La paura da virus trattiene gli americani

Sono moltissimi gli utenti USA che hanno avuto guai per dialer, virus o spyware e molti quelli che hanno cambiato browser e ridotto le attività online per paura. Lo dice uno studio del Pew Internet Project

Washington (USA) - Cambiano browser, non frequentano più le reti P2P e stanno attentissimi a cosa scaricano dal web: molti di loro, l'81%, non osano aprire gli allegati ricevuti via email. E' questa la fotografia degli utenti Internet statunitensi scattata da una recentissima indagine condotta dall'autorevole Pew Internet & American Life Project: la malware-fobia sembra avere contagiato il 91% degli intervistati.

"La gente sta più attenta e si sente meno avventurosa", riassume Susannah Fox, autrice di questo studio condotto su un panel di 2000 individui. I continui allarmi lanciati dai media sui furti d'identità, spesso causati da spyware e worm, hanno innescato una sorta di atteggiamento difensivo nei comportamenti online degli americani.

Secondo la ricerca, la multiforme minaccia dell'informatica malevola (malware, termine-ombrello che racchiude dialer così come worm, virus e spyware) insidia soprattutto la sicurezza online degli utenti broadband e dei minorenni. Problemi che, sebbene la ricerca non lo dica esplicitamente, toccano più da vicino gli utenti Windows, il sistema operativo più spesso preso di mira da virus writer, cracker e affini.
Le proiezioni parlano di dati preoccupanti: 93 milioni di americani, il 68% della popolazione in Rete, avrebbe avuto problemi causati da spyware, virus e worm.

"A volte basta un click sbagliato e ci si ritrova nei guai", suggerisce Fox: il 25% degli utenti non riesce a spiegarsi come mai il proprio computer si rifiuti di funzionare correttamente. "Il fatto è che registriamo un calo di fiducia nei confronti dell'esperienza online: le persone hanno la sensazione di non avere più il controllo di ciò che avviene nel loro computer", sostiene l'autrice del sondaggio.

Alla base di tutto sembra esserci la larghissima diffusione dello spyware, spesso integrato all'interno di popolarissimi applicativi per monetizzare le abitudini dei singoli utenti - spiati ed osservati nel silenzio di qualche processo in background. Un problema di software? Probabile: spinti da questi motivi, il 18% degli intervistati ha cambiato browser, mentre il 48% è diventato più scrupoloso quando si tratta di installare nuovi applicativi.

Tommaso Lombardi
TAG: sicurezza
205 Commenti alla Notizia La paura da virus trattiene gli americani
Ordina
  • Windows: è un buon sistema operativo, ha milioni di software compatibili, ma pecca in stabilità, sicurezza e ordine nell'interfaccia.

    Linux: è molto stabile e sicuro, ma decisamente complicato da usare e poco compatibile

    Mac OS X: è molto sicuro, bello, ordinato, semplice e piuttosto stabile. Ha comunque qualche problema di stabilità e di retrocompatibilità.

    E' vero quindi che i virus li ha solo Windows, ma TUTTI i sistemi operativi hanno i loro problemi.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Windows: è un buon sistema operativo, ha milioni
    > di software compatibili, ma pecca in stabilità,
    > sicurezza e ordine nell'interfaccia.
    >
    > Linux: è molto stabile e sicuro, ma decisamente
    > complicato da usare e poco compatibile
    >
    > Mac OS X: è molto sicuro, bello, ordinato,
    > semplice e piuttosto stabile. Ha comunque qualche
    > problema di stabilità e di retrocompatibilità.
    >
    > E' vero quindi che i virus li ha solo Windows, ma
    > TUTTI i sistemi operativi hanno i loro problemi.

    Infatti... Probabilmente e' per questo che mi sembra che sempre piu' gente preferisca sistemi operativi che almeno sono liberi dai virus.
    non+autenticato
  • > Mac OS X: è molto sicuro, bello, ordinato,
    > semplice e piuttosto stabile. Ha comunque qualche
    > problema di stabilità e di retrocompatibilità.

    problemi di retrocompatibilità, si con l'emulatore Classic e adesso il passaggio a Universal x86, ma basta tenere aggiornati i software.. e si lavoro con tranquillaità

    problema di stabilità? dove l'hai letto? no perché io non vedo un blocco del sistema da 4 anni (e di Mac in ufficio ce ne sono una trentina).
    non+autenticato
  • > problema di stabilità? dove l'hai letto? no
    > perché io non vedo un blocco del sistema da 4
    > anni (e di Mac in ufficio ce ne sono una
    > trentina).

    Siamo seri, sono mac user, ma devo ammettere che il Finder è piuttosto instabile (però con Leopard ne avremo uno nuovo Fan Apple). Comunque sempre più stabili di Windows (di gran lunga).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > problema di stabilità? dove l'hai letto? no
    > > perché io non vedo un blocco del sistema
    > > da 4 anni (e di Mac in ufficio ce ne sono
    > > una trentina).

    > Siamo seri, sono mac user, ma devo ammettere
    > che il Finder è piuttosto instabile (però con
    > Leopard ne avremo uno nuovo Fan Apple).
    > Comunque sempre più stabili di Windows (di
    > gran lunga).

    Mi sembra che su mac e linux per "instabilita" si intende che un programma crasha di tanto in tanto, su windows si intende che il sistema operativo crasha di tanto in tanto...
    2 righe di differenza
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > problema di stabilità? dove l'hai letto? no
    > > > perché io non vedo un blocco del sistema
    > > > da 4 anni (e di Mac in ufficio ce ne sono
    > > > una trentina).
    >
    > > Siamo seri, sono mac user, ma devo ammettere
    > > che il Finder è piuttosto instabile (però con
    > > Leopard ne avremo uno nuovo Fan Apple).
    > > Comunque sempre più stabili di Windows (di
    > > gran lunga).
    >
    > Mi sembra che su mac e linux per "instabilita" si
    > intende che un programma crasha di tanto in
    > tanto, su windows si intende che il sistema
    > operativo crasha di tanto in tanto...
    > 2 righe di differenza

    si appunto, cmq devo dire che io il finder non lo trovo instabile, al massimo si congela per qualche secondo quando cerca di connettersi ad un disco di rete che non è più disponibile, iDisk è leeeeento ma direi che i problemi finiscono la...
    non+autenticato
  • terrorizzate la gente, vi inventate strane cose, cercate di convincere la gente che per usare un computer occorre laurearsi in informatica, o leggere un manuale da 400 pagine. Avete paura che il vostro mondo di genii di informatica possa essere infettato da coloro che non sono geni come voi, da coloro che chiamate utonti perchè non hanno bisogno di imparare un linguaggio di programmazione, configurare un server o anche solo utilizzare un programma più complesso di word. Sono felice che il pc sia diventato più semplice, e spero che in futuro diventi talmente semplice che chi accende il pc per la prima volta possa immediatamente fare tutto quello che voi fate sbattendovi per mesi su codice e manuali. L'informatica non è difficile, siete voi a convincere la gente che lo sia per potervi innalzare a livello di divinità tra gli uomini. Odiate VB6 vero? Avete ragione: con questo linguaggio giocattolo molta gente ha visto che con meno difficoltà di quello che pensava può fare molto di quello che fate voi. In futuro essere un esperto informatico non significherà nulla, e voi perderete quest'aura dorata da esperti che si permettono di guardare la gente solo perchè sapete usare un elettrodomestico.
    Firmato: un programmatore (e non Vb)


    non+autenticato
  • bravo torna a giocare e a sognarti i computer zombie

    ciao
    non+autenticato
  • perchè, non è vero forse?
    non+autenticato
  • con tutto non usano linux. Windows può essere insicuro, lento, instabile, potete inventarvi quello che volete ma linux fa talmente schifo che la gente non lo vuole neanche così.
    Secondo me se anche la gente dovesse formattare windows ogni 6 ore continuerebbero a preferirlo a linux. La gente quando sta su un pc vuole usarlo, non dover stare ad usarlo.
    Mi fanno ridere gli utenti linux che si gasano per una stampante installata.
    La vita è già piena di cose complicate, trovo veramente frustante dovermi leggere una guida per 2 ore solo per fare l'installazione di un IDE
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo

    > Mi fanno ridere gli utenti linux che si gasano
    > per una stampante installata.
    > La vita è già piena di cose complicate, trovo
    > veramente frustante dovermi leggere una guida per
    > 2 ore solo per fare l'installazione di un IDE

    Perchè scrivi cose senza senso dal sapore propagandistico?

    Io Linux l'ho messo anche a persone che sanno usare Windows giusto quel poco al lavoro, da quando hanno scoperto le funzioni di visualizzazione e manipolazione delle foto di Gnome o la facile gestione degli archivi compressi, o Gimp o OpenOffice.org uniti al non doversi più preoccupare di virus e spyware, non lo vogliono più cambiato con nessun altro sistema operativo.

    E vedessi il playback dei film in DVD con Pentium III a 700Mhz con Linux a confronto con quello che fa Win sullo stesso sistema. Non c'è paragone, Linux batte Win ormai per sicurezza, facilità e caratteristiche dell'interfaccia grafica e prestazioni.
    non+autenticato
  • stai confrontanto linux versione 2005 (sicuramente avrai usato una delle ultime versioni di una distro) con windows 98 (se stai usando un pentium3 a 700 mhz).

    Io comunque finora gli unici utenti linux sono quelli che lo installano perchè "io me lo installo, magari può tornare utile" e poi lo accendono per giocherellarci qualche volta. Anche io ho linux installato, tuttavia non ho trovato nulla di interessante da farci che non possa fare su windows.

    Se tutto quello che faccio posso farlo anche su win perchè cambiare?
    Se linux farà qualcosa in più di windows di cui io ho bisogno allora mi diventerà più interessante.

    Per ora usare linux crea più problemi che benefici perchè per evitare un virus che può entrare (come se ora alla gente tutti i giorni gli entra un virus) bisogna lottare con driver che non ci sono, software che non trova, procedure che non conosce.

    Se poi bisogna usare linux come lo strumento di ribellione verso una azienda allora fate come vi pare. Quando leggo microsoft non mi vengono allergie o strani attacchi epilettici. Non mi fa più effetto di tante marche che leggo. Se un prodotto mi piace lo compro. Finora anche su windows i prodotti free (scusate, open source) raramente mi hanno soddisfatto.
    Scusate ma trovo linux una alternativa valida a win98 ma non a windowsXP, poi ognuno la pensi come vuole io sto bene così, è per fare 2 chiacchere
    non+autenticato
  • infatti ancora nessuno dei 2 mi pare sia scattato in flameCon la lingua fuori

    se io posso dire la mia (come ripeto da mille anni su vari forum) si tratta di esigenze: a te windows soddisfa al 100%? non vedo perche' tu debba cambiare ! A me non soddisfa windows e quindi sono passato a linux. Poi il fatto che tanti "winari" propagandino contro linux non l'ho mai capita, visto che alla fine noi "linari" ce ne stiamo nel nostro angolino zitti e buoniDeluso

    comunque scusa, che problemi di driver hai avuto? a parte hardware molto particolare ormai quello piu' comune e' perfettamente supportato - ATi ha anche fatto un installer avanti-avanti-ok utonto oriented per i propri driver (che su X86_64 non funzionano e c'e' da sbattersi siamo d'accordo (oddio...adesso che i repo sono un po' + carichi anche su FC4 in genere basta yum install fglrx_kernel_module oppure un emerge ati-drivers su gentoo - ma su i386 i suddetti drviers vanno che sono una meraviglia al primo colpo!!!). Piu' per curiosita' che altro, visto che poi ci sono anche distro orientate all'uso domestico (vedi l'italianissima QiLinux che integra nel kernel gia' il supporto al paccoso FastRate 100 di telecom, salvando mille e mille imprecazioni a chi deve installarselo da solo)
    non+autenticato
  • del mercato sarebbe altrettanto instabile.
    per chi dice dei server ricordo che alla fine i siti vengono comunque colpiti. Il forum che avevo sul mio sito (server linux) me l'hanno defacciato e a tenere i server penso siano stati esperti visto che pago.
    Quindi linux alla fine che cosa è?
    Semplicemente un sistema operativo talmente misero di funzioni che è sicuro per forza (qualsiasi operazione la deve fare l'utente).
    comunque una cosa:
    siete capaci ad usare linux ma non a tenere pulito windows? mi pare moooooooooooolto strano
    secondo me qui dentro con linux ci leggono solo questo forum.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > del mercato sarebbe altrettanto instabile.
    > per chi dice dei server ricordo che alla fine i
    > siti vengono comunque colpiti. Il forum che avevo
    > sul mio sito (server linux) me l'hanno defacciato
    > e a tenere i server penso siano stati esperti
    > visto che pago.

    anche la roba ms si paga, ma di solito son esperti solo nel settore marketing IndiavolatoIndiavolato Rotola dal ridere

    > Quindi linux alla fine che cosa è?
    > Semplicemente un sistema operativo talmente
    > misero di funzioni che è sicuro per forza
    in effetti "linux" sarebbe semplicemente un kernel Sorride
    i bug ci sono sia li che nel resto dei programmi dietro di lui.... e sarebbe opportuno tenerli aggiornati....         (swaret roolz)

    > (qualsiasi operazione la deve fare l'utente).
    > comunque una cosa:
    > siete capaci ad usare linux ma non a tenere
    > pulito windows? mi pare moooooooooooolto strano
    > secondo me qui dentro con linux ci leggono solo
    > questo forum.

    oh, ritengo che ognuno fa quello che ritiene + opportuno... non saranno "c*z*i nostri" Sorride

    8)
    cya

  • - Scritto da: CamperOfDuty
    > > Quindi linux alla fine che cosa è?
    > > Semplicemente un sistema operativo talmente
    > > misero di funzioni che è sicuro per forza

    > in effetti "linux" sarebbe semplicemente un
    > kernel Sorride
    > i bug ci sono sia li che nel resto dei programmi
    > dietro di lui.... e sarebbe opportuno tenerli
    > aggiornati....         (swaret roolz)

    Dimmi l'ultimo bug del kernel di windows (uno qualunque).
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: CamperOfDuty
    > > > Quindi linux alla fine che cosa è?
    > > > Semplicemente un sistema operativo talmente
    > > > misero di funzioni che è sicuro per forza

    > > in effetti "linux" sarebbe semplicemente un
    > > kernel Sorride
    > > i bug ci sono sia li che nel resto dei programmi
    > > dietro di lui.... e sarebbe opportuno tenerli
    > > aggiornati....         (swaret roolz)

    > Dimmi l'ultimo bug del kernel di windows (uno
    > qualunque).

    bollettino Ms04-044

    uno qualunque
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Dimmi l'ultimo bug del kernel di windows (uno
    > > qualunque).
    >
    > bollettino Ms04-044
    >
    > uno qualunque


    Te ne aggiungo un altro MS05-018, insieme rappresentano i due ultimi advisory relativi al kernel di windows, e sono datati 14/12/2004 e 12/04/2005.

    Le vulnerabilità di linux (kernel) sono in media più di 3 al mese.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > > Dimmi l'ultimo bug del kernel di windows (uno
    > > > qualunque).

    > > bollettino Ms04-044

    > > uno qualunque

    > Te ne aggiungo un altro MS05-018, insieme
    > rappresentano i due ultimi advisory relativi al
    > kernel di windows, e sono datati 14/12/2004 e
    > 12/04/2005.

    > Le vulnerabilità di linux (kernel) sono in media
    > più di 3 al mese.

    Evidententemente non poi cosi' gravi, visto che i virus e i dialer su linux non funzionano.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Evidententemente non poi cosi' gravi, visto che i
    > virus e i dialer su linux non funzionano.

    Per chi ha letto solo questo post, segnalo che si sta parlando di kernel Rotola dal ridere
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > del mercato sarebbe altrettanto instabile.

    questa ragionamento è fallace.

    ti faccio presente che la dinamica di diffusione e crescita di linux è diversa da quella di un sistema commerciale. per chi ancora non lo sapesse linux è opensource.

    tanto è vero che se fosse un software commerciale non solo sarebbe morto da tempo, ma non sarebbe mai arrivato ai livelli odierni. Per la sua natura opensource è piu sicuro, stabile e ricco di applicazioni.

  • - Scritto da: Anonimo
    > del mercato sarebbe altrettanto instabile.
    > per chi dice dei server ricordo che alla fine i
    > siti vengono comunque colpiti. Il forum che avevo
    > sul mio sito (server linux) me l'hanno defacciato
    > e a tenere i server penso siano stati esperti
    > visto che pago.

    Ovviamente quando defacciano un sito utilizzano una vulnerabilità, ma bisogna vedere di cosa è la vulnrabilità... e non è il sistema operativo (Windows o Linux che sia) a fornire i servizi...

    Però il problema non è il defacciamento di un sito su un server, ma l'invasione quotidiano di virus & C. su milioni di client. E questo evidenzia una debolezza strutturale del sistema operativo, una diffusa presenza di macchine malconfigurate (generalmente con le impostazioni di default) e una competenza media degli utenti piuttosto bassina (anche perchè nessuno gli spiega nulla, tantomeno la Microsoft).

    > Quindi linux alla fine che cosa è?
    > Semplicemente un sistema operativo talmente
    > misero di funzioni che è sicuro per forza

    Ovviamente da questa tua affermazione si capisce che tu di Linux e di Unix non sai assolutamente nulla. Ma andiamo avanti...

    > (qualsiasi operazione la deve fare l'utente).

    Certo. Invece con altri sistemi operativi le operazioni vengono fatte da qualcun'altro   Sorride

    > comunque una cosa:
    > siete capaci ad usare linux ma non a tenere
    > pulito windows? mi pare moooooooooooolto strano
    > secondo me qui dentro con linux ci leggono solo
    > questo forum.

    Ovviamente siamo capaci ad usare Linux, a configurare bene Windows e a tenerlo pulito. Semplicemente ci siamo resi conto che configurare Windows richiede più tempo che configurare Linux. Configurare bene Windows in ottica sicurezza è infatti possibile, ma non si limita di certo all'installazione di un antivirus e di un firewall. Non è comunque un'operazione semplicissima e veloce, ed inoltre Microsoft non fornisce alcuna documentazione che consigli come configurare il PC. Tantomeno non adotta una configurazione di default conservativa
    La maggior parte degli utenti quindi non sa nulla e non fa nulla. Al massimo installa un antivirus dietro consiglio del negoziante (bella forza: lo vende !).
    Inoltre Linux una volta configurato dal punto di vista della sicurezza richiede molta meno manutenzione di Windows.

    Alla fine chi utilizza Linux si è reso conto che il tempo perso in più per installare qualche periferica per la quale il driver non è fornito dalla distribuzione è abbondantemente ripagato dal tempo risparmiato per altre operazioni, prima di tutte la manutenzione del sistema operativo.

    non+autenticato
  • permessi,zone,processi che girano senza root,utenti che non possono scrivere sul sistema,un sistema blindato e gironalmente aggiornato...
    queste parole sconosciute
  • > Alla fine chi utilizza Linux si è reso conto che
    > il tempo perso in più per installare qualche
    > periferica per la quale il driver non è fornito
    > dalla distribuzione è abbondantemente ripagato
    > dal tempo risparmiato per altre operazioni, prima
    > di tutte la manutenzione del sistema operativo.

    Io ho utilizzato Linux per parecchio tempo e devo dire che a mio parere è vero il contrario. La mia produttività con Linux era scesa a livelli mai visti.
    non+autenticato
  • sopratutto per l'email, non dico tutti i giorni pero' quasi ricevo

    - l'email di ebay che continua a chiudermi l'account entro 72 ore

    - le banche che continuano a perdere i miei dati

    - svendite di viagra, super viagra, extra viagra

    - pillole magiche

    - programmi sottocosto

    - estensore di pene

    - avvisi di spam con tanto di report.log.exe

    .......................

    ultimanete stanno arrivando anche in italiano.

    ciao

  • A chi lo dici, il mio account di posta più vecchio e spammato fa fumare i filtri di Mozilla, che però si comporta bene, usando l'opzione di considerare buona la posta che viene da indirizzi in rubrica i falsi positivi sono rarissimi e anche i falsi negativi arrivano in piccole ondate a ogni nuovo trucco degli spammer, ma Mozilla impara in un minuto a sgamarli, basta segnarli manualmente come junk, una, due, raramente tre volte e il gioco è fatto.
    non+autenticato
  • impostare un filtro???;) ormai con thunderbirds vanno direttamente nel cestino(ed il filtro di thunderbirds è estremamente facile...)

  • - Scritto da: frizzo
    > impostare un filtro???;) ormai con thunderbirds
    > vanno direttamente nel cestino(ed il filtro di
    > thunderbirds è estremamente facile...)

    thunderbirds sta alzando bandiera bianca, al momento sembra non sapere che pesci pigliare Sorride

    qualche tempo fa arrivavano messaggi targati libero che mettevano a dura prova TB, fortuna vuole che sono cessati.

    Windows, Linux, OSX o quello che volete se avessi un 56k avrei dei grossi problemi a gestire la posta, altro che i virus e simili colpiscono solo windows, colpiscono come minimo quelli che hanno i 56k.


    magari qualcuno lo sa, mi arrivano messaggi senza che al suo interno sia presente il mio indirizzo (header incluso)
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)