Pannelli LCD di ottava generazione per Sharp

L'azienda giapponese ha programmato l'apertura della sua nuova fabbrica di pannelli in fibra di vetro per l'autunno 2006; i nuovi supporti permetteranno un contenimento dei costi produttivi per la realizzazione di display LCD

Osaka (Giappone) - Sharp si appresta ad investire ben 1,35 miliardi di dollari nella costruzione di una fabbrica, ad Kameyama nel Giappone occidentale, per la produzione di pannelli LCD di ottava generazione (8G).

Questo tipo di ingegnerizzazione permetterà, dall'ottobre del 2006, di realizzare pannelli in fibra di vetro dalle dimensioni di 215,9 x 238,76 cm. In questo modo i committenti, e la stessa Sharp, avranno la possibilità di ricavarne, per singola unità, 8 display LCD dalle diagonali comprese fra 101,6 e i 124,46 cm, oppure 6 display con diagonali superiori ai 127 cm.

Sfruttare superfici di fibra di vetro sempre più grandi permette di contenere i costi di produzione, e quindi abbassare i listini per il pubblico. L'obiettivo dell'azienda Giapponese, inoltre, è quello di portare i prezzi degli LCD allo stesso livello dei modelli al Plasma, stimolando ulteriormente il mercato.
Non è un segreto infatti che la realizzazione degli LCD abbia costi superiori del 20% rispetto ai più semplici Plasma. La presenza della tecnologia a retro-illuminazione è probabilmente l'elemento chiave che giustifica questa differenza. Con l'utilizzo, però, di strati di ottava generazione questa regola potrebbe essere messa in discussione ? ed è la speranza di Sharp.

Dal prossimo ottobre 2006 inizierà quindi la produzione di almeno 15 mila strati mensili; dal 2007 sarà disponibile una seconda linea che permetterà di raggiungere le 30 mila unità.

D.d.
TAG: monitor