Longhorn, si avvicina la beta

Tra poche settimane si prevede il debutto della prima versione beta del nuovo Windows. Microsoft ha anche confermato che il lancio definitivo rimane fissato per il tardo 2006

Minneapolis (USA) - La prima versione beta di Longhorn farà capolino entro la fine dell'estate, con tutta probabilità ad agosto. Lo ha affermato Sanjay Parthasarathy, vice president of developer and platform evangelism di Microsoft, durante un recente incontro del big di Redmond con i partner internazionali.

Rispetto alla tabellina di marcia svelata da Microsoft all'inizio dell'anno, l'uscita di Longhorn Beta 1 è slittata di circa un paio di mesi. Nonostante questo, Parthasarathy ha ribadito che il lancio sul mercato della nuova major release di Windows rimane fissata per l'autunno del 2006.

"Sono molto fiducioso sulla possibilità del nostro team di rispettare tale data", ha affermato il dirigente di Microsoft durante il proprio keynote, aggiungendo tuttavia che "la versione finale di Longhorn uscirà solo quando sarà pronta".
Proprio negli scorsi giorni Microsoft ha invitato un certo numero di tester a partecipare alla fase di beta testing di Longhorn client e di Internet Explorer 7.0 per Windows XP/2003. Stando ad alcune indiscrezioni, Microsoft conta di rendere disponibili le Beta 1 di entrambi i prodotti nello stesso periodo.

La prima beta di Longhorn dovrebbe mancare della nuova interfaccia utente, che sarà invece presente nella Beta 2: il rilascio di quest'ultima è previsto nella prima parte del 2006.

Microsoft completerà dapprima la versione client di Longhorn, che succederà a Windows XP, e poi la versione server, naturale erede dell'attuale Windows Server 2003. Il nuovo sistema operativo include secondo l'azienda numerose migliorie nel campo dell'affidabilità, della sicurezza, delle performance e della facilità d'uso.
TAG: microsoft
414 Commenti alla Notizia Longhorn, si avvicina la beta
Ordina
  • Negli ultimi 2 anni MS ha fatto grossi investimenti (in termini anche di acquisizioni) per aggredire il mercato business

    Il mercato consumer non rende un tubo, la gente comune scarica, cracca, non vuol pagare, il PC lo usa per giocare, non vede valori aggiunti, non gli frega di sconti sul software, il software non lo vuole pagare e punto. Al limite si compra qualche giochino, magari ogni tanto qualche shareware, magari qualche servizio, ma veramente poca roba, e MS lo sa.

    E' il mercato business il cucuzzaro vero, quello dove se usi roba piratata non hai garanzie e se non hai garanzie non ti puoi rivalere e se non ti puoi rivalere paghi un fottio di soldi in danni vari.

    Ed è lì che tutto sommato MS non aveva questa enorme forza, perchè SUN e IBM e Oracle e SAP la fanno da padrone. MS è relegata al solito PDC, Exchange e active directory, ma quando si parla di portali B2B, suite di gestione, ERP, server database, clustering, application server, infrastrutture di sicurezza, le quote MS calano drasticamente.

    Ergo: Longhorn è un contentino per non allentare la morsa sul mercato degli utonti, ma prima un'altra rivoluzione come quella portata da Win2000 rispetto a 98 e NT bisognerà aspettare ancora...

    IMHO Longhorn sta a XP come ME stava a 98
    non+autenticato
  • Gli Spiware saranno preinstallati nel sistema!!!
    javascript:void(0);
    @^

    http://webnews.html.it/news/2923.htm

    "Microsoft passa al contrattacco e decide di non soprassedere alle accuse piovute sulla scelta di declassare i software Claria nel ranking dei malware identificati dal proprio Microsoft Windows AntiSpyware (Beta). Le critiche erano piovute su Microsoft in particolar modo in riferimento alle voci, sempre più insistenti, che vedevano il gruppo vicino ad una clamorosa acquisizione del gruppo Claria, a capo di software quali Dashbar, xGator, PrecisionTime e Weatherscope. "

    "Interessante è notare come l'intera linea difensiva adottata da Microsoft sia imperniata su una chiara politica, su chiari giudizi e sulla trasparenza delle procedure, ma al contempo non vi sia alcuna smentita circa le voci di acquisizione di Claria. L'ipotesi, a questo punto, vista l'assenza di smentite ufficiali in un'occasione del genere, risulta ulteriormente avvalorata."
  • L'utente medio windows è innanzitutto una
    persona che, in buona fede, crede alla panzana
    che gli ha raccontato il marketing microsoft per
    piazzare la fetecchia, secondo cui si può usare
    un computer ed essere giosamente ignorante
    al 100% perché tanto fa tutto il nostro "grande
    software", cosi facile da non comportare la
    benché minima necessità di imparare qualcosa.
    Si leggano alcuni post in questo forum per
    rendersi conto dell'apologia dell'ignoranza che
    questi troll fanno per giustificare la loro "scelta".
    Di conseguenza, visto che questo è il messaggio
    fondamentale con cui windows viene venduto
    (facilità d'uso, sistema che non comporta fatica
    e tempo perso per imparare, quindi neppure per
    aggiornare, patchare etc) e che, d'altra parte
    è un sistema intrinsecamente pieno di bug di
    sicurezza, ecco che questo cocktail fa si che
    in rete sia sempre disponibile un nr enorme di
    winputer trasformabili facilmente in zombie da
    usare per impestare la rete (al contrario di altri
    sistemi aggiornabili facilmente in pochi
    secondi, da parte di utenti abituati a farlo),
    con grande danno per tutti in termini della
    sozzeria che circola in rete.
    Ma il danno principale e irrimediabile che genera questo "modello informatico" basato sul messaggio che L'UTENTE PUO' RESTARE IGNORANTE perchè tanto il sistema DOVREBBE ESSERE cosi FACILE da rendere inutile qualsiasi tipo di conoscenza, è che TUTTO QUESTO GIUSTIFICA L'INTRODUZIONE DI METODI COME DRM E PALLADIUM, con altissimi costi per tutti, sia in termini economici, sia in termini di libertà di comunicazione.
    Grazie utente windows medio per tutta la spazzatura che a causa tua gira per la rete e si beccano tutti.
    Grazie per giustificare con la tua esistenza l'introduzione di meccanismi di controllo, spyware
    integrati, etc.etc. che renderanno a tutti la vita difficile, diminuiranno fortemente la libertà di comunicare,
    aumenteranno i costi dell'informatica per tutti.
    Fai veramente schifo.
    non+autenticato
  • ringrazia l'utente medio, è lui che ha portato soldi ai programmatori. Senza bacino di utenza internet non sarebbe così ampio, quindi niente siti commerciali, niente php e pagine dinamiche, con il web non si potrebbe lavorare. Con i soldi dell'utente medio i pc costano una miseria, senza intel e amd non ammortizzerebbero mai i costi dei loro processori, idem per tutte le altre periferiche. Avresti ancora 486 al prezzo dei mac. Con questi costi niente utilizzo massiccio dell'informatica nel mondo moderno (anche perchè troppo complessi perchè tu dici che l'utente deve per forza avere cultura), quindi poco lavoro per i programmatori. Se tu togli il pc dagli utonti come li chiami tu oggi non avresti il mondo in cui vivi. E poi perchè il pc non può essere facile? Vuoi essere solo te ad usare il pc? Ti auguro di avere sempre tempo e testa per rimanere aggiornato, se in futuro il pc ti diventerà complicato e ne avrai bisogno saranno cavoli tuoi (mai visto le difficoltà di impiegati di 50 anni durante l'introduzione dei pc negli uffici, e parliamo dell'OS per idioti windows).
    Esci dal tuo mondo, il pc è un mezzo per lavorare, non il lavoro. Che senso ha nel 2005 insistere ancora che l'OS non deve essere una cosa trasparente e completamente automatica
    non+autenticato
  • MA SE NON HAI MAI USATO LINUX CHE CAVOLO PARLI A VANVERA?!!! O se l'hai usato, l'hai fatto minimo 10 anni fa. dato che ho fatto ognuna di queste cose in pochi minuti usando solo L'INTERFACCIA GRAFICA dalla mia SuSE 9.3+KDE, ti rispondo punto per punto, tranne l'ultimo perchè non sviluppando software non ho idea di che programmi ci siano per Linux, ma non credo che questa sia l'esigenza primaria dell'utente medio:

    alcune delle
    cose che un utente comune desidera fare col suo PC

    1) installazione adsl usb

    windows xp - si prende il cd si installa e in 5 minuti stai online

    Io ho un modem adsl ethernet, quindi apro 1 browser qualsiasi, digito l'indirizzo riportato nelle istruzioni e inserisco i dati: in 4 minuti sono online.

    Altrimenti apro Yast(tipo pannello di controllo ma molto fatto meglio) e clicco su Internet >DSL: in 4 minuti sto online



    2) installare un nuovo software

    windows xp - doppio click e dopo 1 minuto hai l'applicazione installata

    Mai sentito parlare di pacchetti .rpm? Doppio click e ti installa tutto lui, in 10 secondi; se ci sono dipendenze non risolte ti dice quali pacchetti deve installare x soddisfarle.

    Se proprio non ci sono gli rpm(strano), apri la cartella dei sorgenti e da terminale digiti:
    "./configure && make" e poi da root(amministratore) "make install". Finito.



    3) cercare il contenuto dei documenti

    windows xp -
    scrivere qualcosa sulla toolbar msn ,in pochi secondi
    appare la lista dei file attinenti organizzati per tipo ed il relativo rank

    Esiste Beagle, esiste la funzione "Trova file/cartelle" del menu K mentre per cercare all'interno di una pagina web basta fare Modifica > Trova in Firefox.

    4) mandare per email una cartella di file

    windows xp - explorer click cartella click "email this folder" fatto

    Vai sulla cartella col mouse; tasto destro > Comprimi. Poi la invii in allegato.


    Visto? Senza riga di comando. E' ora di finirla con queste leggende; linux ha ancora molti passi avanti da fare ma le distro recenti sono user-friendly almeno quanto Windows XP!

    Un saluto a tutti
    non+autenticato
  • > Io ho un modem adsl ethernet

    ho un modem usb come la stragrande maggioranza degli utenti, installo linux e scopro che non è supportato, devo sbattermi in rete a cercare il driver se esiste ed installarlo correttamente se ne sono capace.

    > Mai sentito parlare di pacchetti .rpm? Doppio
    > click e ti installa tutto lui, in 10 secondi; se
    > ci sono dipendenze non risolte ti dice quali
    > pacchetti deve installare x soddisfarle.

    linux è troppo macchinoso con questa storia dei pacchetti e delle dipendenze che non vengono mascherate all'utente. Poi ogni volta che installi qualcosa sotto linux non sai mai dove te le ha messe, al 90% non ti creano mai una icona sul desktop, al 90% devi installare altre cose per soddisfare le dipendenze. No grazie mi tengo windows che con 1 click mi installa l'applicazione, so già che è in c:\programmi ho già la mia iconcina sul desktop o sul menù di start.

    > Se proprio non ci sono gli rpm(strano), apri la
    > cartella dei sorgenti e da terminale digiti:
    > "./configure && make" e poi da
    > root(amministratore) "make install". Finito.

    dillo alla casalinga di Voghera...


    > Visto? Senza riga di comando. E' ora di finirla
    > con queste leggende; linux ha ancora molti passi
    > avanti da fare ma le distro recenti sono
    > user-friendly almeno quanto Windows XP!

    linux è troppo macchinoso.
    non+autenticato
  • Che la stragrande maggioranza degli utenti abbia un USB non ci giurerei anche perché ora i provider danno USB o ehternet anche in comodato allo stesso prezzo; o prima avevo un usb speedtouch e funzionava da dio con linux; è vero che alcuni non sono ancora supportati ma ogni nuova versione di una distro supporta una quantità di harware sempre maggiore.
    Gli rpm sono dei file che, come i .exe, quando li clicchi installano il software, non c'è nulla di macchinoso. Inoltre sulla SuSE(ma anche sulla Mandriva e in altre distro) dopo aver installato con rpm l'icona viene aggiunta al menu principale(menu K),automaticamente! Sul desktop poi se vuoi puoi creartela tu.
    La casalinga di vogherà installerà con l'rpm ma alla bisogna non è così stupida da non copiare il comando
    ./configure && make&& make install
    incollarlo nella shell e dare invio.

    Linux come ho scritto non è ancora perfettamente user-friendly ma dire che serve la riga di comando per fare qualunque cosa è semplicemente falso.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > Io ho un modem adsl ethernet
    >
    > ho un modem usb come la stragrande maggioranza
    > degli utenti, installo linux e scopro che non è
    > supportato, devo sbattermi in rete a cercare il
    > driver se esiste ed installarlo correttamente se
    > ne sono capace.
    >
    Aggiungo anch'io un commento: lo stesso modem adsl-usb che una notissima compagnia telefonica distribuisce rompe e non poco anche sotto windows. Infatti su Xp i driver non funzionano correttamente (tanto per cambiare...) e anche qui salti mortali per configurare il tutto in modo che funzioni.
    Cosa c'è di diverso?
    > > Mai sentito parlare di pacchetti .rpm? Doppio
    > > click e ti installa tutto lui, in 10 secondi; se
    > > ci sono dipendenze non risolte ti dice quali
    > > pacchetti deve installare x soddisfarle.
    >
    > linux è troppo macchinoso con questa storia dei
    > pacchetti e delle dipendenze che non vengono
    > mascherate all'utente. Poi ogni volta che
    > installi qualcosa sotto linux non sai mai dove te
    > le ha messe, al 90% non ti creano mai una icona
    > sul desktop, al 90% devi installare altre cose
    > per soddisfare le dipendenze. No grazie mi tengo
    > windows che con 1 click mi installa
    > l'applicazione, so già che è in c:\programmi ho
    > già la mia iconcina sul desktop o sul menù di
    > start.
    Bella descrizione, ma ti sei mai chiesto cosa fa il mitico setup.exe? Installa il pacchetto software, dovrebbe risolvere le dipendenze, scrivere cose corrette nel registro di sistema(quando va bene..Triste )..
    Quando ha terminato sei sicuro di sapere dove sono finite tutte le dll e se sono tutte installate nella versione corretta?
    Cosa c'è di diverso?
    >
    > > Se proprio non ci sono gli rpm(strano), apri la
    > > cartella dei sorgenti e da terminale digiti:
    > > "./configure && make" e poi da
    > > root(amministratore) "make install". Finito.
    >
    > dillo alla casalinga di Voghera...
    >
    Quando c'era il dos la casalinga di Voghera scriveva comandi, per lei astrusi, sul terminale tutto nero rigidamente a riga di comando ed usava il programma che le serviva senza tante storie. Direi che oggi la suddetta casalinga si sia evoluta anche se in minima parte e due sequenze di comandi le sappia comunque scrivere...
    Dov'è la differenza?
    >
    > > Visto? Senza riga di comando. E' ora di finirla
    > > con queste leggende; linux ha ancora molti passi
    > > avanti da fare ma le distro recenti sono
    > > user-friendly almeno quanto Windows XP!
    >
    > linux è troppo macchinoso.
    Non direi..Ho appena finito di installarlo sul portatile e sono collegato alla rete con una delle schede wifi più ostiche..(quella con il chip acx100 della TI..:) )

    ==================================
    Modificato dall'autore il 12/07/2005 0.18.07

  • Longhorn sarà un flop. E' vero, la gente è stupida e ha avuto il prosciutto sugli occhi per 20 anin, ma a tutto c'è un limite. Non si può essere talmente, profondamente stupidi da cedere a questa schifezza coloratissima. Questo sarà l'ultimo battito di coda per l'innominabile azienda del DRAGASACCOCCE di REDMOND.

    Finalmente ci riprenderemo l'informatica.

    Addio DRAGA!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Longhorn sarà un flop. E' vero, la gente è
    > stupida e ha avuto il prosciutto sugli occhi per
    > 20 anin, ma a tutto c'è un limite. Non si può
    > essere talmente, profondamente stupidi da cedere
    > a questa schifezza coloratissima. Questo sarà
    > l'ultimo battito di coda per l'innominabile
    > azienda del DRAGASACCOCCE di REDMOND.
    >
    > Finalmente ci riprenderemo l'informatica.
    >
    > Addio DRAGA!

    Come fai ad essere così ottimista?
    Io ancora temo una rielezione di Frottolo, figurati se confido nelle capacità della gente di saper scegliere un SO.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > Longhorn sarà un flop. E' vero, la gente è
    > stupida e ha avuto il prosciutto sugli occhi per
    > 20 anin, ma a tutto c'è un limite. Non si può
    > essere talmente, profondamente stupidi da cedere
    > a questa schifezza coloratissima. Questo sarà
    > l'ultimo battito di coda per l'innominabile
    > azienda del DRAGASACCOCCE di REDMOND.
    >

    ora quasi tutti i pc montano XP, fra due anni avranno LH.

    L'unica soluzione per il mondo desktop/hometop che vedo al momento e' che apple voglia sganciare la licenza a terzi.

    ciao
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | Successiva
(pagina 1/8 - 40 discussioni)