Folena: Internet sotto controllo

Meno libertà

Roma - "Da oggi Internet è meno libera grazie al decreto Pisanu. I provider saranno costretti a mantenere traccia delle comunicazioni degli utenti: e-mail, siti web, peer-to-peer, tutto ciò che facciamo in rete verrà conservato per sei mesi prorogabili. Chi poi userà un Internet point vedrà completamente cancellata la sua privacy perché i gestori saranno obbligati a chiedere i documenti e conservare tutta l'attività telematica dei clienti. Questi dati potranno essere accessibili senza mandato della magistratura. Si tratta di norme anticostituzionali perché cancellano la segretezza della comunicazione che è tutelata dalla nostra costituzione".

Così si è espresso l'on. Pietro Folena (indipendente PRC ? rete "Uniti a sinistra") che ha continuato: "E si tratta di norme inutili: una persona che vuole delinquere potrà facilmente aggirare la norma collegandosi con fornitori internet esteri. Chi pagherà le conseguenze saranno i cittadini normali, quelli onesti, che varranno monitorati in ogni loro attività sul Web".

"Ci siamo opposti - ha dichiarato Folena - a queste parti del decreto antiterrorismo insieme ad altre forze della sinistra. Spiace constatare che una parte del centrosinistra abbia ceduto alle sirene dell'emergenza. Da oggi siamo tutti meno liberi e i terroristi non avranno alcun danno: un pessimo risultato".
TAG: normativa
46 Commenti alla Notizia Folena: Internet sotto controllo
Ordina
  • Proviamo a raccogliere le firme per cancellare "IL DECRETO PISANU".
    Nessuno è disposto a farsi carico di questa iniziativa?
    non+autenticato
  • (premetto che ho molta paura in questo momento a scrivere una cosa del genere)

    Allora, vista la mia esperienza con la rete negli ultimi 5 o 6 anni, ho notato una cosa: ormai e' l'unico modo per sapere come vanno le cose veramente nel mondo. La stampa e' censurata, i telegiornali nn ne parliamo, i Programmi di Informazione ( con la P maiuscola) li hanno cancellati (sciuscià, satyricon, gli spettacoli di grillo ecc...)
    (userei il termine "epurati", ma e' tabu...); ormai l'unico modo che ho scoperto rimanermi per avere un'informazione corretta e' cercarmela sulla rete. Certo, qualcuno potrebbe dirmi "ah! ma sulla rete trovi un mucchio di stron2ate!" vero!, ma sta alla mia intelligenza discernere dalla stronzata all'informazione.
    Quello che vogliono impedirci e' poter procurarci un'informazione che nn sia vagliata da chi comanda, di poterla commentare secondo un nostro pensiero ed esprimerlo liberamente nei limiti della decenza. Ci vogliono impedire di scrivere cose come questa, di creare, di fare pensiero libero, di PENSARE!!!!
    Non voglio fare il drammatico, ma OCCHIO ragazzi, OCCHIO! tempi bui ci aspettano.......
    non+autenticato
  • Come in tutte le cose,un mare di gente che utilizza a modo uno strumento, è soggetta a regole spesso assurde, dovute a quei pochi che quello strumento lo usano in modo illecito.

    Una vergogna purtroppo che il mondo debba andare avanti così. Tuttavia in questo caso si tratta di leggi discutibili, che i terroristi non avranno nessun problema ad evitare. Ma vi pare che leggi simili siano fatte contro di loro ?

    In inghilterra leggi del genere già esistono da anni e guarda il risultato !.
    Controllare il cittadino è + importante che controllare il terrorista. Non c'e' controllo su di essi.

    Orwell aveva ragione.
  • Se gli organi preposti POSSONO, in caso di necessità (= io sono sospettato) guardare la mia posta a me non può fregare di meno: sono onesto ed ho la coscenza a posto.

    A me SCOCCIA moltissimo che altre persone, senza diritto, vedano i miei dati.
    Questo non mi va ASSOLUTAMENTE !

    E sappiamo benissimo che in Italia è così!
  • E perche' non si applicano le stesse norme agli uffici postali? Dovrebbero togliere tutte le buche delle lettere e costringere gli uffici postali ad indentificare ogni mittente di ogni missiva (cartoline incluse, possono contenere antrace).
    O peggio: dato che questa norma prevede di tenere traccia delle persone con cui si comunica via mail o telefono perche' non obbligare ogni cittadino a scrivere un diario degli incontri durante la giornata? Da consegnare alle autorita' competenti che verificheranno con controlli incrociati la veridicita', naturalmente.
    Perche' e' questo che ci stanno facendo.
    Siamo nella repubblica delle banane.

    Andrea Trentini
    Ricercatore, UniMi
    non+autenticato
  • Ciao, mi sa che hai ragione su tutta la linea,anzi ti
    dirò di piu' con questo tuo articolo hai previsto il futuro,
    vedrai che entro breve se usi internet dovarai firmare
    tutte le mattine presso il posto di polizia.

    Il governo mondiale ha capito bene che sta perdendo
    il suo potere a favore di INTERNET e quindi cercherà
    di bloccarlo con ogni mezzo con leggi sempre piu'
    restrittive tra poco vedrai che verrai arrestato solo perchè usi un sistema crittografico loro la chiameranno
    prevenzione.....

    Saluti
    SSH TUNNEL
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 15 discussioni)