I provider denunciano Telecom all'Antitrust

Dietro ai vari problemi incontrati dai provider nei rapporti con Telecom negli ultimi mesi ci sarebbero strategie commerciali illegali

Roma - Telecom Italia è stata denunciata all'Antitrust, lunedì scorso, dall'AIIP, l'associazione dei principali provider italiani. Sei i capitoli di accusa, descritti in un documento di una trentina di pagine: è quindi la summa di tutto quello che i provider rimproverano a Telecom, alla luce di quanto avvenuto negli ultimi mesi e descritto in altrettanti articoli di Punto Informatico.

Prima accusa: Telecom, scrive AIIP, continua ad attivare contratti ADSL Alice Free a utenti inconsapevoli, che non ne hanno fatto richiesta, ai quali quindi è poi impedito ottenere l'ADSL di altri provider. Nella denuncia sono allegati gli atti di casi specifici, aziende e privati che sono incappati nel cappio di Alice fantasma. Di questo problema delle attivazioni non richieste si è lamentata anche Tiscali, la settimana scorsa, in una conferenza tenuta a Cagliari. Ha detto che il caso capita con una percentuale a due cifre sul totale della attivazioni richieste. Seconda accusa: Telecom avrebbe contattato alcuni utenti che hanno richiesto ADSL alternative per convincerli a cambiare idea e ad attivare Alice. Avrebbe quindi sfruttato informazioni riservate giunte alla divisione wholesale (quella che si occupa dei rapporti con altri operatori per la vendita all'ingrosso) passandole alla divisione marketing.

Le quattro accuse centrali presentate nella denuncia riguardano le ADSL senza linea voce, quelle attivate a utenti che non hanno una linea telefonica Telecom. Secondo i provider, Telecom avrebbe messo in campo diverse strategie (dettagliate in quattro capitoli della denuncia) per ostacolare questo servizio. Il motivo sarebbe che queste ADSL esonerano l'utente dal pagare il canone base della linea Telecom e quindi ne minaccerebbero le entrate.
I provider, per esempio, riportano nella denuncia che Telecom ha attivato loro soltanto il 33,8 per cento delle ADSL senza linea voce richieste all'ingrosso in aprile 2005, contro il 93,7 per cento di novembre 2004. Si lamentano inoltre per il fatto che Telecom a giugno abbia presentato una nuova offerta all'ingrosso in cui introduce un canone aggiuntivo per le ADSL senza linea voce.

La sesta parte della denuncia riguarda il VoIP, la telefonia via Internet. I provider accusano Telecom di ostacolare la concorrenza, per due motivi. Non ha acconsentito a dare un servizio di interconnessione su IP tra le reti, che permetterebbe agli utenti degli altri operatori di parlare a basso costo con gli utenti di Alice Mia (il VoIP di Telecom). Contestata inoltre Alice Mia Voce: i provider dicono che è la sola offerta VoIP congeniale agli utenti con ADSL a consumo e quindi non riescono a farvi concorrenza.

A.L.
TAG: adsl
34 Commenti alla Notizia I provider denunciano Telecom all'Antitrust
Ordina
  • Un euro per ogni volta che i provider italiani presentano una denuncia all'antitrust contro Telecom!

    Così avrebbero risolto i loro problemi di budgetArrabbiato
  • Telecom non avrà il minimo danno, si tratta di una specie di monopolio non dichiarato, alla faccia della liberalizzazione... e dei Fexxi che ci credono.
    non+autenticato
  • Finchè si mettono su società con soli 100.000   200.000   euro di capitale che non possono fare una buona campagna pubblicitaria su TV, Giornali e radio a Telecom farete solo il solletico!! Vedete un pò il capitale sociale delle nuove compagnie telefoniche che operano nel VOIP; mamma telecom quei soldi li spende in 4 ore per rincoglionire la gente di pubblicità!!   Il VOIP è vantaggioso, ma chi lo sà, solo quei quattro che seguono le nuove tecnologie!    Per ora Telecom e Wind la fanno da padroni perchè possono contare su grandi capitali, grandi finanziamenti di banche ed investitori il resto è destinato a soccombere e noi poveri utenti siamo stritolati dalle false promozioni ed offerte (la verità è che in soli 10 anni lebollete sono quadruplicate!!!). Ed alla fine magari facciamo anche meno telefonate di 10 anni fa!!


