Cracker colpisce uno dei siti Mozilla

Lo spazio web dedicato a raccontare la diffusione del browserillo open source Firefox viene preso di mira da qualche smanettone col gusto del crack

Roma - "Come avrete notato senza dubbio siamo stati inaccessibili per alcuni giorni. Abbiamo dovuto porre offline il sito per investigare su un attacco al sito". Così nei giorni scorsi sulla home page di SpreadFirefox.com sono intervenuti quelli di Mozilla Foundation per fornire le prime indicazioni su un'aggressione telematica che ha suscitato forse esagerato allarme.

"A quanto pare - continua la nota della Foundation - una parte di Spread Firefox è stato colpito in un tentativo di essere utilizzato per inviare spam. Non sembra che l'aggressore abbia avuto accesso a un qualsiasi dato personale sul sito ma, per maggiore sicurezza, incoraggiamo tutti a loggarsi e cambiare le password". Il sito ha anche trasmesso a tutti i suoi utenti registrati un'email con le indicazioni per aggiornare la password.

Al momento la Foundation sta ancora investigando sull'incursione sul server di SpreadFirefox, che sarebbe stata determinata da alcune vulnerabilità che per il momento non sono state descritte nei dettagli.
L'attacco sarebbe stato portato il 10 luglio e si sarebbe protratto per due giorni fino a quando non è divenuto evidente ed è stato bloccato, con il conseguente stop dei server. Ora SpreadFirefox.com è nuovamente online a raccontare i numeri della diffusione del browser del panda rosso.
78 Commenti alla Notizia Cracker colpisce uno dei siti Mozilla
Ordina
  • E basta a stare sempre li a dire che Windows è più sicuro di Linux, che Linux non è poi così sicuro, che Linux qua, che Windows lì.
    A parte il fatto che la notizia, nella sua interezza, parlava di exploit in una vulnerabilità di una delle applicazioni di gestione del sito, e quindi il sistema, Linux, non c'entra nulla.
    Ma poi avete davvero la memoria tanto corta???
    Vi siete già scordati tutti di Nimda? Di CodeRed? Ed altri?
    Vi siete già scordati che quando questi virus hanno colpito hanno messo in ginocchio la rete?
    E vi siete già scordati che le uniche macchine che sono rimaste in piedi erano tutte quelle che non usavano Windows?
    Sarà mica per questo che adesso Apache e Linux, nel mercato server sfiorano il 70% di difusione mentre MS e IIS arrivano appena al 20%?
    Sarà forse che chi conta veramente, nella scelta e gestione di un server, ha una memoria migliore, e competenze senza dubbio più qualificate, di chi fa certi commenti nei forum di PI?
    Che la Microsoft dica (o faccia dire) che il suo sistema è più sicuro di altri, non mi meraviglia più di tanto.
    Ma che ci sia gente pronta a dargli corda, veramente rasenta il ridicolo.
    Ognuno è ovviamente libero di usare quello che vuole, per carità, ma la realtà oggettiva è una sola. Per favore non stravolgetela.
    non+autenticato
  • il mondo cambia, linux si diffonde e sempre più gente sta studiando il pinguino
    non+autenticato
  • io quoto, ma ora arrivano i vari pezzenti e troll e abbassano il voto del post, un post ottimo per giunta.
    Punto informatico é troppo poco moderato dal punto di vista trollistico, certi idioti non dovrebbero avere diritto di parola perché sono lesivi per chiunque venga su punto informatico intenzionato a discutere delle notizie.
    Spesso non si puo' iniziare una discussione seria, che subito arriva la bestia TrollTriste
    non+autenticato
  • come giustamente dicono le persone che usano linux non esiste un software sicuro, ma solo uno più o meno sicuro. A questo punto il problema è: mi conviene usare un sistema tanto complicato? Quale è il margine di sicurezza che mi conviene considerare?
    Non è che con un pò di attenzione si può rendere un server windows sicuro quasi quanto linux?
    E se ci metto molto di meno a questo punto non mi conviene?
    Linux ha dalla sua solo la sicurezza, se questa vacilla non ha ragione di esistere
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > come giustamente dicono le persone che usano
    > linux non esiste un software sicuro, ma solo uno
    > più o meno sicuro. A questo punto il problema è:
    > mi conviene usare un sistema tanto complicato?
    > Quale è il margine di sicurezza che mi conviene
    > considerare?
    > Non è che con un pò di attenzione si può rendere
    > un server windows sicuro quasi quanto linux?
    > E se ci metto molto di meno a questo punto non mi
    > conviene?
    > Linux ha dalla sua solo la sicurezza, se questa
    > vacilla non ha ragione di esistere

    E se, e se...
    e se la zia carolina avesse avuto le ruote...
    non+autenticato
  • starebbe ancora a correrti dietro e a dirti quanto sei beota
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > come giustamente dicono le persone che
    > usano linux non esiste un software sicuro,
    > ma solo uno più o meno sicuro. A questo
    > punto il problema è: mi conviene usare un
    > sistema tanto complicato?

    Alludi a windows vero ? Capisco, tra anti virus - anti spyware, firewall, che stressano le risorse un server, se poi gestisce anche la posta rischi che per un baco su Norton Antivirus una stupida mail contenente uno script malizioso infetti tutta la macchina ! Deluso

    Certo nulla a che vedere con una bella slackware essenziale, la cui tua unica preoccupazione sia quella di lanciare una volta a settimana uno script che ti aggiorna tutto il sistema.

    Senza contare che nel 2005 i virus funzionano solo piu' su windows.
    Senza contare che se viene infettato il server (windows) da un virus non c'e' piu' nulla che protegge la rete.

    > Quale è il margine di sicurezza che mi
    > conviene considerare?

    Il tuo ! Ovvero tutto dipende da che cosa ti serve tenere su quel server...

    > Non è che con un pò di attenzione si può
    > rendere un server windows sicuro quasi
    > quanto linux?
    > E se ci metto molto di meno a questo punto
    > non mi conviene?
    > Linux ha dalla sua solo la sicurezza, se
    > questa vacilla non ha ragione di esistere
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma linux non era sicuro?
    no no
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > - Scritto da: Anonimo
    > > Ma linux non era sicuro?
    > no no

    Solo non e' una groviera come windows.
    non+autenticato
  • Groviera o meno, è stato bucato il mitico sito dei Sorciari. Quindi c'è poco a cui attaccarsi.
    non+autenticato
  • + sicuro =! sicuro

  • - Scritto da: Anonimo
    > Groviera o meno, è stato bucato il mitico sito
    > dei Sorciari. Quindi c'è poco a cui attaccarsi.

    sbonk ...

    caro mio ... e come se tu viagiassi su un carro armato per stare sicuro, però per errore ti cade un missile a terra ed esplode il carro ... però era sicuroA bocca aperta

    quando si guarda la sicurezza ci sono TANTI fattori!
    Il fattore umano in primis, dato che è la maggior fonte di problemi ed il fattore software (c'è ne sono svariati altri ma mettiamoli da parte per un momento)

    Se io amministratore di sistema uso openbsd (che è veramente uno dei sistemi operativi più sicuri al mondo, ma purtroppo, il kernel è al quanto obsoleto, ma per i suoi scopi è fatto apposta cosi) e lo configuro male ... mi bucheranno lo stesso.

    Ora se viene escluso il fattore umano non può essere paragonato un openbsd o un linux a windows dal punto di vista delle falle/bug perché in numero e gravità sono inferiori.
    E' ovvio che ci sono e che c'è ne possono essere anche di MOLTO critiche, ma comunque la quantità/gravità delle falle trovate è nettamente inferiore alla quantità/gravità delle falle trovate su windows, dovute, molto spesso, a parti di sistema operativo perfettamente inutili per un server

    :)
    non+autenticato
  • > ma comunque la
    > quantità/gravità delle falle trovate è nettamente
    > inferiore alla quantità/gravità delle falle
    > trovate su windows, dovute, molto spesso, a parti
    > di sistema operativo perfettamente inutili per un


    Blah blah blah ... "sempre meglio di IE"

    Ma chissenefrega di IE, cosa c'entra? T'ho detto che uso IE? Magari uso proprio Mozilla, magari uso Opera.
    Chettefrega di IE, sempre a tirarlo in mezzo.

    Il browser non è sicuro come non lo è il suo sito "sostenitore e divulgatore".

    Punto.

    Le falle esistono e la sicurezza dovete smettere di sbandierarla come se fosse il punto forte. Non lo è. Punto.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > > ma comunque la
    > > quantità/gravità delle falle trovate è
    > > nettamente inferiore alla quantità/gravità
    > > delle falle trovate su windows, dovute,
    > > molto spesso, a parti di sistema operativo
    > > perfettamente inutili per un


    > Blah blah blah ... "sempre meglio di IE"

    > Ma chissenefrega di IE, cosa c'entra?
    > T'ho detto che uso IE? Magari uso proprio
    > Mozilla, magari uso Opera.
    > Chettefrega di IE, sempre a tirarlo in mezzo.
    > Il browser non è sicuro come non lo è il
    > suo sito "sostenitore e divulgatore".

    Capisto che non sai leggere, come molti troll, ma se gia' rileggi quel poco che hai quotato si parla di Sistem Operativo, non di IE... Quindi ti rigiro la domanda... Che centra IE ???

    > Punto.

    Si e' un punto, bravo migliori, per il prossimo post ti prepari sulla Virgola, sui due punti: e sul punto e virgola; punto.

    > Le falle esistono e la sicurezza dovete
    > smettere di sbandierarla come se fosse il
    > punto forte. Non lo è. Punto.

    Dipende sempre rispetto a cosa si parla: linux non e' molto ricuro rispetto a un QNX o a un BSD, ma lo e' di piu' rispetto a windows.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma linux non era sicuro?
    Rotfl ma nasconditiA bocca aperta non hai propio di meglio da fare.
    Tsk sti cacciavitari nerd, ma vai a giocare ad haloA bocca aperta
    non+autenticato
  • > Rotfl ma nasconditiA bocca aperta non hai propio di meglio
    > da fare. Tsk sti cacciavitari nerd, ma vai a giocare
    > ad haloA bocca aperta

    È dura prenderlo laddietro eh?OcchiolinoOcchiolinoOcchiolino
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > > Rotfl ma nasconditiA bocca aperta non hai propio di meglio
    > > da fare. Tsk sti cacciavitari nerd, ma vai a
    > giocare
    > > ad haloA bocca aperta
    >
    > È dura prenderlo laddietro eh?OcchiolinoOcchiolinoOcchiolino
    é bello prenderlo dietro 24h/24h per 365 giorni l'anno, A$$holeosoft uiondovsOcchiolino
    rosica rosica uindovsianoOcchiolino
    non+autenticato
  • "Lo spazio web dedicato a raccontare la diffusione del browserillo open source Firefox viene preso di mira da qualche smanettone col gusto del crack"
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > "Lo spazio web dedicato a raccontare la
    > diffusione del browserillo open source Firefox
    > viene preso di mira da qualche smanettone col
    > gusto del crack"

    Meglio il sito Web che i computer degli utenti stessi. Occhiolino
    Continuate pure ad osservare!
  • Pessimo copiaticcio del mio thread, considerando che molto probabilmente sto giro è vero siamo comunque 20 a 1 per linux.

    se guardi nei giorni passati te ne accorgiCon la lingua fuori

    ciao
    non+autenticato
  • Sono sempre io, ho appena letto il thread successivo.
    Se è vero non avete neanche quell misero 1A bocca aperta

    Nella mail inviata ai suoi utenti quelli della MoFo spiegano chiaramente:

    On Tuesday, July 12, the Mozilla Foundation discovered that the server hosting Spread Firefox, our community marketing site, had been accessed on Sunday, July 10 by unknown remote attackers who exploited a *security vulnerability in the software running the site*. This exploit was limited to SpreadFirefox.com and did not affect other mozilla.org web sites or Mozilla software.

    cioè un exploit in una vulnerabilità del software di gestione del sito! I software di gestione sono due: CivicSpace (http://civicspacelabs.org/home / ) e Drupal (http://www.drupal.org / ) e la vulnerabilità riguarda questi due, e non è "stata determinata da alcune vulnerabilità di Mozilla" come avete scritto voi.

    In questi casi si dovrebbe essere precisi o tacere.

    (grazie autore del thread successivo)
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > "Lo spazio web dedicato a raccontare la
    > diffusione del browserillo open source Firefox
    > viene preso di mira da qualche smanettone col
    > gusto del crack"
    (cit.) ? hahahah ma ci conosciamo ?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
Successiva
(pagina 1/2 - 8 discussioni)