Megafornitura di XP nel Regno Unito

Grosso colpo per Microsoft che vince il bando per equipaggiare 230mila computer delle istituzioni britanniche

Londra - Nella sempre più serrata battaglia con cui Microsoft contrasta la diffusione di Linux nei computer pubblici di mezzo mondo, il big di Redmond ha segnato una grossa vittoria nelle scorse ore, quando è stata annunciata l'intesa per una fornitura record alle istituzioni britanniche.

L'accordo riguarda due dipartimenti del governo britannico, quello delle Dogane e quello delle Pensioni: nell'insieme Microsoft fornirà le licenze di Windows XP per 230mila computer. Nel caso dell'HMRC, il Dipartimento delle dogane e delle entrate, l'accordo copre non solo il sistema operativo ma anche una serie di altri software Microsoft, da Office Professional a Sharepoint, dal Systems Management Server ad Exchange.

"Questo - ha dichiarato un alto funzionario dell'HMRC - è uno sviluppo importante per la nostra organizzazione e permette risparmi sostanziali, consentendoci di adottare un approccio flessibile alla fornitura dei nostri servizi IT". L'intesa, come l'ha descritta Microsoft, porterà ad una maggiore efficienza e risparmio "attraverso l'acquisto aggregato (da parte di più enti, ndr.), procedure di lavoro più standardizzate e riduzione dei costi di supporto".
Secondo HMRC, peraltro, a portare ad un risparmio significativo sulle licenze è stata proprio la decisione di più dipartimenti di agire insieme nell'acquisto, una metodologia che va diffondendosi e che Microsoft sposa appieno, proprio per mantenere salda la propria presenza nelle infrastrutture informatiche pubbliche.

Dal Dipartimento delle pensioni giunge un giudizio del tutto simile: "L'adozione recente di un accordo enterprise valorizza le nostre strategie sul desktop. Microsoft ha lavorato con noi nella verifica di tutti gli aspetti tecnici per migrare la nostra infrastruttura ad XP".
TAG: linux
57 Commenti alla Notizia Megafornitura di XP nel Regno Unito
Ordina
  • il punto è che la gran bretagna è il 51esimo stato americano, vuoi che non preferiscano prodotti nazionali?

    Naturalmente noi siamo la 52esima stellina sulla bandiera.

    non+autenticato
  • Quindici giorni fa un provider inglese aveva
    staccato dalla rete 900.000 macchine
    windows in quanto compromesse.

    Prevedo un ulteriore aumento di atti illeciti
    provenienti dai winzombi inglesi.

    Complimenti.
  • E gia' ed era ovvio che cio' accadesse. Ora basta un solo click e fa tutto windows.
    non+autenticato
  • > E gia' ed era ovvio che cio' accadesse. Ora basta
    > un solo click e fa tutto windows.

    Esatto mettiti a 90 gradi e aspetta.A bocca apertaA bocca aperta
    non+autenticato
  • Forse fa utto quello che vuole lui

    ... ma come non sei contento che ci sia qualcuno a decidere come devi lavoare, come devi passare il tuo tempo libero, ecc.

    Ad esempio "qualcuno" avrebbe deciso che il nostro passatempo preferito DEVE essere quello di guardare filmati multimediali utilizzando Windows Media Center.

    Secondo me qullo che dovrebbe essere puntualizzato nella differenza con sistemi/programmi Open è appunto la possibilità di avere sistemi/programmi mirati a risolvere le proprie esigenze e non mirati a crearti delle esigenze!!
  • Appunto, windows soddisfa le mie esigenze Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Appunto, windows soddisfa le mie esigenze Ficoso

    Capisco, anche io da gagno quando avevo l'Amiga mi divertivo a collezionare virus.
    non+autenticato
  • Ed allora se ti divertivi ritorna all'Amiga Ficoso
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo

    > Ed allora se ti divertivi ritorna all'Amiga Ficoso

    Chi ti dice che non abbia ancora un 1200 con la sua schedina PCMCI 1 per tenerlo in rete con gli altri...

    Fan Amiga
    non+autenticato
  • Su, torna a giocare con l'open sorcio va.A bocca aperta
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >Stanchi di How To e di patch Linux

    Hanno deciso di lucrare un po' con qualche tangentina.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: Anonimo
    > >Stanchi di How To e di patch Linux
    >
    > Hanno deciso di lucrare un po' con qualche
    > tangentina.

    link prego...
    che troll
    frequentare i centri sociali ti fa vedere tangentine e complotti ovunque.
    forse dovresti smettere finchè sei in tempo
    non+autenticato

  • > > A meno che, quando uscirà Vista, Microsoft non
    > > costringa questi sciocchi inglesi ad

    ...sta parlando un italiano forse? Sì, sai, uno che fa parte di una nazione drogata di calcio, di cellulari, di costantini... presuntuosa, con cultura 0, investimenti in ricerca 0, meritocrazia 0, corruzione a tutti ilivelli oltre la media...
    Che sciocchi sono questi inglesi,proprio sciocchi.. Deluso
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > > A meno che, quando uscirà Vista, Microsoft non
    > > > costringa questi sciocchi inglesi ad
    >
    > ...sta parlando un italiano forse? Sì, sai, uno
    > che fa parte di una nazione drogata di calcio, di
    > cellulari, di costantini... presuntuosa, con
    > cultura 0, investimenti in ricerca 0,
    > meritocrazia 0, corruzione a tutti ilivelli oltre
    > la media...
    > Che sciocchi sono questi inglesi,proprio
    > sciocchi.. Deluso

    Ciao anonimo, ho visto solo ora il tuo messaggio. Sì, parla un italiano. Purtroppo devo ammettere che hai ragione, critichiamo (io per primo nel mio post) gli inglesi quando poi noi, generalmente, non siamo meglio di loro, vedi caso poste-microsoft e tutte le cose che hai elencato.

    Quando, però, la popolazione italiana comincerà un po' a "svecchiarsi" sono fiducioso che qualcosa potrà cambiare in meglio.

    Ma quì si va molto OT...

    Ciao!Sorride

    TAD

  • > Ciao anonimo, ho visto solo ora il tuo messaggio.
    > Sì, parla un italiano. Purtroppo devo ammettere
    > che hai ragione, critichiamo (io per primo nel
    > mio post) gli inglesi quando poi noi,
    > generalmente, non siamo meglio di loro, vedi caso
    > poste-microsoft e tutte le cose che hai elencato.
    >
    > Quando, però, la popolazione italiana comincerà
    > un po' a "svecchiarsi" sono fiducioso che
    > qualcosa potrà cambiare in meglio.
    >
    > Ma quì si va molto OT...
    >
    Leggendo certi post comincio a pensare che il rincoglionimento senile cominci da giovano.
    Un vecchio
    non+autenticato
  • da unix/linux a windows
    nella prima ipotesi la microsotf a solo mantenuto il cliente
    oppure hanno sostituito software di altre aziende

    probabilmente bisogna andare piu' a fondo e vedere i dettagli dell'operazione

    secondo me per quanto riguarda XP e' solo un'upgrade
  • In effetti anche io mi sono chiesto la stessa cosa.

    Interessante piuttosto che alla MicroSoft interessi tanto fare pubblicità alla cosa.

    Forse ha veramente ragione Bill ha sostenere che Linux e soci sono il più forte nemico.

    (sa benissimo invece che il fatto che ci sia gente con una copia illegale di Windows non gli crea poi così tanti problemi ed anzi incentiva il mercato di Windows).


    Per la cronaca anche in Italia deve aver fatto un accorda mica male (per lui) con le Poste Italiane.

    tra l'altro per utilizzare il nuovo servizio di spedizione delle raccomandate on-line occorre utilizzare Microsoft Office.

  • - Scritto da: AnyFile
    > Interessante piuttosto che alla MicroSoft
    > interessi tanto fare pubblicità alla cosa.

    E' una controffensiva mediatica al buon marketing che i soliti noti stanno facendo a Linux. Il marketing di Microsoft non era molto buono ma ultimamente si stanno ripredendo. Per la cronoca anche in Germania MS ha degli ottimi clienti (nuovi) nel settore PA.

    > (sa benissimo invece che il fatto che ci sia
    > gente con una copia illegale di Windows non gli
    > crea poi così tanti problemi ed anzi incentiva il
    > mercato di Windows).

    Non è proprio così.

    > Per la cronaca anche in Italia deve aver fatto un
    > accorda mica male (per lui) con le Poste
    > Italiane.

    Neanche per le Poste (che sono una SpA). Sono passate dall'essere un operatore postale di terz'ordine ad essere una banca e un operatore di logistica. Probabilmente la tecnologia utilizzata per i sistemi informativi non è poi così male.

    > tra l'altro per utilizzare il nuovo servizio di
    > spedizione delle raccomandate on-line occorre
    > utilizzare Microsoft Office.

    E' una balla. E' integrabile con Office ma può essere usato anche via browser. Qua direi che Poste Italiane ha fatto un bel lavoro: il sistema Office (che è il più diffuso) è integrato con il proprio servizio. Ottima base di utenti da cui attingere (per le Poste dico), ottima pubblicità incrociata.

    Le Poste hanno veramente fatto un bel cambiamento.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > E' una balla. E' integrabile con Office ma può
    > essere usato anche via browser.

    Beh! Allora non credo ci voglia molto ad integrarlo anche in OpenOffice.org.
    Chissà se la sezione italiana è già al lavoro.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > > (sa benissimo invece che il fatto che ci sia
    > > gente con una copia illegale di Windows non gli
    > > crea poi così tanti problemi ed anzi incentiva
    > il
    > > mercato di Windows).
    >
    > Non è proprio così.
    >

    Se la quota del mercato (legale + illegale) di MS fosse rimasta sotto il 10% come avrebbe fatto a sostenere che tutti i computer usano i suoi sistemi operativi per cui e' obbligatorio(!!!!) vendere un computer con su un suo sistema operativo?

    FIno ad una decina di anni fa c'erano tantissimi Word Processor, oggi quasi tutti utilizzano un solo Word Processor. Meglio avere una parte di tanti che tutto di pochi.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | Successiva
(pagina 1/4 - 16 discussioni)