Intel accelera sui PIII

Intel preme sull'acceleratore e anticipa l'uscita di molte CPU. Il PIII raggiungerà anche il GHz, ma non prima del prossimo autunno

Santa Clara (USA) - Tutta la possente struttura di Intel sembra pronta per sferrare un deciso contrattacco ad AMD e portare a casa più punti possibile. E' un gioco a cui Intel non era abituata ma a cui si è dovuta adattare in fretta.

E così la roadmap di Intel per il prossimo anno mostra gli sforzi del big dei microchip di partorire con solerzia modelli più veloci di Pentium III, l'unica arma al momento a disposizione dell'azienda.
Dopo aver lanciato la scorsa settimana i modelli a 750 e 800 MHz, Intel prevede di rilasciare i modelli ad 850 ed 866 MHz durante il primo trimestre del 2000 ed il modello a 933 MHz nel corso del terzo trimestre.

La cosa più interessante è però l'annuncio di una versione di Pentium III ad 1 GHz per l'ultimo trimestre. La velocità massima dei Coppermine sembrava attestarsi sui 933 MHz, mentre evidentemente l'azienda sembra essere riuscita a superare questa soglia e allungare il tempo di vita dei Pentium III quel tanto che basta per sfoderare Willamette.
Per quanto riguarda le altre CPU, già sappiamo che Itanium non vedrà la luce prima del terzo trimestre del 2000, mentre i Celeron raggiungeranno, nel corso dello stesso anno, la frequenza di 633 MHz con una tecnologia di produzione a 0,18 micron. Sempre per la fine del terzo trimestre è atteso anche Timna, la CPU che rivaleggia con il MediaGX di National Semiconductor e che integra su chip anche un acceleratore grafico.

La roadmap di AMD non è ancora chiarissima e soprattutto non è chiaro se l'azienda vorrà giocare d'anticipo oppure preferirà seguire da vicino le mosse dell'avversaria e rimandare il lancio dell'Athlon ad 1 GHz di qualche mese. All'azienda di Sunnyvale rimane comunque il tempo di ragionare opportunamente le proprie scelte.