, sei proprio un poveraccio...

    >
    > Cmq i signori Montanelli (dal
    > Paradiso),Camilleri, Biagi, Santoro,
    > Luttazzi, Benigni, Moretti, Bisio,
    > Bertolino, etc... tutte persone migliori di
    > quanto tu pensi e sicuramente alcuni di loro
    > (soprattutto Montanelli e Biagi) migliori di
    > te, ti ringraziano.

    Luttazzi il mangiamerda ti rappresenta benissimo...
    Su Montanelli e Biagi (che io non ho citato) non ho dubbi che siano di molto migliori di me.. Ma sono anche INFINITAMENTE migliori di un comunistucolo come te...

    > Grazie di avermi fatto fare due risate, in
    > questi tempi bui fa sempre comodo. Ringrazio
    > il tuo governo delle nuove tasse che
    > introdurrà, lo ringrazio per aver
    > alleggerito la pressione fiscale ai ricchi
    > (tra cui io non figuro), etc....

    Parli di cose non vere, non ancora accadute (infatti usi il futuro). Fatti due risate con i tuoi miseri giullari.. Il riso abbonda nella bocca degli stolti..

    > Ciao. Come vedi noi sporchi comunisti non
    > rispondiamo con agli insulti con insultiSorride

    Non c'è bisogno.. Ogni volta che aprite bocca è un insulto alla ragione.
    non+autenticato
  • - Scritto da: decoder68

    > E tu che ne sai? Lavori All'AIPA per caso?

    L'AIPA sta per essere smantellata proprio da Stanca.
        
    > Ovviamente tramite la larga adozione della
    > firma digitale...

    Ma tu ce lo vedi l'omino delle poste che usa la firma digitale? Ancora mancano i PC nelle poste e questo viene a parlare di 1M di firme digitale entro il 2003. E poi quanto ci mette un M24 ad eleborare una chiave a 1024bit?


    Sul resto non ho voglia di commentare...
    non+autenticato
  • Premetto che non avrei nessun problema a dire le stesse cose su un "ipotetico" governo di Rutelli... come non ho problemi ad ammettere che il governo Amato a fatto anche lui parecchie idiozie in materia.

    - Scritto da: decoder68
    >
    > - Scritto da: Dixie
    > > Stanca:
    > >
    > > <<1. Fornitura on line di tutti i servizi
    > > prioritari;>>
    > >
    > > Aria fritta. Cosa si intende per "servizio
    > > prioritario"?!?
    >
    > Se magari sforzassi i tuoi neuroni,
    > capiresti che i servizi prioritari sono le
    > comunicazioni cittadino-PA, i certificati,
    > la verifica della situazione fiscale ed
    > altre cose..


    A beh, il problema e' che questa e' immaginazione.
    Mi fornisce "on-line" un certificato? Magari uno di quelli su cui basta l'autocertificazione (ovvero me lo posso scrivere a mano).
    La situazione fiscale e' gia' on-line da tempo e semplicemente sara' un progresso dell'esistente e non un innovazione.
    Altri "servizi prioritari"?

    > > <<2. Emissione di 30 milioni di Carte
    > > d'Identità elettroniche;>>
    > >
    > > Aria fritta. L'emissione nn e' un
    > problma. E
    > > il renderle operative il problema
    >
    > E tu che ne sai? Lavori All'AIPA per caso?
    > No, mi sa sei un attivista di qualche
    > circolo DS

    Semplicemente sono un fortunato possessore da 15 anni codice fiscale con banda magnetica. Era certamente innovativo, ma ancora nessuno mi ha detto a cosa serve la banda magnetica (serviva perche' ormai mi sa che e' andata...)
    Non so che governo/ministro ha deciso il passaggio dal vecchio foglietto all'innovazione ma a me sembra solo uno spreco di denaro pubblico.

    > > <<3. Diffusione (entro il 2003) di un
    > > milione di firme digitali;>>
    > >
    > > Aria fritta. Devi spiegare agli italiani
    > > perche' conviene farsi la firma digitale
    > > (sopratutto con la legislazione attuale) e
    > > non chiedere ai tesserati di F.I. di
    > averla
    > > perche' "e' nel programma"
    >
    > Sono sicuro che non parleresti così se al
    > governo ci fosse mister "sorriso
    > intelligente" Rutelli e tutti i cespuglietti
    > vari....
    > Sulla legislazione attuale ti dò atto che al
    > momento la situazione è alquanto incerta.

    Legislazione attuale che e' iniziata male con il precedente governo (cosi' sei contento) ma che si e' ulteriormente ingarbugliata.
    Attualmente per verificare l'autenticita' di una firma devi sperare di avere il software del certificatore giusto (precedente governo, che pero' poneva dei limiti ai certificatori)
    Secondo le norme dell'attuale governo chiunque' potra' certificare qualsiasi chiave.

    > > <<4. Approvvigionamento tramite
    > > e-procurement di beni e servizi della
    > > Pubblica Amministrazione per il 50% della
    > > spesa;>>
    > >
    > > Cioe' la P.A. comprera' i libri da
    > Amazon?!?
    >
    > No, forse fare certificati (o altro) costerà
    > di meno.

    Si parla di beni da acquistare. Come la cancelleria e i manuali del PC (per i corsi di cui sotto). Oppure nella tua ottica metteranno un ticket sui certificati per farci pagare questo ammodernamento ma questo ticket costera' meno?!?

    > > <<5. Totalità delle comunicazioni interne
    > > alla PA tramite posta elettronica;>>
    > >
    > > Che allora avra' valore legale. Sulla base
    > > delle firme digitali dette sopra? Oppure
    > non
    > > ci saranno piu' comunicazioni ufficiali e
    > > bisognera' registrare le telefonate
    > > "informali"?
    >
    > Ovviamente tramite la larga adozione della
    > firma digitale...

    Certificata da chi? La FD e' l'unica cosa che non e' ancora "aria fritta", il problema e' che allo stato attuale delle cose e' quasi inusabile.

    > > <<6. Gestione on line di tutti gli
    > impegni e
    > > mandati di pagamento;>>
    > >
    > > Stiamo a vedere (pero' almeno questo e' un
    > > impegno preciso!)
    >
    > Vedremo...

    Ok

    > > <<7. Alfabetizzazione certificata di
    > tutti i
    > > dipendenti pubblici eleggibili;>>
    > >
    > > Certificata da chi?!?
    >
    > Penso verrà creato un organismo
    > certificatore..

    Chiariamoli e definiamoli in anticipo. Detto cosi' sembra che li manderanno a seguire i corsi M$ per usare Word (che costerebbero un bel po'...)

    > > <<8. Erogazione tramite e-learning di 1/3
    > > della formazione dei dipendenti
    > pubblici;>>
    > >
    > > Ah, ok, da Cepuweb
    >
    > No, da Liberazione, Manifesto e Unità...
    > Come formano loro non forma nessuno!!! I
    > maestri dell'aria fritta!!!

    Credo che molti dipendenti della PA gia' leggano i giornali (e non solo quelli citati da te)... ma questo non li aiuta nella conoscenza.
    Ribadisco la preoccupazione espressa al punto precedente. Chi decide quali corsi? E chi decide che questi vanno bene?

    > > <<9. Accesso on line all'iter delle
    > pratiche
    > > in 2/3 degli uffici della PA;>>
    > >
    > > Anche qui... significa cosa? che se io
    > > inoltro una pratica avro la mia paginetta
    > > con la scritta "work in progress" oppure
    > la
    > > paginetta onterra' informazioni
    > > significative?
    >
    > No, più semplicemente i grandi centri
    > avranno da subito questa possibilità, nelle
    > amministrazioni più piccole ci vorrà più
    > tempo.. Ma è proprio così difficile da
    > capire?????????

    Questa possibilita' *cosa*? Capisci che le parole del ministro vogliono dire tutto e il contrario di tutto o no?!?

    > > <<10. Sistema per valutare la
    > soddisfazione
    > > del "cliente" in tutti gli uffici che
    > > erogano servizi.>>
    > >
    > > "Possibilita' per il cittadino di riempire
    > > un form"... innovativo e tecnologico.
    > > Ma qualcuno elaborera' i risultati?
    >
    > E cosa dovrebbero fare? La tua è solo una
    > sterile polemica perchè non hai uno straccio
    > di argomento VERO e valido...

    Ribadisco. Mi si presenta come programma di un ministro in carica da quasi un'anno e io mi aspetto un programma dettagliato visto che ha potuto studiare il problema, non una serie generica di "faremmo una cosa del genere..."

    > > Conclusione:
    > > Come proposta da campagna elettorale mi
    > > sembra striminzita, come programma di un
    > > ministro in carica mi sembra una
    > > barzelletta. Sopratutto alla luce di:
    > > - Situazione della legge sulla Firma
    > Digitale
    > > - Sudditanza a protocolli/formati
    > proprietari
    > >    negli uffici pubblici
    > > - Inconsistenza delle dichiarazioni su
    > >    "connettivita'", "banda larga" e
    > > quant'altro.
    >
    > Il programma dei tuoi kompagni cosa diceva
    > in proposito???
    > O in campagna elettorale invece che al
    > programma elettorale pensavano ad altri
    > programmi tipo fare mangiare la m...a a
    > Luttazzi e a quell'altro scarafaggio o a far
    > fare pagliacciate a Benigni????

    Talvolta a stare zitti si fa piu' bella figura.
    Almeno si ammette di non avere delle idee in proposito.
    E ribadisco che le decisioni sulla banda larga vengono dal CdA di Telecom e non dal governo.

    > >    Quelle sono cose che decide T
    non+autenticato
  • Concordo su tutto.
    Hai però dimenticato una cosa importantissima, che sarà quella che impedirà l'esecuzione delle buone (?) intenzioni del ministro:
    che questi sistemi innovativi dovranno essere utilizzati dai dipendenti pubblici che notoriamente tendono a lavorare il minimo indispensabile per arrivare a fine mese.


    non+autenticato


  • - Scritto da: Smarronato cronico
    > Concordo su tutto.
    > Hai però dimenticato una cosa
    > importantissima, che sarà quella che
    > impedirà l'esecuzione delle buone (?)
    > intenzioni del ministro:
    > che questi sistemi innovativi dovranno
    > essere utilizzati dai dipendenti pubblici
    > che notoriamente tendono a lavorare il
    > minimo indispensabile per arrivare a fine
    > mese.
    >
    Sacrosanta osservazione..
    Non dimentichiamoci però che per decenni i dipendenti pubblici non hanno avuto la benchè minima possibilità di partecipare a corsi che non fossero delle emerite buffonate mangiasoldi..
    Basterebbe introdurre la possibilità di vincolare lo stipendio alla produttività..
    non+autenticato


  • - Scritto da: decoder68

    > Non dimentichiamoci però che per decenni i
    > dipendenti pubblici non hanno avuto la
    > benchè minima possibilità di partecipare a
    > corsi che non fossero delle emerite
    > buffonate mangiasoldi..

    E io (da malpensante), non ho garanzie che i corsi on-line (ma certificati) del ministro saranno qualcosa di diverso.
    Attendo smentite.
    non+autenticato
  • ...e ancora non ha fatto niente!

    (c)Ficarra e Picone
    non+autenticato
  • Interessanti questi "obbiettivi" del ministro. A una prima lettura non ci sarebbe nulla da eccepire. Il problema è che:

    1) Il lavoro che si propone di fare è mastodontico, quindi credo che non basterà la legislatura attuale a portarlo a termine. Ma questo si spiega con il fatto che il governo Berlusconi è fortemente convinto di rimanere in carica molto più di una legislatura, quindi quando Stanca parla di "fine legislatura" pensa a qualcosa tipo tra un 15 anni circa....

