Sardegna iperconnessa da Vodafone

I servizi UMTS dell'azienda richiedono nuova e più ampia banda: Marconi ha realizzato per Vodafone una nuova infrastruttura di connessione al Continente. Ecco di cosa si tratta

Roma - Per portare la propria rete UMTS in Sardegna, Vodafone si è affidata a Marconi, che in questi giorni ha annunciato la realizzazione di due sistemi di linea ottica che uniscono l'Italia "continentale" alla Sardegna, proprio per conto di Vodafone.

Utilizzando gli apparati Marconi Multihaul 3000, dotati di tecnologia fotonica, Vodafone ha realizzato due link appositamente studiati per installazioni sottomarine che collegheranno la rete di trasporto della Sardegna al resto dell'Italia.

Il primo dei due collegamenti, operativo dal maggio scorso, collega Civitavecchia con Olbia, coprendo una distanza di oltre 280 Km, mentre la seconda dorsale unisce Cagliari a Mazara del Vallo, distanti tra loro oltre 370 km, ed è stata attivata a fine giugno. Quest'ultima tratta - sostiene Marconi - "è da Guinness dei Primati, in quanto si tratta della prima realizzazione al mondo, per lunghezza e attenuazione di una singola tratta, senza fibra attiva amplificata o amplificatori ottici".
Grazie ai due collegamenti, Vodafone potrà sviluppare la propria rete mobile 3G in Sardegna. I due sistemi di collegamento verranno gestiti dal sistema di network management Marconi Service On, già in uso presso Vodafone, che può così amministrare con un unico sistema la propria rete nazionale.

Dario Bonacina
TAG: vodafone