La raccomandata partirà dal cellulare

Questa una delle promesse di Poste Italiane che ha firmato un accordo con Microsoft per estendere il servizio di raccomandate via Internet a MS Office

Roma - Sarebbe in fase di sviluppo la realizzazione di un servizio che consentirà di spedire raccomandate dal telefono cellulare. Questo è quanto hanno dichiarato i vertici di Poste Italiane, impegnati ieri a lanciare assieme a Microsoft l'integrazione del servizio nella suite Office dell'azienda.

Non si hanno ancora dettagli sul servizio per telefonini ma è probabile che sfrutterà le avanzate capacità degli smartphone per permettere di trasformare un testo o un'email in una raccomandata vera e propria.

La procedurà sarà probabilmente simile a quella per PC: scaricato un programma apposito, l'utente potrà decidere di inoltrare il testo della raccomandata al sistema telematico di Poste che si occuperebbe poi di trasformarla in una lettera vera e propria.
I prezzi per un servizio del genere sono tutti da stabilire ma è probabile che, se la versione PC richiede la carta di credito, con gli smartphone dovrebbe essere possibile pagare direttamente attraverso il proprio operatore di telefonia. Si vedrà.

DB
TAG: