Compri il CD e vinci il concerto

Il cantautore Gianluca Grignani spiega a Punto Informatico la scelta di inserire all'interno del CD un biglietto per partecipare a un suo concerto. Un esperimento senza precedenti scagliato contro la pirateria

Milano - Laddove non arrivano i divieti, meglio ripensare il sistema. Deve averla vista così Gianluca Grignani quando ha deciso di sparigliare le regole consolidate della musica commerciale italiana per conquistare il popolo di Internet. Dallo scorso 10 giugno il cantante brianzolo ha messo in vendita il suo nuovo CD, "Il re del niente", inserendo nel cofanetto un biglietto gratuito per partecipare a un suo concerto. "Ho ribattezzato il mio nuovo prodotto - spiega Grignani a Punto Informatico - con il termine "CDc", vale a dire CD+concerto. Il download illegale via Web - premette Grignani - sta uccidendo chi fa musica in maniera seria. È un problema gravissimo, che tuttavia sino ad ora è stato affrontato con le armi sbagliate, visto che le azioni di contrasto non hanno prodotto. Da qui l'idea di creare un incentivo all'acquisto".

Osservazioni suffragate dai fatti: basti pensare che, secondo una ricerca di Npd Group, nel solo mese di marzo 2005 sono stati scaricati tramite P2P oltre 243 milioni di canzoni contro gli appena 26 milioni di brani legalmente acquistati. Difficile ipotizzare che questa tendenza cambi o si inverta nel breve periodo e anche di fronte a decisioni, come la recentissima sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti contro due sistemi di file sharing, che fino ad oggi ben poco hanno ottenuto nel contenere il fenomeno.

La scelta del cantante lombardo sembra aver colpito nel segno: nell'ultima classifica settimanale italiana, Grignani è terzo. Due le anteprime del tour dell'artista, programmate per i prossimi 26 e 29 ottobre, rispettivamente a Roma e Milano. E non è finita: gli acquirenti del CD possono opzionare un secondo biglietto per le due date al prezzo di 4,50 euro. "Un'iniziativa resa possibile solo grazie al sostegno di uno sponsor - rivela Grignani - che ha sostenuto parte dei costi. Altrimenti sarebbe stato impossibile organizzare i due concerti che richiedono uno sforzo organizzativo ed economico notevole".
Ma come hanno reagito invece gli altri cantanti a questa iniziativa? Ha indicato una strada che anche altri potranno percorrere in futuro? "Stiamo parlando di un mondo, quello della musica, in cui manca uno spirito unitario. Ognuno va per conto suo. Devo registrare, però, con grande piacere il sostegno ricevuto da Biagio Antonacci, che ha indicato nella mia scelta una strada interessante per combattere i download illegali". Un'esperienza che Grignani potrebbe ripetere anche in futuro. "I risultati delle prime settimane di vendita sono confortanti - commenta il cantante - tuttavia è prematuro fare previsioni sui prossimi lavori. Posso dire però che chi fa questo mestiere con passione, con spirito romantico, deve sempre interrogarsi sui problemi e sulle richieste del pubblico, senza mai dare per scontato che le proprie idee siano necessariamente quelle giuste".

Luigi dell'Olio
TAG: p2p
65 Commenti alla Notizia Compri il CD e vinci il concerto
Ordina
  • Grignani..tanti complimenti!sei il piu' grande cantautore della musica italiana,grazie di esistere!
    non+autenticato
  • Cosa?
    Non vi basta mandare in galera la povera gente ma volete anche comprarla? è UN'INSULTO!!!
    non+autenticato
  • se i cd costassero 5 o al massimo 7 euro per i doppi, il probema sarebbe risolto e lo sanno benissimo


    sono proprio i big che fanno super-vendite a dover indicare la strada.

    per loro significa comunque ricchezza, per gli altri significa sopravvivenza assicurata nel mondo della musica, invece di scomparire per sempre perchè i cd costano troppo e la gente sceglie di mangiare invece di comprare quel cd... e ne compra magari solo un altro ... invece di prenderne 2


    è che tutti vogliono essere MOLTO ricchi
    non+autenticato
  • Scusate, non è strettamente pertinente al discorso ma qualcosa c'entra.
    Le major proteggono i CD e quindi poi non possiamo farci la sacrosanta copia personale di sicurezza.
    Ma non potrebbero mettere LORO un secondo CD in ogni confezione, ovviamente anche questo protetto, con una etichetta con scritto "copia di sicurezza" o quello che vogliono loro, in modo diciamo da smascherare una doppia vendita?
    Quanto gli costerebbe? Di pubblicità, package ecc. quasi niente, c'è già quella del primo CD. Di supporto poche lire: visto quanto paghiamo noi i singoli CD vergini, loro a vagonate quanto gli costerebbe, diciamo 25 cent per prodotto finito?
    Mi pare così semplice, perché non ci pensano?... Non riescono a rinunciare nemmeno a 25 cent? Boh
    non+autenticato
  • Sono favorevolissimo a questa iniziativa, e, anzi, l'ho sempre caldeggiata anche in altri ambiti.
    Per esempio si potrebbe fare in modo che quando uno va al cinema, con il biglietto acquistato per un film ha poi diritto ad uno sconto sull'acquisto del DVD dello stesso film.
    Sono d'accordo sul fatto che la pirateria è sempre esistita (giochi per i computer, programmi, cd, cassette, videocassette li ho sempre visti copiati), ma è anche vero che con il p2p il fenomeno ha conosciuto una discreta crescita.
    É anche vero che la qualità artistica di molti prodotti audio/video è un po' calata, mentre allo stesso tempo è cresciuta la voglia di fare business nel settore dell'entertainment da parte dei produttori/artisti. Basti pensare a cos'erano le software house che producevano giochi x PC una volta e cosa sono ora.

    Per quel che riguarda il settore musicale i costi di produzione di un disco di qualità decente sono drasticamente calati, semmai è cresciuta a dismisura la spesa "promozionale". Al tempo stesso sono cresciuti i costi dei cd e dal punto di vista del consumatore, la qualità/originalità delle opere non è sicuramente più quella di una volta (Grignani è uno dei più attivi e originali artisti italiani, e questo la dice lunga). Quindi che ci sia un calo delle vendite è fisiologico. Questa iniziativa comunque mi sembra lodevole e come dicevo nel subj mi piacerebbe che venisse applicata anche in altri settori.
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 29 discussioni)