Motonow: Q e le altre novità di Motorola

L'azienda si sta preparando ad introdurre i dispositivi WiMax e, nel frattempo, si lancia sugli smartphone più evoluti, con un modello che sa di 007

Roma - PDA, iPhone, reti wireless. Motorola è pronta a varare nuove soluzioni e nuovi prodotti, vista l'ostentazione di innovatività con cui si è presentata al Motonow di Chicago, evento riservato agli addetti ai lavori.

Si doveva chiamare Franklin, poi è circolato il soprannome RAZRBerry... ora sembra che in fase definitiva, Motorola abbia deciso di chiamare "Q" (come il bizzarro collaboratore di 007) il suo nuovo PDA. Si tratta di un microcomputer con tastiera estesa QWERTY e dotato di sistema operativo Windows Mobile 5.0. Ma è anche un cellular EDGE/GPRS (classe 10).

Decisamente compatto e sottile (da qui viene l'affiliazione alla famiglia RAZR, che ne ha ispirato il design), misura 116x63x11,5 millimetri e pesa 115 grammi.
Per le sue qualità, il Motorola Q si affianca, ponendosi in concorrenza, ai prodotti Blackberry e Palm: oltre alle caratteristiche di un palmare, offre un supporto delle funzionalità e-mail compatibile con svariate applicazioni di posta elettronica.

Piuttosto completo quanto a connettività (USB, Bluetooth, IdRA), offre inoltre una fotocamera digitale con risoluzione di 1,3 Megapixel, flash e zoom digitale integrato (6x). La memoria interna di 64 MB può essere estesa con schede Mini-SD. Disponibile ad inizio 2006, sarà venduto ad un prezzo non ancora reso noto. Completano l'opera il display TFT a 65.000 colori con risoluzione QVGA (320x240 pixel), gli speaker stereo, e l'avanzato sistema di riconoscimento vocale.

Il Motonow è stata anche l'occasione per parlare di altre news Motorola.

Una di esse è il music phone, dato per imminente da diversi mesi, ma ancora... virtuale. Stando alle parole di Ed Zander, CEO di Motorola, dovrebbe comparire a breve; il prototipo mostrato alla manifestazione ha una veste che - contrariamente alle anticipazioni di giugno - dovrebbe richiamare alcuni elementi di design (come il layout della tastiera) della linea RAZR e potrebbe essere commercializzato con un brand "musicaleggiante", ROKR.
Il ritardo nella presentazione ufficiale sembra sia dovuto ai vari rumors in circolazione sull'indisponibilità, da parte di vari operatori mobili, a vendere un telefonino legato ad Apple iTunes, che entrerebbe in concorrenza con i servizi di diffusione di contenuti multimediali offerti dagli operatori stessi.

Presentato anche il primo paio di occhiali "Bluetooth" frutto della collaborazione con Oakley, noto produttore di occhiali sportivi. Un must per ciclisti, ma anche per altri sportivi, smaniosi di continuare ad usare il telefonino anche durante l'attività sportiva.
Si chiamano RAZRWIRE e inizialmente saranno commercializzati negli USA dall'operatore Cingular e presso i siti Hellomoto e Oakley. La susta (la "stanghetta") destra ospita un modulo Bluetooth, compatibile con le versioni 1.1 e 1.2, con due tasti per gestire le chiamate.

Motorola ha inoltre dichiarato l'intenzione di collaborare con Sprint, terzo operatore mobile americano, per lo sviluppo della tecnologia WiMax e di essere in grado di presentare dispositivi WiMax entro la fine dell'anno.

Dario Bonacina
TAG: