Un fileserver con dentro Linux

Lo propone Elettronica Sillaro alle piccole e medie aziende che hanno necessità di condividere i dati ad alta velocità

Castel S. Pietro Terme (BO) - Il nuovo Fileserver Safeage modello NAS-3000 della bolognese Elettronica Sillaro è un dispositivo che permette di condividere dati all'interno di una rete.

Può essere utilizzato come unità d'archiviazione dati su tutti i computer client server: questi sono salvati all'interno del fileserver su una serie di hard disk gestiti da un sistema RAID a garanzia della loro salvaguardia.

"La scelta di utilizzare un fileserver anziché un server tradizionale rappresenta anche un vantaggio di tipo economico, considerato che l'elettronica presente è esclusivamente quella dedicata per questa specifica applicazione", ha spiegato la società.
Il NAS-3000 supporta due hard disk IDE da 3,5" con funzione hot-swap, quindi removibili a caldo. È possibile gestire differenti livelli di RAID per garantire una maggiore sicurezza dei dati: RAID 0 (disk stripping), RAID 1 (disk mirroring), JBOD (Liner Disk Volume), Single disk. Il sistema è composto da un case desktop o tower con una CPU da 700 MHz, 32 MB di memoria flash, 256 MB di memoria DRAM, 2 porte USB 2.0 e un sistema operativo embedded basato su Linux.

Il NAS-3000 ha due schede di rete Gigabit Ethernet per supportare failover e load balance. Il display a cristalli liquidi e la semplice configurazione tramite web-browser permettono all'utente di rendere operativo il Disk Online Server in pochi minuti, essendo peraltro compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi. Il dispositivo supporta inoltre diversi protocolli di rete: TCP/IP, IPX, NetBEUI e AppleTalk.
TAG: server