La SIAE tedesca all'attacco di eDonkey

GEMA, la società degli autori e degli editori tedesca, chiede agli ISP nazionali di oscurare i siti web che pubblicano link verso i file del popolare network P2P. Una cura radicale che piacerà alle major

La SIAE tedesca all'attacco di eDonkeyBerlino - Basta P2P: la cugina tedesca della SIAE, la GEMA, ha inoltrato una inedita e inaudita richiesta di collaborazione a 42 ISP sparsi su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo è di assestare un duro colpo alla pirateria: stando alle richieste della Gesellschaft für musikalische Aufführungs, i fornitori di connessione dovranno bloccare l'accesso ai portali dedicati ad uno dei maggiori network P2P, eDonkey.

Si tratta di una presa di posizione senza precedenti che segna un passo ulteriore dei detentori del diritto d'autore contro la libera circolazione dell'informazione: non viene più preso di mira il download di materiale, tanto che da tempo si prende di mira anche la pubblicazione di un semplice link, ora si invoca la censura tout-court di interi siti.

GEMA ha intimato agli ISP di ricorrere a tecniche di DNS poisoning per evitare che gli utenti possano raggiungere i siti web che pubblicano link per scaricare i file su eDonkey. L'associazione ha addirittura minacciato pesanti sanzioni per tutti i provider che non vorranno o potranno adeguarsi a queste misure antipirateria.
Un metodo dall'efficacia discutibile, subito criticato da molti esponenti dei maggiori ISP nel paese. L'opinione comune di molti amministratori è che una soluzione antipirateria basata sul DNS poisoning è inutile. Infatti basta che l'utente cambi il proprio server DNS di riferimento: la conversione tra URL ed IP numerico torna ad essere normale, permettendo di accedere ai siti bloccati e proibiti.

L'ultimatum lanciato dai guardiani del diritto d'autore pone una scadenza ben precisa: 25 luglio. Grandi nomi come T-Online ed AOL, leader nel mercato delle connessioni a banda larga, hanno prontamente accolto le richieste della GEMA.

Altri provider hanno subito messo in discussione la rilevanza giuridica della società che tutela i creativi germanofoni: aziende come Strato lasciano intendere di non volersi sottomettere al diktat della GEMA ed attendono il parere di un giudice prima di procedere. In ballo, evidentemente, c'è anche la fiducia dell'utente verso il suo provider, visto che una parte sempre più consistente degli scambi peer-to-peer è relativa a contenuti del tutto legali.

Tommaso Lombardi
TAG: p2p
103 Commenti alla Notizia La SIAE tedesca all'attacco di eDonkey
Ordina
  • cosa posso fare per sbloccare l' IP?
    Grazie
    non+autenticato
  • Sempre piu' forum presenti in siti cosiddetti "indipendenti" e "liberi" operano una censura a senso unico sui contenuti postati.

    Sembra quasi che vogliano tenere alto il "lamento del popolo" impedendo a chiunque inserisca un parere contrario (che in DEMOCRAZIA e' la BASE di una discussione produttiva) di essere letto da chi "potrebbe valutare l'argomento in modo non univoco".

    Ho fatto un esperimento:

    Ho postato volutamente su argomenti all'ordine del giorno prendendo le difese di chi veniva attaccato in diversi siti che fanno "opinione" (si fa per dire, io la chiamo PECORAZIONE) e sono stato quasi regolamente CANCELLATO DALLA FACCIA DELLA TERRA anzi, a volte mi sono visto inibire l'accesso (controllo IP, cookies, etc.) per evitare una ridondanza della mia presenza su certi forum.


    Questo mi e' successo su INDYMEDIA, BEPPEGRILLO, e anche qui , su PUNTO INFORMATICO.

    Potrei dirvi di vergognarvi, ma non servirebbe perche' "ognuono a casa sua fa come vuole", pero' almeno ammettete di essere FAZIOSI cosi' uno si mette il cuore in pace, e non PERDE TEMPO A SCRIVERE LA SUA OPINIONE e si legge magari un buon libro...

    Postero' questo commento a piu' riprese in tutti i siti incriminati ed altri, cosicche' spero che questo fatto ignobile venga denunciato.

    Vi state comportando come Emilio Fede a Rete4...
    non+autenticato
  • > Ho fatto un esperimento:
    >
    > Ho postato volutamente su argomenti all'ordine
    > del giorno prendendo le difese di chi veniva
    > attaccato in diversi siti che fanno "opinione"
    > (si fa per dire, io la chiamo PECORAZIONE) e sono
    > stato quasi regolamente CANCELLATO DALLA FACCIA
    > DELLA TERRA anzi, a volte mi sono visto inibire
    > l'accesso (controllo IP, cookies, etc.) per
    > evitare una ridondanza della mia presenza su
    > certi forum.
    >

    Si vede che non te lo meritavi

    >
    > Questo mi e' successo su INDYMEDIA, BEPPEGRILLO,
    > e anche qui , su PUNTO INFORMATICO.

    Come e' giusto che sia

    >
    > Potrei dirvi di vergognarvi, ma non servirebbe
    > perche' "ognuono a casa sua fa come vuole", pero'
    > almeno ammettete di essere FAZIOSI cosi' uno si
    > mette il cuore in pace, e non PERDE TEMPO A
    > SCRIVERE LA SUA OPINIONE e si legge magari un
    > buon libro...

    Ecco bravo, leggiti il manuale delle giovano marmotte....

    >
    > Postero' questo commento a piu' riprese in tutti
    > i siti incriminati ed altri, cosicche' spero che
    > questo fatto ignobile venga denunciato.

    Come vedi stavolta non ti hanno cancellato!


    >
    > Vi state comportando come Emilio Fede a Rete4...


    Se non sei d'accordo e' unutile che posti quissopra , tanto se non ci piace quello che scrivi, manco ti rispondiamo.

    Se poi ti cancellano, fanno bene!

    Il popolo ha diritto a un suo spazio dove "lamentarsi" dei soprusi che subisce, e chi viene solo per rompere i c...ni va punito.

    qui non si tratta di fare discussioni democratiche, ma di cambiare le cose..

    Ergo, sparisci!!
    non+autenticato
  • Non si tratta di fare discussioni democratiche???? Non voglio entrare nel merito della faccenda, ma un'affermazione del genere è grave! Soprattutto se la maggior parte degli interventi è dettata da forti sentimenti di odio verso le istituzioni quali Siae ecc (che per carità hanno molte colpe!). Inoltre, chi posta, molto spesso non ha una visione tecnica (giuridica) delle problematiche. Lo so, lo so, ora mi lapiderete... sparisco subito (come da voi gentilmente consigliato all'altro utente).
    non+autenticato

  • Ciao
    stai sbagliando obiettivo: se davvero seguissi questi forum ne conosceresti la policy e scopriresti che i post non vengono mai cancellati (con la sola eccezione di quelli spammati su tutti i forum, come a volte accade).
    Non posso parlare per gli altri nomi che citi, ma sinceramente mi sembra davvero poco credibile che Indiymedia o BeppeGrillo ti cancellino i messaggi.
    Ciao
    Lamb
    754

  • > Ciao
    > stai sbagliando obiettivo: se davvero seguissi
    > questi forum ne conosceresti la policy e
    > scopriresti che i post non vengono mai cancellati
    > (con la sola eccezione di quelli spammati su
    > tutti i forum, come a volte accade).
    > Non posso parlare per gli altri nomi che citi, ma
    > sinceramente mi sembra davvero poco credibile che
    > Indiymedia o BeppeGrillo ti cancellino i
    > messaggi.
    > Ciao

    Chiaramante sei poco informato, al di la' della policy dei vari siti (niente utenti anonimi etc.) ci sono dei fantastici interventi di censura ovunque.

    Su Beppegrillo.it ci sono pure state parecchie lamentele da vari utenti, colpevoli di avere postato in disaccordo su argomenti scottanti, puoi pure andare a vedere o provare, se vuoi, su Indimedia pure ( ricordo un intervento di un "moderato islamico" che diceva la sua "moderata" opinione su alcuni fattacci in Iraq e che dopo neanche un'ora era scomparso nel nulla...

    Qui su PI e' successo a me piu' di una volta, prima finivo sulle x-rosse poi sono adirittura sparito...


    Comunque in fondo leggo le notizie tecniche, quindi...


    non+autenticato
  • > Qui su PI e' successo a me piu' di una volta,
    > prima finivo sulle x-rosse poi sono adirittura
    > sparito...

    No, guarda, proprio ti sbagliOcchiolino
    ciao!!
    Lamberto
    Lamb
    754
  • Siae Tedesca andate a zappà la terra voglio vedere se anche sui raccolti vi pagano i diritti d'autore ! A bocca aperta A bocca aperta
    non+autenticato
  • Che tristezza...
    non+autenticato
  • P2P senza limiti!!!

    Scaricate senza inibizioni e false ipocrisie!
    non+autenticato
  • Bravi, così l'unica cosa che tra un pò scaricherete saranno i successi della Pausini. Questo perché le piccole produzioni indipendenti (e di qualità) saranno costrette a sparire (data la mancanza di ritorni economici). Continuate così...
    non+autenticato
  • Usa, il cinema si scarica dal web
    http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/internet/n...
    [foto] Tra 10 e 20 dollari per film e telefilm di successo sul pc (ANSA) -NEW YORK, 5 LUG- Anche gli Studios Hollywoodiani hanno capitolato. I film si potranno scaricare da internet per un costo che andra' da 10 a 20 dlr a titolo. La Corte Suprema si e' espressa a favore dello scambio di materiale digitale on line. La sentenza ha subito messo in allarme i produttori. E intanto grandi Studios hanno gia' pronti centinaia di titoli in formato digitale. In testa la Warner Bros che fa sapere di aver digitalizzato gia' 5000 film.

  • scusa eh ma visto che e' ansa perche' la chiami notizia? ma l'hai letta? sembra il gossip dell'ultimo anno sintetizzato (male) in 4 righe
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 27 discussioni)