Ellison darà miliardi a chi lo batte

Il boss Oracle annuncia che staccherà assegni miliardari a chi dimostrerà che il proprio sito gestito da applicazioni Oracle, non è almeno tre volte più veloce dello stesso sito gestito da software Microsoft o IBM

Palo Alto (USA) - La "proposta indecente" di Larry Ellison sta sollevando parecchia polvere nella Silicon Valley. Il carismatico chairman Oracle ha infatti sfidato a modo suo i rivali Microsoft ed IBM, offrendo un assegno da un milione di dollari a chi sarà in grado di dimostrare che gli applicativi di gestione server e database di Oracle sono più lenti di quelli dei rivali.

Nello specifico, Ellison ha affermato che Oracle9i Application Server e 8i Database sono più veloci di almeno tre volte rispetto al DB2 di IBM e a Microsoft SQL Server. Chi smentirà questa affermazione entro novanta giorni potrà richiedere l'assegno.

Pare che alla IBM sia stato bocciato un progetto per finanziare qualche cliente in grado di raccogliere la sfida e vincerla. E ora i responsabili del colosso sostengono che "molti alla IBM se la sono presa per la sfida e volevano fare qualcosa. Ma questo significherebbe dare importanza ad una volgare semplificazione dell'e-business e delle necessità dei clienti, e noi semplicemente non vogliamo giocare secondo le regole di Oracle".
La risposta di IBM, che a qualcuno è sembrata pretestuosa, non sminuisce comunque il rilievo promozionale assunto dalla "scommessa" e Oracle in queste ore si affanna a ripetere che non si tratta di un gioco ma di una sfida e che l'azienda è talmente fiduciosa nella qualità dei propri prodotti da poter offrire una "garanzia sulla performance" che copra fino ad un milione di dollari.
TAG: sw
7 Commenti alla Notizia Ellison darà miliardi a chi lo batte
Ordina