    Il canone è aumentato da skifo in questi 10 anni!!!


    Il consiglio che vi posso dare è investite veramente quaalche decina di milioni di euro quando create una nuova compagnia telefonica così dopo 3 o 4 anni siete in attivo e non chiudete.

    Io mi sono fatto quattro conti sul sito vira.it compaiono il numero di telefonate effettuate dagli utenti abbonati, se in un giorno si fanno al massimo 10.000 telefonate mettiamo anche 3 telefonate ad utente ogni giorno il calcolo è presto fatto gli abbonati non saranno neanche 4000 ad essere larghi di previsioni. Come si pretende di campare con 4000 abbonati e tener testa a Telecom????
    non+autenticato
  • Per ora
    > Telecom e Wind la fanno da padroni perchè possono
    > contare su grandi capitali, grandi finanziamenti
    > di banche ed investitori

    Ah, io pensavo che era a causa di un sistema politico compiacente

    > Il consiglio che vi posso dare è investite
    > veramente quaalche decina di milioni di euro
    > quando create una nuova compagnia telefonica così
    > dopo 3 o 4 anni siete in attivo e non chiudete.

    la verità è che nessuno senza una adeguata copertura politica viene in questo paese di carciofi ad investire qualche decina di milioni di euro
    non+autenticato
  • Cavolo se hai ragione... è impossibile tenere testa a Telecom con i suoi 46 Miliardi di Euro (sottolineo 46 miliardi di Euro) di debiti come da bilancio ufficiale. Con questa somma si possono organizzare due viaggi umani andata e ritorno su Marte ! Ecco dove bisognerebbe mandare quegli incapaci dei dirigenti che hanno accumulato un debito simile... e che stanno facendo pagare sotto forma di canone e milioni di abbonati.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Cavolo se hai ragione... è impossibile tenere
    > testa a Telecom con i suoi 46 Miliardi di Euro
    > (sottolineo 46 miliardi di Euro) di debiti come
    > da bilancio ufficiale. Con questa somma si
    > possono organizzare due viaggi umani andata e
    > ritorno su Marte ! Ecco dove bisognerebbe mandare
    > quegli incapaci dei dirigenti che hanno
    > accumulato un debito simile... e che stanno
    > facendo pagare sotto forma di canone e milioni di
    > abbonati.

    veramente questi dirigenti lo hanno ereditato dall'acquisto di telecom fatto da parte di olivetti
    da parte di colaninno.
    E poi avresti preferito che fosse una ditta straniera che comprava e cominciava a licenziare 50000 persone per savare il bilancio?
    non+autenticato
  • >
    > veramente questi dirigenti lo hanno ereditato
    > dall'acquisto di telecom fatto da parte di
    > olivetti
    > da parte di colaninno.
    > E poi avresti preferito che fosse una ditta
    > straniera che comprava e cominciava a licenziare
    > 50000 persone per savare il bilancio?

    Non sono quello del post originale.
    Che discorso è quello dei 50000 licenziamenti? A parte che la cifra è inverosimile, comunque costa di più una buonuscita a 50000 dipendenti o pagare tariffe più alte degli altri paesi europei da parte di 50.000.000 di italiani?
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > veramente questi dirigenti lo hanno ereditato
    > dall'acquisto di telecom fatto da parte di
    > olivetti
    > da parte di colaninno.
    > E poi avresti preferito che fosse una ditta
    > straniera che comprava e cominciava a licenziare
    > 50000 persone per savare il bilancio?

    Io Sì. E ci sono un sacco di persone che andrebbero licenziate in Telecom.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > - Scritto da: Anonimo
    > > veramente questi dirigenti lo hanno ereditato
    > > dall'acquisto di telecom fatto da parte di
    > > olivetti
    > > da parte di colaninno.
    > > E poi avresti preferito che fosse una ditta
    > > straniera che comprava e cominciava a licenziare
    > > 50000 persone per savare il bilancio?
    >
    > Io Sì. E ci sono un sacco di persone che
    > andrebbero licenziate in Telecom.

    E' vero ! Ci sarebbero da licenziare un sacco di persone alla Telecom ( io la chiamo Telezzozz ) . Delle volte mi capita che LORO mi chiudono il telefoo in faccia a econda della domanda che faccio . E come utente ho tuttto il diritto di sapere come e perchè sul mio abbonamento e/o le eventuali anomalie che possono capitare. Chissà che il nuovo ministro delle comunicazioni si accorga pure di questo e faccia qualcosa.
    Grazie

  • - Scritto da: SardinianBoy
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > - Scritto da: Anonimo
    > > > veramente questi dirigenti lo hanno ereditato
    > > > dall'acquisto di telecom fatto da parte di
    > > > olivetti
    > > > da parte di colaninno.
    > > > E poi avresti preferito che fosse una ditta
    > > > straniera che comprava e cominciava a
    > licenziare
    > > > 50000 persone per savare il bilancio?
    > >
    > > Io Sì. E ci sono un sacco di persone che
    > > andrebbero licenziate in Telecom.
    >
    > E' vero ! Ci sarebbero da licenziare un sacco di
    > persone alla Telecom ( io la chiamo Telezzozz ) .
    > Delle volte mi capita che LORO mi chiudono il
    > telefoo in faccia a econda della domanda che
    > faccio . E come utente ho tuttto il diritto di
    > sapere come e perchè sul mio abbonamento e/o le
    > eventuali anomalie che possono capitare. Chissà
    > che il nuovo ministro delle comunicazioni si
    > accorga pure di questo e faccia qualcosa.

    se n'è già accorto contemplando il suo taccuino ricolmo, rassegnati.

    > Grazie
    non+autenticato
  • > Il consiglio che vi posso dare è investite
    > veramente quaalche decina di milioni di euro
    > quando create una nuova compagnia telefonica così
    > dopo 3 o 4 anni siete in attivo e non chiudete.

    Facendo quello che dici tu occorre essere a break even in 3/4 anni non solo in attivo.
    Con la Telecom che fa il bello e cattivo tempo tu investiresti 10 milioni dei tuoi soldi nel settore TLC?
    In ogni caso per una quota di mercato almeno a due cifre anche dieci milioni sono pochissimi. Ad essere bravi dai 500 milioni al miliardo è una cifra più verosimile.
    non+autenticato
  • Pensano solo a Fregare Berlusconi e se ne fregano di fare applicare le leggi in questi casi.
    non+autenticato
  • Beh, il governo non aiuta certo con i suoi provvedimenti ad occuparsi del carico di lavoro dei magistrati, anzi tutti i procedimenti fin qui adottati vanno nella direzione opposta.

    Ad ogni modo questo e' un problema di Antitrust e il vertice dell'Antitrust e' deciso da questo governo: quindi se il mercato e' poco concorrenziale, sai bene con chi devi prendertela ...

    ... aspettiamo tutti fiduciosi che l'Antitrust, prima o poi, stabilisca delle regole in grado di avviare una vera concorrenza in Italia, sia nel settore della telefonia fissa che mobile

  • - Scritto da: Anonimo
    > Pensano solo a Fregare Berlusconi e se ne fregano
    > di fare applicare le leggi in questi casi.

    le toghe rosse esistono solo nella vostra mente psicolabile, neanche in quella di Berlusconi che di mestiere principale fa il cantastorie.
    non+autenticato
  • Certo fanno solo il verso dei poverini di sx che sono danneggiati dai cattivi di dx, poi sbagliano processi su processi che paghiamo noi, e sono intoccabili....
    Nessuno deve essere intoccabile in queso paese, se no gioca sporco, alla faccia dell'indipendenza della magistratura che penso serva solo a garantire loro un mare di soldi.

    Perchè pensate che i processi siano così lenti in Italia, è una cosa che a loro conviene, mentre noi per fare una causa ed avere giustizia dobbiamo spararci.

    giustizia lenta = nessuna giustizia

    giustizia ad alto prezzo = nessuna giustizia

    Fai prima a morire che arrivare alla fine del processo nel nostro paese.

    I reati sono diminuti ?

    No semplicemente non si denunciano più perchè abbiamo perso la speranza.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Certo fanno solo il verso dei poverini di sx che
    ...(SNIP)...
    > abbiamo perso la speranza.

    Il festival del qualunquismo
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)