Apple porta QuickTime sulle reti 3G

Grazie ad un accordo con Sun ed Ericsson, la nuova tecnologia QuickTime/MPEG-4 di Apple potrebbe divenire uno standard per lo streaming di contenuti sulle reti 3G

Beverly Hills (USA) - In occasione della presentazione del nuovo QuickTime 6, Apple ha annunciato una partnership con Sun e Ericsson per l'adozione di uno standard di trasmissione dei contenuti sulle reti wireless di prossima generazione.

Nell'accordo è previsto l'utilizzo dello standard MPEG-4 in congiunzione con la piattaforma QuickTime 6: il tutto poggerà sull'infrastruttura di Ericsson e si avvarrà della grande esperienza di Sun nella fornitura di contenuti.

Il tentativo delle tre aziende è quello di stendere un ponte che possa eliminare il gap esistente fra chi produce/trasmette contenuti e gli utenti wireless. Questo assumerà un ruolo particolarmente importante nelle reti 3G, dove sarà possibile inviare su smart phone e PDA contenuti multimediali di varia natura, fra cui telegiornali, TV, film e quant'altro.
Per Apple questo potrebbe significare rendere QuickTime lo strumento standard per la codifica e decodifica dei contenuti su una miriade di differenti dispositivi mobili e desktop.

"Prima di questo annuncio gli sviluppatori di contenuti usavano piattaforme proprietarie come QuickTime Media", ha affermato Brian Croll, direttore senior del product marketing software di Apple. "Ora siamo invece impegnati nello sviluppo dello standard MPEG-4 e lo stiamo integrando nella nostra linea di prodotti".

Il formato MPEG-4 consentirà, secondo gli esperti, di fornire contenuti via connessioni wireless con una qualità più elevata di quella concessa da altri formati proprietari, adattandosi alla larghezza di banda e alle capacità di ogni singola rete e dispositivo.
TAG: apple