I consumatori USA sceglieranno il Blu-Ray

Secondo l'ultima ricerca di mercato di Penn, Schoen & Berland Associates lo standard Sony potrebbe vincere la sfida con HD-DVD a mani basse: il 58% del campione ha già le idee chiare

Washington (USA) - L'ultima ricerca di mercato effettuata da Penn, Schoen & Berland Associates gruppo statunitense specializzato in indagini nel comparto ICT, sembra dar ragione alla Sony, nel confronto Blu-Ray vs. HD-DVD. Il 58% del campione analizzato di consumatori statunitensi si è espresso a favore del nuovo standard Blu-Ray; il 26% ha dichiarato di non avere ancora deciso; solo il 16% ha ammesso di preferire il supporto Toshiba.

Penn, Schoen & Berland Associates hanno presentato ai partecipanti al sondaggio una serie di dati comparativi, come: gli schieramenti delle Major, dei produttori hardware e delle console, le capacità di immagazzinamento dati, la prossima disponibilità di titoli cinematografici e le date di lancio dei primi player.

Quelli che hanno scelto il Blu-Ray hanno giustificato la loro scelta soprattutto per questioni tecniche. Secondo le loro dichiarazioni il nuovo standard sarà compatibile con un maggior numero di player, disporrà di retro-compatibilità con il vecchio formato DVD, disporrà di una maggiore capienza, e permetterà la comoda masterizzazione di contenuti HD.
In questo caso non si può che riconoscere che a prescindere dalla considerazioni tecnologiche il marketing Sony abbia funzionato benissimo. Magari nei prossimi mesi si assisterà alla contro-offensiva Toshiba.

Per ora le aziende che hanno stretto una partnership con Sony, per il Blu-ray, sono: Sharp, Panasonic, Pioneer, Philips, Mitsubishi, e nell'hardware PC i colossi Dell e Hewlett Packard.

D.d.
TAG: