Summer Linux a Lido di Camaiore

Tre serate

Roma - Anche quest'anno si svolgerà il "Summer Linux", manifestazione giunta alla sua seconda edizione, un evento che si terrà a "Villa Emilia" a Lido di Camaiore con il patrocinio della Circoscrizione n°3 di Lido di Camaiore.

"La manifestazione - si legge in una nota - si svolgerà su tre serate nelle quali si cercherà di far avvicinare il maggior numero di persone possibile a GNU/Linux e al Software Libero".

Il programma è il seguente:
- venerdi 22 luglio 2005, presentazione del Software Libero e presentazione dei principali applicativi gnu/linux, relatore Leonardo Lorenzetti.
- venerdi 29 Luglio 2005, dimostrazione pratica di un'installazione Linux con Davide Dalle Mura.
- venerdi 5 agosto 2005, introduzione ai videogames su Linux, relatore Michele Comignano.
"Durante le tre serate - continua la nota - sarà possibile provare Linux in una sala appositamente attrezzata con la consulenza di personale del Lug. Tutti i talk inizieranno alle 21:30. Info qui
TAG: linux
65 Commenti alla Notizia Summer Linux a Lido di Camaiore
Ordina
  • Che bello... praticamente accanto casa mia... e non sapervo niente... Grazie
    non+autenticato
  • bene, bello, fatti riconoscere se vieni!Sorride:):)

  • - Scritto da: leone2000
    > bene, bello, fatti riconoscere se vieni!Sorride:):)

    si, per farmi riconoscere canterò a squarciagola:

    El pueblo unido jamas sera vencido!

    El pueblo unido jamas sera vencidoooooo!!

    El pueblo unido jamas sera vencidoooooooooooo!!!

    Fan Linux Indiavolato
    non+autenticato

  • - Scritto da: leone2000
    > bene, bello, fatti riconoscere se vieni!Sorride:):)

    Mi riconoscerai per la rosa rossa in bocca e il kilt scozzese
    non+autenticato
  • :D:D:D

    volevo semplicemente dire: "son curioso di conoscere un utente di PI che ci ha trovato!"
  • Molto seguite queste manifestazioni:

    http://www.lug-acros.org/files/images/f8f33dd6b67d...

    4 gatti in croce...ridicoli
    non+autenticato
  • ma fatemi il piacere.

    Regalando software levate la possibilita' a molte persone di creare una software house e di conseguenza i vari laureati in informatica vanno a lavorare in ditte di consulenza togliendo il lavoro ai periti (in fase di assunzione a parita' di esperienza e stipendio si tende in genere a scegliere il laureato).

    VOI AUMENTATE SOLO LA DISOCCUPAZIONE E I SOLDI CHE LE GRANDI DITTE PER CUI LAVORANO I CONSULENTI POSSONO TENERSI IN TASCA

    il free software e' un una cosa buona solo per chi vuole vendere piccoli siti web al macellaio sotto casa e deve risparmiare sulle licenze dei vari programmini da 100 euro


    Volete solo un dischetto gratuito sul giornalino della domenica per sentirvi hacker (che poi se lo foste finireste in galera per anni alla tenera eta' di 20 anni circa) e per far vedere agli altri quanto siete bravi con il computer (wow che bello farsi ammirare)


    P.S.1: immagino gia' risposte del tipo "no io vendo anche alle grosse aziende e non solo al macellaio".
    Cercate di rileggere e capire il senso di cosa dico

    P.S.2: non scocciate con la definizione teorica di hacker...tanto avete capito cosa intendo per hacker in questo contesto
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ma fatemi il piacere.

    > Regalando software levate la possibilita' a molte
    > persone di creare una software house e di
    > conseguenza i vari laureati in informatica vanno
    > a lavorare in ditte di consulenza togliendo il
    > lavoro ai periti (in fase di assunzione a parita'
    > di esperienza e stipendio si tende in genere a
    > scegliere il laureato).

    Ma le software house non dovrebbero invstire in buoni programmatori ed in buona documentazione con cui bagnare tranquillamente il naso a 4 cantinari sparsi pe il mondo ???

    Non e' che qui si lamentano solo programmatori di serie C che se fossero giocatori farebbero le riserve in una squadra dell'interregionale ???

    > VOI AUMENTATE SOLO LA DISOCCUPAZIONE
    > E I SOLDI CHE LE GRANDI DITTE PER CUI
    > LAVORANO I CONSULENTI POSSONO
    > TENERSI IN TASCA

    I bravi consulenti non si preoccupano di queste cose, questo e' un discorso da cacciavitaro che sperava che la sua breve pacchia durasse x sempre.

    > il free software e' un una cosa buona solo per
    > chi vuole vendere piccoli siti web al macellaio
    > sotto casa e deve risparmiare sulle licenze dei
    > vari programmini da 100 euro

    Esatto ! E allora perche' ti preoccupi tanto della disoccupazione che secondo te dovrebbe creare ??

    > Volete solo un dischetto gratuito sul giornalino
    > della domenica per sentirvi hacker (che poi se lo
    > foste finireste in galera per anni alla tenera
    > eta' di 20 anni circa) e per far vedere agli
    > altri quanto siete bravi con il computer (wow che
    > bello farsi ammirare)

    Anche questo non centra nulla con i posti di lavoro, e' solo cultura, e di qualsiasi tipo sia ben venga.

    > P.S.1: immagino gia' risposte del tipo "no io
    > vendo anche alle grosse aziende e non solo al
    > macellaio".
    > Cercate di rileggere e capire il senso di cosa
    > dico

    Se non ho capito male... Tu dici prima che il free software software fara' crollare il mercato de lavoro, e poi che non ci si puo' farequalcosa di serio, forse prima dovresti deciderti.

    > P.S.2: non scocciate con la definizione teorica
    > di hacker...tanto avete capito cosa intendo per
    > hacker in questo contesto

    Veramente no, come per tutto il resto del discorso non si capisce molto, che droghe usi ?
    non+autenticato
  • 1)Ma le software house non dovrebbero invstire in buoni programmatori ed in buona documentazione con cui bagnare tranquillamente il naso a 4 cantinari sparsi pe il mondo ???
    Non e' che qui si lamentano solo programmatori di serie C che se fossero giocatori farebbero le riserve in una squadra dell'interregionale ???


    Di quali cantinari parli? nel free software ci sono molti esperti che tirano a farsi notare e prodotti come il mySQL,PHP,Tomcat,ecc. considerato che sono gratuiti non sono assolutamente male


    2)I bravi consulenti non si preoccupano di queste cose, questo e' un discorso da cacciavitaro che sperava che la sua breve pacchia durasse x sempre


    Peccato che si sono tolti posti di lavoro e quindi vanno a fare TUTTI i consulenti creando esubero. E' ovvio che chi e' bravo nel suo mestiere tende a salvarsi ma l'eccezione che conferma la regola non vale come regola

    3)Esatto ! E allora perche' ti preoccupi tanto della disoccupazione che secondo te dovrebbe creare ??

    Non parlavo della qualita' del free software ma dicevo che e' un bene che esista solo quando si deve lavorare per il piccolo (anzi minuscolo) cliente


    4)Anche questo non centra nulla con i posti di lavoro, e' solo cultura, e di qualsiasi tipo sia ben venga.


    il discorso in questa parte non e' sui posti di lavoro ma sul fatto che questa gente dice di "fare del bene" e di "migliorare il mondo", mentre invece secondo me vogliono solo sentirsi hacker e del mondo gli frega poco come a quasi tutti

    5)Se non ho capito male... Tu dici prima che il free software software fara' crollare il mercato de lavoro, e poi che non ci si puo' farequalcosa di serio, forse prima dovresti deciderti

    non ho MAI detto questo. Semplicemente ho notato che molti leggono la parola "macellaio" e simili e si buttano a parlare della qualita' del free software... io non ho mai discusso o messo in dubbio la qualita' del free software

    6)Veramente no, come per tutto il resto del discorso non si capisce molto, che droghe usi ?

    intendevo evitare commenti del tipo "un hacker e' uno che vuole conoscere il suo sistema a fondo e non uno che vuole bucare siti di banche". Semplicemente ho usato la parola hacker per indicare chi buca i siti (che non e' del tutto corretto ma non volevo scrivere 1000 righe di testo per spiegare cosa intendo con la parola hacker nel contesto del mio post). Riguardo alle droghe... beh consigliami
    non+autenticato
  • > Semplicemente ho usato la parola hacker per
    > indicare chi buca i siti (che non e' del tutto
    > corretto ma non volevo scrivere 1000 righe di
    > testo per spiegare cosa intendo con la parola
    > hacker nel contesto del mio post). Riguardo alle
    > droghe... beh consigliami

    Usare "cracker", o l'italiano "pirata informatico"? C'era bisogno di usare il termine "hacker" e poi anche di spiegare perche' lo stavi usando?
    Ma rileggiti i post e piangi alle castronerie che hai detto, furbo.
    non+autenticato
  • il pirata e' anche uno che copia il software... io parlavo di chi si infila nei sistemi degli altri.

    Cosa dovrei rileggermi in particolare?
    non+autenticato
  • >ma fatemi il piacere.
    >Regalando software...

    ma che vuoi ? sei peggio di una suocera..
    la gente fa quello che vuole e basta
    vuoi fare il programmatore ? c'è concorrenza,
    tra le altre cose di milionate di questi qui. stop

    e sarà sempre piu cosi per tutte le attività che non
    comportano grossi investimenti, dall'informatica
    al social, dalla musica all'arte in generale,
    e non si può sputare al mare, dire che una
    cosa si deve fare solo per guadagnare, etc
    è dimostrato che la gente fa cose anche senza
    guadagnare o avere profitti immediati e diretti,
    per svariate ragioni, e ci sono infiniti esempi

    hai poi la concorrenza di qualche decina di
    milioni (a star molto basso) di
    ingegneri cinesi e indiani, di ottimo livello
    a cui le aziende grandi e medie ormai danno
    tutto in outsourcing, con i quali devi competere

    o sei capace di inventarti qualcosa, magari
    nel campo dell'oss, oppure c'è sempre la
    possibilità di vendere panini, settore in cui
    non si muore di fame

    svegliarsi !
    non+autenticato
  • certo ...adesso mi invento qualcosa nell'oss e poi mangio aria. Cmq hai ragione!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > il free software e' un una cosa buona solo per
    > chi vuole vendere piccoli siti web al macellaio
    > sotto casa e deve risparmiare sulle licenze dei
    > vari programmini da 100 euro

    Mi sembra di capire che il grosso business rimane in mano alle aziende close (secondo il tuo discorso).... ma allora.... perchè ti scaldi tanto? Occhiolino

    Ciao
    Gianni
    non+autenticato
  • Non parlavo della qualita' del free software ma dicevo che e' un bene che esista solo quando si deve lavorare per il piccolo (anzi minuscolo) cliente
    non+autenticato

  • > Regalando software levate la possibilita' a molte
    > persone di creare una software house e di
    > conseguenza i vari laureati in informatica vanno
    > a lavorare in ditte di consulenza togliendo il
    > lavoro ai periti (in fase di assunzione a parita'
    > di esperienza e stipendio si tende in genere a
    > scegliere il laureato).
    >
    > VOI AUMENTATE SOLO LA DISOCCUPAZIONE E I SOLDI
    > CHE LE GRANDI DITTE PER CUI LAVORANO I CONSULENTI
    > POSSONO TENERSI IN TASCA

    Ti devi svegliare. Non si puo' piu' ragionare in maniera protezionistica nei confronti degli informatici cosi' come per le altre categorie di lavoratori.
    Per esempio non posso limitare il trasporto su rotaia, notevolmente piu' economico in molti sensi, solo per non creare disoccupazione tra i camionisti.
    Questo si poteva fare fino a qualche anno fa, ma i tempi sono cambiati, ormai siamo in concorrenza spietata con tutto il mondo. Le ditte, grandi o piccole che siano, devono essere come dei motori di formula1, cioe' senza sprechi di "potenza" di alcun genere, per potere essere competitive.
    In quest'ottica quello che e' possibile non pagare DEVE essere gratuito. E' assurdo anche pagare per Windows quando c'e' Linux e OpenOffice gratuiti e nei paesi emergenti lo sanno bene. Qui da noi invece siamo ancora convinti che per far riprendere l'economia bisogna consumare, consumare, consumare anche senza necessita' effettiva, e infatti fra un po' ci spaccano il c**o.

    > P.S.2: non scocciate con la definizione teorica
    > di hacker...tanto avete capito cosa intendo per
    > hacker in questo contesto

    Se "hacker" ha un altro significato, allora hai usato il termine sbagliato e non ti sei espresso correttamente. Visto che anche lo sai, mettilo tra virgolette o trova il termine giusto.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > Regalando software levate la possibilita' a
    > molte
    > > persone di creare una software house e di
    > > conseguenza i vari laureati in informatica vanno
    > > a lavorare in ditte di consulenza togliendo il
    > > lavoro ai periti (in fase di assunzione a
    > parita'
    > > di esperienza e stipendio si tende in genere a
    > > scegliere il laureato).
    > >
    > > VOI AUMENTATE SOLO LA DISOCCUPAZIONE E I SOLDI
    > > CHE LE GRANDI DITTE PER CUI LAVORANO I
    > CONSULENTI
    > > POSSONO TENERSI IN TASCA
    >
    > Ti devi svegliare. Non si puo' piu' ragionare in
    > maniera protezionistica nei confronti degli
    > informatici cosi' come per le altre categorie di
    > lavoratori.
    > Per esempio non posso limitare il trasporto su
    > rotaia, notevolmente piu' economico in molti
    > sensi, solo per non creare disoccupazione tra i
    > camionisti.

    ecco che ritorna il solito ingenuo paragone...

    a differenza delle rotaie, nel software open source non si ha una riduzione del costo di sviluppo, ma semplicemente una traslazione dei costi che dall'azienda si spostano verso le spalle dei lavoratori open source

    in tal senso non c'è pertanto ne sviluppo e ne economia (come nel caso invece delle rotaie) ma solo un rafforzamento delle differenze $ociali

    fin quando il software dovranno farlo i programmatori per la ricchezza dell'azienda, sarà maglio che questa pagherà e pure bene i suoi impiegati

    mi da rabbia vedere i muli delle comunità farsi carico dei costi di sviluppo del kernel (ad esempio)... quel kernel stesso che nokia ficcherà nei suoi costosi gingilli elettronici

    > Questo si poteva fare fino a qualche anno fa, ma
    > i tempi sono cambiati, ormai siamo in concorrenza
    > spietata con tutto il mondo. Le ditte, grandi o
    > piccole che siano, devono essere come dei motori
    > di formula1, cioe' senza sprechi di "potenza" di
    > alcun genere, per potere essere competitive.

    maglio morire di fame che lavorare gratis per la gloria delle aziende (e te lo dice uno di centrodestra convinto)

    > In quest'ottica quello che e' possibile non
    > pagare DEVE essere gratuito. E' assurdo anche
    > pagare per Windows quando c'e' Linux e OpenOffice
    > gratuiti e nei paesi emergenti lo sanno bene. Qui
    > da noi invece siamo ancora convinti che per far
    > riprendere l'economia bisogna consumare,
    > consumare, consumare anche senza necessita'
    > effettiva, e infatti fra un po' ci spaccano il
    > c**o.

    è assurdo rifiutare windows poichè costa 80 euro, bisogna verificare tanti fattori prima di fare una scelta, non solo il costo

    > Se "hacker" ha un altro significato, allora hai
    > usato il termine sbagliato e non ti sei espresso
    > correttamente. Visto che anche lo sai, mettilo
    > tra virgolette o trova il termine giusto.

    non saprei... per me l'hacker rimane quasi sempre uno smanettone esperto ma a cui mancano parecchie fondamenta tecnologiche, senza le quali non farà mai la vera rivoluzione
    non+autenticato
  • ...coloro che si occupano della manifestazione
    ...oppure alla fine gli danno una pacca sulla spalla e un cappuccino e cornetto....?
    non+autenticato
  • Ma tu sei uno che crede che gli sviluppatori che rilasciano codice sotto licenze libere non guadagnino dal loro lavoro? Se rispondi di si vuol dire che tu questo mondo lo conosci solo per sentito dire.

    Cla!
    cla
    397
  • ... spendono soldi per far provare linux alla gente come fosse una droga, e poi non ci guadagnano nulla perchè tutta la fuffa che gira attorno a linux è gratis

    guarda te fin dove può spingere l'odio/invidia per microsoft

    Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • Lo so che sei un troll e non dovrei risponderti, ma hai mai provato un sistema linux? Io è solo un paio di mesi che l'ho installato, e ti posso dire che appena ci saranno in giro + applicativi in italiano (in particolare mi riferisco al multimedia) vedi tu che ci faccio io del Windows che mi sono stramaledettamente pagato 4 anni fa...



    - Scritto da: Anonimo
    > ... spendono soldi per far provare linux alla
    > gente come fosse una droga, e poi non ci
    > guadagnano nulla perchè tutta la fuffa che gira
    > attorno a linux è gratis
    >
    > guarda te fin dove può spingere l'odio/invidia
    > per microsoft
    >
    > Rotola dal ridere
    non+autenticato
  • suvvia, ammettetelo. E' meglio Windows ed è per questo che si paga!
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > suvvia, ammettetelo. E' meglio Windows
    > ed è per questo che si paga!

    Virus e dialer sono daccordo con te.

    Sorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > suvvia, ammettetelo. E' meglio Windows ed è per
    > questo che si paga!

    Ripeto: sono meglio gli applicativi x Windows (anche quelli gratis)
    non+autenticato
  • voglio anche rispondere seriamente: ho visto tanto più fanatismo alle convention di microsoft (al quale sono andato anche io, poichè microsoft non è assolutamente il mio nemico, è semplicemente un'azienda concorrente...)

    ciao
    LEO
  • ma questo non giustifica il fanatismo pinguinaro
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > ma questo non giustifica il fanatismo pinguinaro

    Beh i pinguini non fanno certe cose però...A bocca aperta
    http://www.ntk.net/ballmer/mirrors.html
    non+autenticato
  • > Beh i pinguini non fanno certe cose però...A bocca aperta
    > http://www.ntk.net/ballmer/mirrors.html

    Una pagina con tutti i mirror, mitico! A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > ... spendono soldi per far provare linux alla
    > gente come fosse una droga, e poi non ci
    > guadagnano nulla perchè tutta la fuffa che gira
    > attorno a linux è gratis
    >
    > guarda te fin dove può spingere l'odio/invidia
    > per microsoft
    >
    > Rotola dal ridere

    non perderci tempo, questo forum è pieno di fanatici linari ingegneri plagiati fin dall'università. Ti prenderai solo parole e insulti.

    Ce ne sono pochi quì che hanno una loro azienda (non la sola partita iva) con loro dipendenti e che vivono grazie all'open source. Moolto pochi.
    E probabilmente quelli che ce l'hanno è perchè vendono quelle brutte scatole linuxate che fanno tutto (proxy,firewall,mail etc...) al prezzo uguale alla somma del prezzo dei singoli prodotti acquistati al prezzo (quale che non esiste???) più il 50% per la loro saccenza applicata.

    Lascia perdere, credi a me.


    Rotola dal ridereRotola dal ridereRotola dal ridere
    Idea!Idea!Idea!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > ... spendono soldi per far provare linux alla
    > > gente come fosse una droga, e poi non ci
    > > guadagnano nulla perchè tutta la fuffa che gira
    > > attorno a linux è gratis
    > >
    > > guarda te fin dove può spingere l'odio/invidia
    > > per microsoft
    > >
    > > Rotola dal ridere
    >
    > non perderci tempo, questo forum è pieno di
    > fanatici linari ingegneri plagiati fin
    > dall'università. Ti prenderai solo parole e
    > insulti.
    >
    > Ce ne sono pochi quì che hanno una loro azienda
    > (non la sola partita iva) con loro dipendenti e
    > che vivono grazie all'open source. Moolto pochi.
    > E probabilmente quelli che ce l'hanno è perchè
    > vendono quelle brutte scatole linuxate che fanno
    > tutto (proxy,firewall,mail etc...) al prezzo
    > uguale alla somma del prezzo dei singoli prodotti
    > acquistati al prezzo (quale che non esiste???)
    > più il 50% per la loro saccenza applicata.

    Quanti lettori di PI hanno una loro azienda (non la sola partita iva) con loro dipendenti e vivono grazie al closed source ?




    non+autenticato