L'antivirus di Microsoft sotto test

Il big di Redmond avvia la prima fase di beta testing della propria soluzione integrata per la sicurezza che, come noto, include il primo antivirus targato Microsoft. In fase di testing anche MSN Messenger 7.5

Redmond (USA) - A due mesi di distanza dall'annuncio di OneCare, Microsoft ha dato il via alla fase di beta testing della sua prima suite di strumenti per la sicurezza che integrano un antivirus made in Redmond.

La prima batteria di tester è già stata invitata a scaricare una versione preliminare del software: questa è la prima volta che il prodotto può essere provato da persone esterne a Microsoft. Nelle prossime settimane il big di Redmond conta di estendere il testing di OneCare a diverse centinaia di collaudatori.

OneCare combina in un unico software un antivrus, un antispyware, un firewall a due vie (ossia con possibilità di filtrare il traffico sia in uscita che in entrata), un tool per il backup incrementale dei dati, e un servizio per la manutenzione del sistema che consentirà all'utente di programmare le scansioni antivirus, deframmentare l'hard disk, cancellare i file non necessari e suggerire soluzioni ai problemi più comuni.
OneCare si rivolge soprattutto agli utenti consumer e ai piccoli uffici, e si pone in competizione con suite per la sicurezza come quelle di Symantec, McAfee e molte altre società del settore.

L'interfaccia dell'applicazione avrà un look simile a quella del Centro sicurezza PC integrato in Windows XP SP2, dove è possibile vedere a colpo d'occhio lo stato di protezione del sistema. A differenza di quest'ultimo, che è gratuito e supporta un buon numero di applicazioni per la sicurezza di terze parti, OneCare verrà lanciato da Microsoft come servizio su abbonamento.

Il programma di beta testing del software andrà avanti per tutta l'estate e sarà seguito, verso la fine dell'anno, da una fase di test pubblica: ciò significa che chiunque potrà scaricare una copia limitata nel tempo del prodotto.

Negli scorsi giorni Microsoft ha iniziato il beta testing anche di MSN Messenger 7.5, una nuova versione del proprio client di messaggistica istantanea che porterà con sé un certo numero di migliorie e novità minori, tra cui le voice clip, gli sfondi animati e nuovi bottoni. Le voice clip sono brevi registrazioni vocali della durata massima di 15 secondi che gli utenti potranno far ascoltare ai propri contatti: le clip non partono in automatico ma richiedono la volontaria interazione dell'utente remoto.

Come OneCare, anche MSN Messenger 7.5 è stato attualmente distribuito ad un ristretto numero di tester. La data di rilascio della versione finale non è ancora stata fissata.
TAG: microsoft
223 Commenti alla Notizia L'antivirus di Microsoft sotto test
Ordina
  • Non lo vogliamo, prima il mediaplayer, poi internet explorer, adesso l'antivirus... bastaaaaaaa
    Vogliamo scegliere il prodotto che piu ci piace e se questo antivirus venisse comunque incluso nei O.S. a prescidere dai costi, i consumatori deve essere offerta la possibilità di deinstallare i componenti inclusi e di scegliere prodotti alternativi.
    Bill, mi annaspi così?

    non+autenticato
  • Per me no, e per voi ?
    In questo momento sta acquisendo cielo,
    terra e quello che ci sta in mezzo, facendo
    la felicità di tanta gente che si arricchisce
    e per i quali siamo felici.
    Ma l'enorme terrore che assale l'utente
    allorquando si parla di sicurezza, può
    venire esorcizzato dai prodotti di queste
    acquisite senza ricorrere all'impopolarissimo
    drm+palladium ?

    DIfficile. Già sarebbe difficile con quello.
    Vista ? Il so piu sicuro della storia in fase
    di marketing.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Per me no, e per voi ?

    Per me non riuscirà ad essere sicura neppure con palladium...

    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > > Per me no, e per voi ?
    >
    > Per me non riuscirà ad essere sicura neppure con
    > palladium...
    >
    Sicuramente non potrà essere sicuro l'utente, visto che non ha poteri sul sistema: Palladium non è pensato per la sicurezza dell'utente finale, dato che i soggetti privilegiati nello schema non sono lui e il SW che ha deciso di usare, ma i chippetti DRM e MS, l'utente è subordinato e non ha poteri e pure gli sviluppatori concorrenti di MS sono subordinati.
    non+autenticato
  • C' è troppa differenza in termini di stabilità,
    funzionalità e sicurezza, tra gli unix_like e
    il "sistema operativo" della ms. E' una
    guerra in cui potrà ancora avere
    qualche vittoria di pirro ma non c'è nulla da
    fare. La differenza qualitativa è troppo grande.
    L'unica speranza che ha è sviluppare un so
    unix_like in sordina come apple e sostituire il
    piu presto possibile l'anacronismo che vende
    ora. Ne rimarrà uno solo, anche se sotto varie
    sembianze, unix, il migliore e di gran lunga.
    Tutto spinge da quella parte. Mi dispiace solo
    per il gran nr di pseudo informatici microsoft,
    assolutamente non all'altezza del grande balzo.


    heil
    non+autenticato
  • . Ne rimarrà uno solo, anche se sotto varie
    > sembianze, unix, il migliore e di gran lunga.
    > Tutto spinge da quella parte. Mi dispiace solo
    > per il gran nr di pseudo informatici microsoft,
    > assolutamente non all'altezza del grande balzo.
    > heil

    sei simpaticoSorride e realista...Sorride hi hi hi
    non+autenticato
  • >sei simpatico e realista... Emozioni! hi hi >hi

    grazie, ammetterai pero che ms ha sempre
    scopiazzato apple, poi ultimamente ha anche
    scopiazzato *bsd per tcp, quindi non ci vedrei
    niente di strano
    non+autenticato
  • Sei troppo drastico, in questo caso "tertium datur":
    basta che MS tolga tutti gli orpelli che ha aggiunto alle idee di Cutler et voilà... ahem... ooops!... ma tu guarda se NT non è ridiventato VMS... vabbè, basta che MS obblighi HP a venderglielo.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C' è troppa differenza in termini di stabilità,
    > funzionalità e sicurezza, tra gli unix_like e
    > il "sistema operativo" della ms. E' una
    > guerra in cui potrà ancora avere
    > qualche vittoria di pirro ma non c'è nulla da
    > fare. La differenza qualitativa è troppo grande.
    > L'unica speranza che ha è sviluppare un so
    > unix_like in sordina come apple e sostituire il
    > piu presto possibile l'anacronismo che vende
    > ora. Ne rimarrà uno solo, anche se sotto varie
    > sembianze, unix, il migliore e di gran lunga.
    > Tutto spinge da quella parte. Mi dispiace solo
    > per il gran nr di pseudo informatici microsoft,
    > assolutamente non all'altezza del grande balzo.
    >
    >
    > heil

    Da questo messaggio deduco che tu conosca poco sia Windows che Unix ^^
    non+autenticato
  • >Da questo messaggio deduco che tu conosca poco >sia Windows che Unix
    Da questo messaggio deduco che tu sia spocchioso
    e che tra un po farai la storia dell'informatica a partire
    dalla nascita di unix e vms
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > C' è troppa differenza in termini di stabilità,
    > funzionalità e sicurezza, tra gli unix_like e
    > il "sistema operativo" della ms. E' una
    > guerra in cui potrà ancora avere
    > qualche vittoria di pirro ma non c'è nulla da
    > fare. La differenza qualitativa è troppo grande.
    > L'unica speranza che ha è sviluppare un so
    > unix_like in sordina come apple e sostituire il
    > piu presto possibile l'anacronismo che vende
    > ora. Ne rimarrà uno solo, anche se sotto varie
    > sembianze, unix, il migliore e di gran lunga.
    > Tutto spinge da quella parte. Mi dispiace solo
    > per il gran nr di pseudo informatici microsoft,
    > assolutamente non all'altezza del grande balzo.
    >
    Se vuole scendere dal 96% al 1% puo farlo. Tu che ne dici?
    non+autenticato
  • >Se vuole scendere dal 96% al 1% puo farlo. Tu che >ne dici?

    Beh, con tutto quel po po di codice unix e bsd che
    c'e' gia in w2k/xp, non credo che ci sarebbe tanto da
    stupirsi. Facciamo il so dopo vista: sara' un bsd_like.
    non+autenticato
  • > C' è troppa differenza in termini di stabilità,
    Windows 2000/XP/2003 sono stabilissimi. L'unica cosa che può mandarli in crash è l'errore causato da un driver (poichè lavora a livello di kernel).

    > funzionalità
    Quali funzionalità? Se non espliciti rimangono futili parole in libertàOcchiolino

    > e sicurezza
    Non esiste ancora software senza bug... ma in ogni caso bastano un paio di precauzioni (firewall, ids).

    > tra gli unix_like e
    > il "sistema operativo" della ms.
    > E' una
    > guerra in cui potrà ancora avere
    > qualche vittoria di pirro ma non c'è nulla da
    > fare. La differenza qualitativa è troppo grande.
    > L'unica speranza che ha è sviluppare un so
    > unix_like in sordina come apple e sostituire il
    > piu presto possibile l'anacronismo che vende
    > ora.
    Bla bla bla......

    > Ne rimarrà uno solo, anche se sotto varie
    > sembianze, unix, il migliore e di gran lunga.
    Da questo si deduce che tu non abbia mai letto il codice di un qualsiasi sistema operativo unix-based... in una parola "mer*a".

    > Tutto spinge da quella parte. Mi dispiace solo
    > per il gran nr di pseudo informatici microsoft,
    > assolutamente non all'altezza del grande balzo.
    E ri bla bla e ri bla bla e ri bla bla...

    Torna a studiare va ^^
    non+autenticato
  • Stime trimestrali al di sotto delle attese, il titolo perde 2,4%!! Per adesso è solo una piccolissima ammaccatura, ma è il segno che qualcosa stà cambiando...... l'OpenSource rosicchia il mercato....

    http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/internet/n...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Stime trimestrali al di sotto delle attese, il
    > titolo perde 2,4%!! Per adesso è solo una
    > piccolissima ammaccatura, ma è il segno che
    > qualcosa stà cambiando...... l'OpenSource
    > rosicchia il mercato....
    >
    > http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/internet/n

    cosa vuoi che rosicchi che regala tutto. di sicuro quello che perde la microsoft non va in tasca a loro
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Stime trimestrali al di sotto delle attese, il
    > titolo perde 2,4%!! Per adesso è solo una
    > piccolissima ammaccatura, ma è il segno che
    > qualcosa stà cambiando...... l'OpenSource
    > rosicchia il mercato....
    >
    > http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/internet/n

    http://www.microsoft.com/msft/earnings/FY05/earn_r...

    tiè Ficoso
    non+autenticato
  • succede tutti gli anni:
    http://www.microsoft.com/italy/stampa/comunicati_s...

    abbassano le stime del trimestre per poi fare come sempre degli ottimi risultati.

    Invece di scriver stupidate ed esempi inutili, documentati la prossima volta.

    E cercate di capire che open source non ha un business model associato ed e' solo una moda per proporre a tutti costi una alternativa. Sono contento che esista e che ci sia sempre una scelta, ma di certo non influenza i risultati di MS, anzi la stimola a fare le cose meglio a tutto vantaggio del consumatore...
    non+autenticato
  • Cito testualmente:

    OneCare combina in un unico software un antivrus, un antispyware, un firewall a due vie (ossia con possibilità di filtrare il traffico sia in uscita che in entrata), un tool per il backup incrementale dei dati, e un servizio per la manutenzione del sistema che consentirà all'utente di programmare le scansioni antivirus, deframmentare l'hard disk, cancellare i file non necessari e suggerire soluzioni ai problemi più comuni.

    Sarebbe interessante sapere, a questo punto, quale sarà la posizione di Microsoft in relazione al firewall integrato in XP. Continuerà a svilupparlo e migliorarlo oppure privilegerà OneCare?

  • - Scritto da: Santos-Dumont
    > Cito testualmente:
    >
    > OneCare combina in un unico software un antivrus,
    > un antispyware, un firewall a due vie (ossia
    > con possibilità di filtrare il traffico sia in
    > uscita che in entrata), un tool per il backup
    > incrementale dei dati, e un servizio per la
    > manutenzione del sistema che consentirà
    > all'utente di programmare le scansioni antivirus,
    > deframmentare l'hard disk, cancellare i file non
    > necessari e suggerire soluzioni ai problemi più
    > comuni.
    >
    > Sarebbe interessante sapere, a questo punto,
    > quale sarà la posizione di Microsoft in relazione
    > al firewall integrato in XP. Continuerà a
    > svilupparlo e migliorarlo oppure privilegerà
    > OneCare?

    C'e' bisogno di chiedere ? dal giorno blah blah windows firewall sara' discontinued.
    E' un c lassico, come win2000 =|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Santos-Dumont
    > Sarebbe interessante sapere, a questo punto,
    > quale sarà la posizione di Microsoft in relazione
    > al firewall integrato in XP. Continuerà a
    > svilupparlo e migliorarlo oppure privilegerà
    > OneCare?

    Il firewall di Windowse ad una via! Blocca il traffico dall'esterno all'interno.

    Direi che non c'è problema: continuerà a portarlo avanti.
    non+autenticato
  • Ma piu' che altro anziche' fare dei programmi che mettono a posto i casini di windows non potrebbe mettere a posto windows perche' smetta di incasinarsi ??? non e' una cosa cosi' difficile da concepire !!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma piu' che altro anziche' fare dei programmi che
    > mettono a posto i casini di windows non potrebbe
    > mettere a posto windows perche' smetta di
    > incasinarsi ??? non e' una cosa cosi' difficile
    > da concepire !!!
    >
    Non Puoi usare un altro sistema operativo se windows
    non ti piace??? Non è una cosa difficile da concepire!!!
    non+autenticato
  • infatti uso LinuxSorride
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > infatti uso LinuxSorride
    >
    E allora che te ne frega se windows fa schifo.
    non+autenticato
  • Sottolineavo la stupidita' di microsoft sperando che quanche windowsiano capisse cosa deve subire...
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | Successiva
(pagina 1/6 - 28 discussioni)