In Trentino Alpikom vuole sostituire Telecom

L'operatore offre in 130 comuni servizi ADSL e di telefonia su IP che a suo dire possono consentire agli utenti di svincolarsi dal rapporto con Telecom Italia

Roma - Promesso la scorsa primavera dall'operatore trentino Alpikom, il servizio "solo Alpikom" è ufficialmente disponibile. Gli abitanti di 130 comuni del Trentino Alto-Adige hanno ora la possibilità di scegliere Alpikom come operatore unico e svincolarsi dalla rete di Telecom Italia.

L'offerta prevede l'integrazione di connettività ADSL e servizi di telefonia: "I clienti possono finalmente disdire linea e canone Telecom e attivare solo alpikom VoIP, avendo accesso internet illimitato a larga banda e telefonia su IP con un unico fornitore locale e vicino al territorio" afferma Pompeo Viganò, AD di Alpikom.

"I conti sono presto fatti - spiega Roberto Loro, direttore generale dell'operatore - un cliente residenziale tipicamente spende oggi 15 euro per il canone e 30 euro per un ADSL Flat di buona qualità a cui vanno ad aggiungersi apparati (modem o router) e il traffico per le telefonate, e nell'ipotesi peggiore riceve 3 fatture da 3 operatori diversi".
Il problema non si porrebbe attivando la nuova opzione che, a fronte di un unico canone mensile di 44,95 euro mensili, offre ADSL, apparato, linea e traffico telefonico fruibile in tutto il Trentino Alto Adige.

L'attivazione del servizio non comporta la perdita di apparecchio e numero telefonico attuali. L'operatore si occuperà della fornitura dell'apparato "alpikom connector" per collegarvi il pc di casa e il telefono.

DB
TAG: