Pentium D si lancia sui server

Lo fa accompagnato da un nuovo chipset indirizzato ai server x86 a singolo processore. Il Pentium D, orientato primariamente ai PC desktop e alle workstation, è così il primo chip dual-core di Intel a mettere piede su un server

Santa Clara (USA) - Le vecchie classificazioni "mobile", "desktop" e "server" assumono ormai contorni sempre più vaghi quando applicate ai processori. Lo dimostrano le ultime generazioni di CPU a basso consumo, come il Pentium M, capaci di adattarsi sia ai notebook che ai server ultradensi. E lo dimostra oggi il Pentium D, pronto ad uscire dal suo abituale mercato, quello desktop, per avventurarsi nel settore dei server x86 di fascia bassa.

Intel ha rilasciato un chipset, l'E7230, che insieme al giovane Pentium dual-core può essere utilizzato dai produttori di computer come piattaforma per la costruzione di economici server entry-level. La piattaforma, che secondo Intel ha "un prezzo altamente competitivo", supporta tecnologie adatte al settore enterprise come PCI Express, indirizzamento della memoria a 64 bit, memorie DDR2 e software per l'emulazione dei sistemi RAID.

Anche conosciuto con il nome in codice Mukilteo, l'E7230 è diretto discendente del chipset Copper River indirizzato alle workstation. Il nuovo chipset viene venduto per ordini di 1.000 unità al prezzo di 36 dollari al pezzo, mentre il Pentium D costa, a seconda del modello, tra i 241 e i 530 dollari.
Tra i primi produttori ad aver annunciato sistemi basati sulla nuova piattaforma di Intel vi sono Dell e HP: entrambe utilizzeranno il Pentium D su alcuni modelli di server indirizzati alle piccole e medie aziende e dedicati a far girare servizi di rete come siti web e piccoli database.

Insieme al Pentium Extreme Edition, il Pentium D è il solo processore dual-core di Intel attualmente disponibile sul mercato. Le versioni dual-core dei suoi tradizionali chip server, Itanium e Xeon, arriveranno soltanto tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo.
8 Commenti alla Notizia Pentium D si lancia sui server
Ordina


  • Fare estrema attenzione, questo Processore potrebbe contenere DRM, in parole povere, potrebbe essere Palladium Compilant, evitarlo se possibile.


    P.S.: Intel ha detto che non ci avrebbe messo il DRM a fronte della minacci adi Boicottaggio messa in atto a causa del DRM, ma chi si fida?

    " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=4813... "

    Si consiglia di informarsi bene, e magari due volte, e possibilmente informarsi ancora meglio e chiedere a terzi prima di acquistarlo onde avitare rogne DRM & TCPA ed in caso, evitarne l'acquisto.
    Per maggiori informazioni, Clikkare il Link

    Crazy
    1945
  • Perché non avete accennato al DRM? Alla tanto odiata venuta di Palladium?

    Trovo che questo articolo sia FUD, molto di parte. Sono molto scontento.

    E se proprio non lo sapevate, fatemi il piacere di aggiungere questo particolare ORA, grazie.

  • A parte che ci sono decine di articoli in cui non si parla d'altro ma la vogliamo smettere con questo spauracchio Palladium che manco esiste piu'? Vabbe' che non sei l'unico ad essere esagitato su questa cosa ma quante castronerie si leggono in giro...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > A parte che ci sono decine di articoli in cui non
    > si parla d'altro ma la vogliamo smettere con
    > questo spauracchio Palladium che manco esiste
    > piu'? Vabbe' che non sei l'unico ad essere
    > esagitato su questa cosa ma quante castronerie si
    > leggono in giro...

    Orwell insegna

    a parte gli scherzi, c'è poco da ridere... e c'è poco da chiamarle 'castronerie'... è fattibile? sì. l'hanno proposto? sì. come per le leggi rifiutate, verrà ripresentato fra qualche tempo, in maniera diversa, sotto forma di qualcosa di cui tutti diranno 'wow, bello'.


  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > A parte che ci sono decine di articoli in cui non
    > si parla d'altro ma la vogliamo smettere con
    > questo spauracchio Palladium che manco esiste
    > piu'?

    Ciao, potresti postarmi un link o una qualche informazione sulla fine del progetto palladium?

    Grazie.
    non+autenticato

  • > Ciao, potresti postarmi un link o una qualche
    > informazione sulla fine del progetto palladium?
    >
    > Grazie.

    come se un link significasse qualcosa
    e' come dire che una cosa e' vera perche' l'hanno detta in TV
    se e' per questo non c'e' neanche un link che dimostri l'ESISTENZA di palladium

    al massimo ci sono studi e progetti
    ma di palladium per ora neanche l'ombra
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Ciao, potresti postarmi un link o una qualche
    > > informazione sulla fine del progetto palladium?
    > >
    > > Grazie.
    >
    > come se un link significasse qualcosa
    > e' come dire che una cosa e' vera perche' l'hanno
    > detta in TV

    Se la TV è la TV dell'azienda di solito sì...Triste


    > se e' per questo non c'e' neanche un link che
    > dimostri l'ESISTENZA di palladium
    http://www.microsoft.com/mscorp/twc/default.mspx
    http://www.microsoft.com/presspass/features/2002/j...

    Ma ovviamente i link non significano niente... Troll occhiolino
    non+autenticato
  • Il problema Palladium è un fatto molto serio.
    Cedere ora o far finta di non vedere è un errore molto grosso e mi stupisco come la redazione di PI non abbia detto nulla nell'articolo.

    Chi si ricorda il cartoneanimato Fantaman?
    Il cattivo si chiamava Dott. Zero ed esordiva con la mitica frase:"Il mondo è mio!".
    Chi vi ricorda????

    No... non Silvio... forse lo zio Bill?

    Saluti.

    non+autenticato