    2) Ogni volta che parlano di banda larga cercano di prendersi il merito della cosa. Loro non hanno fatto nulla, il cablaggio e l'espansione della banda larga in italia sono opera di aziende private che nulla hanno a che fare con questo o con il precedente governo. Mi ricordo le affermazioni di Albertini e Formigoni: "Abbiamo cablato Milano!" "Abbiamo cablato la lombardia". A parte che di cablate in lombardia ci sono ancora pochissime zone, cmq non sapevo che FastWeb fosse un'azienda comunaleSorride

    3) I propositi di Stanca sono comunque, dal punto di vista dell'innovazione, condivisibili. E' ora che la PA smaltisca le tonnellate di carta e passi a email e sono giusti i proponimenti in riguardanti firme digitali e carta di identità elettronica. Solo vorrei ricordare che per dare una spintina alla diffusione della banda larga (che può supportare i servizi telematici per la PA) bisognerebbe dare una randellata alla Telecom, che per ora sta investendo nell'innovazione tecnologica....in Brasile !

    4) Spero che Stanca abbandoni i propositi di controllo e di eliminazione della privacy su Internet. Sarebbe molto controproducente.
    non+autenticato
  • Installare Linux nei piccì della PA e mandare a casa il costoso Windows e affini.

    :) Scarlight
    non+autenticato
  • Smetterla di dire fesserie....la campagna elettorale è terminata da un po'....
    non+autenticato
  • - Scritto da: tristemente_famoso
    > Smetterla di dire fesserie....la campagna
    > elettorale è terminata da un po'....

    Appunto, quindi taci
    non+autenticato


  • - Scritto da: tristemente_famoso
    > Smetterla di dire fesserie....la campagna
    > elettorale è terminata da un po'....

    Quale?

    La mia deve ancora iniziare....
    E voglio vedere io...

    non+autenticato
  • - Scritto da: tristemente_famoso
    > Smetterla di dire fesserie....la campagna
    > elettorale è terminata da un po'....

    Apri un po' di più la mente, così potrai chiudere un po' più spesso il portafogli...

    Saluti
    non+autenticato


  • - Scritto da: Scarlight
    > Installare Linux nei piccì della PA e
    > mandare a casa il costoso Windows e affini.
    >

    Informati!
    La legge per la regolamentazione dell'informatica nella PA prevede principalmente (o quasi solamente) "sistemi non proprietari". Leggi Linux.

    Comunque: te lo vedi un impiegato delle poste che lavora su una workstation Linux... Tre ore di coda per una raccomandata Sorride
    non+autenticato
  • Linux è + semplice di quanto possa sembrare:
    ora ci sono interfacce grafiche anche su Linux
    è sufficiente solo qualche gg. di pratica....
    non+autenticato
  • Condivido, è vero che possono esserci diversità nelle istallazioni e configurazioni per cui ogni tanto bisogna penare, ma per questo esistono i fornitori pagati, che badate bene, ci devo essere qualunche sia la scelta del sistema.

    Gli utilizzatori non devono mica fare gli istallatori.
    A loro serve qlc. che funzioni bene, sia stabile e abbia un minimo di consistenza.

    Saluti.
    non+autenticato
  • Vero.
    Tieni presente pero' che ci sono impiegati di posta che non sono capaci di spedire un fax.

    - Scritto da: Busy
    > Linux è + semplice di quanto possa sembrare:
    > ora ci sono interfacce grafiche anche su
    > Linux
    > è sufficiente solo qualche gg. di pratica....
    non+autenticato


  • - Scritto da: Ivan
    > Vero.
    > Tieni presente pero' che ci sono impiegati
    > di posta che non sono capaci di spedire un
    > fax.

    In quel caso non riuscirebbero ad usare neanche Windows. Che differenza c'è tra cliccare l'icona di Word e cliccare l'icona di OpenOffice ?
    non+autenticato
  • > Comunque: te lo vedi un impiegato delle
    > poste che lavora su una workstation Linux...
    > Tre ore di coda per una raccomandata Sorride
    io mi ricordo di un attesa di circa 20 minuti quando c'era un vecchio signore che doveva mandare delle raccomandate... e discuteva con l'altrettanto attempato impiegato delle poste che si lamentava che la nuova macchinetta elettronica che aveva da poco in dotazione non valeva niente.. che era molto migliore e rapida quella vecchia mecchina.. (forse anche perchè la spegneva e la riaccendeva ogni volta che faceva una nuova raccomandata).....

    entrambi erano molto fieri del loro discorso e della vecchia macchinetta meccanica... io intanto.. aspettavo Sorride
    non+autenticato