A Sony il primo match con Apple Ipod

I nuovi player MP3 del gigante giapponese scalzano Apple Shuffle dal primo posto nelle classifiche di vendita del Sol Levante; nel segmento con hard drive, però, l'azienda di Cupertino continua a dominare

Tokyo - Apple Ipod è il player MP3 di riferimento a livello mondiale, anzi in occidente. Già, perché secondo gli ultimi dati provenienti dal Giappone, Sony sembrerebbe aver riguadagnato terreno con la sua nuova linea di player MP3 con memoria flash. L'Ipod Shuffle, adesso, è al secondo posto nelle vendite. Il dominio Apple nel segmento mini-drive però continua.

"Sony ha certamente le potenzialità per diventare sempre più competitiva nel segmento MP3; nei prossimi tre anni la rivalità con Apple potrebbe accendersi ancora di più", ha dichiarato Tim Bajarin, analista presso la società di ricerca statunitense Creative Strategies.

Il lancio mondiale dei nuovi player Sony con memoria Flash da 256MB, 512MB e 1GB, avvenuto la primavera scorsa, è andato piuttosto bene. Il Giappone è stato il primo mercato ad assistere al sorpasso nei confronti di Apple. Il successo, probabilmente, è da imputarsi all'ottima campagna marketing, a un design un po' più ricercato, alla presenza del display e al notevole sistema di batteria fornito, che permette quasi 50 ore di riproduzione con una sola carica.
Il prezzo di listino della linea Sony è leggermente più alto, ma i numeri parlano chiaro in Giappone, secondo BCN: a maggio la share di mercato ha toccato quota 27%, Apple è scesa sotto il 20%.

Le versioni con hard drive, invece, non sono andate bene, ma la giustificazione forse va individuata nella limitata offerta: solo due modelli rispettivamente da 20 GB e 30 GB. Troppo poco per spaventare Apple Mini, che con i suoi più agili 4 o 6 GB ha dimostrato di poter soddisfare ampiamente le esigenze dei consumatori.

Comunque bisogna ammettere che la migliore mossa che abbia operato Sony è stata quella di rendere finalmente compatibili i suoi player digitali con il formato MP3. Lo standard Atrac proprietario aveva troppe limitazioni. Sony è tornata, ma dovrà vedersela non solo con Apple, ma anche con le arrembanti Creative e D&M Holdings (produttrice, tramite holding, di Rio e IRiver). Il passo successivo dovrà essere quello di realizzare una piattaforma di acquisto online come iTunes; il suo Connect non sembra essere ancora abbastanza competitivo.

D.d.
TAG: 
3 Commenti alla Notizia A Sony il primo match con Apple Ipod
Ordina