La UE disciplina le TLC

Un nuovo quadro regolamentare ha il compito di favorire l'evoluzione delle nuove tecnologie in Europa

Roma - Dal Consiglio dei Ministri della UE è arrivato il via libera per il nuovo quadro regolamentare per le telecomunicazioni che avrà valore in tutti paesi dell'Unione. Con questa decisione sarà quindi dato maggiore potere alla Commissione europea che potrà intervenire sulle regolamentazioni nazionali al fine di correggere quelle norme che non seguono i principi del quadro regolamentare europeo.

L'obiettivo è quello di armonizzare il mercato delle TLC europee, favorendo gli investimenti sulle nuove tecnologie e offrendo una disciplina comune sulla concorrenza.