Il GameCube entra in sala giochi

Nintendo svela la versione arcade dell'architettura del GameCube che permetterà ai fan di Mario di scambiare dati fra console e coin-op

Tokyo (Giappone) - Dopo le molte voci accavallatesi nell'ultimo periodo, Nintendo ha ieri ufficialmente confermato il progetto "Triforce", una piattaforma arcade basata sull'architettura del GameCube e sviluppata in collaborazione con Sega e Namco.

Nintendo sostiene che la versione del GameCube per coin-op ha principalmente tre obiettivi: espandere il mercato dei videogiochi; creare un ambiente efficiente per lo sviluppo di videogiochi; far affermare un sistema per il gioco totalmente nuovo che possa far da ponte fra il divertimento domestico e quello della sala giochi.

Triforce utilizzerà infatti un sistema a schede di memoria per permettere ai giocatori di trasferire dati - come nickname, punteggi, salvataggi, ecc. - fra il GameCube ed il coin-op. Una possibilità che Sega aveva già sperimentato, nel recente passato, con il Dreamcast.
Fra i primi titoli che dovrebbero girare sulla piattaforma arcade c'è Super Smash Bros, un gioco che ha per protagonisti i classici personaggi di Nintendo.

Un prototipo del Triforce verrà mostrato il 22 febbraio in Giappone.
TAG: hw
6 Commenti alla Notizia Il GameCube entra in sala giochi
Ordina