Mini Mozilla porta i tab sui Pocket PC

Una nuova versione preliminare di Minimo mostra i progressi fatti dai suoi sviluppatori nel portare le tecnologie alla base di Mozilla e Firefox sui dispositivi con Windows CE, come i Pocket PC. Il browserino ora supporta tab ed estensioni

Mountain View (USA) - Il progetto Minimo, che si sta occupando di sviluppare una versione di Mozilla/Firefox tagliata su misura per i dispositivi mobili, ha recentemente rilasciato una nuova release preliminare del proprio micro-browser per la piattaforma Windows Mobile di Microsoft.

Tra le principali novità della nuova release 0.007 di Minimo vi è la navigazione a schede (tabbed browsing), il supporto ai plug-in e una barra di progressione salva spazio.

"Questo è probabilmente il primo browser per dispositivi palmari a disporre sia del tabbed browsing che del supporto ai web service", ha affermato Doug Turner, uno degli sviluppatori di Minimo. "Il software offre funzionalità per la navigazione sul web simili a quelle offerte dai browser desktop ma ottimizzate per i piccoli display: in questo modo è possibile accedere a Gmail e a Google Maps".
Sul blog dello sviluppatore di Mozilla Rafael Ebron, da cui è possibile scaricare una versione binaria di Minimo 0.007, si trovano alcuni screenshot che mostrano Minimo alle prese con una mappa di Google (cartografica e satellitare) e con il celebre sito Slashdot.org.

Turner ha spiegato che Minimo 0.007 ha una dimensione del 75% inferiore a quella della release 0.006, inoltre fornisce un sensibile incremento delle performance. Come ammesso dallo stesso programmatore, però, l'attuale release di Minimo "è davvero sperimentale" e indirizzata esclusivamente agli sviluppatori. Una prima versione beta del software per Windows CE non è attesa prima di 5 o 6 mesi.

Il cucciolo di Mozilla dovrebbe girare su un gran numero di dispositivi basati sulle più recenti versioni di Windows CE, un sistema operativo embedded alla base della piattaforma Windows Mobile: questa viene principalmente utilizzata nei PDA Pocket PC e in alcuni modelli di smartphone. Punto Informatico ha testato Minimo 0.007 su di un Pocket PC con Windows Mobile 2003, lo stesso dove si erano già testate con successo alcune precedenti release del browser, ma l'applicazione genera alcuni errori irreversibili che ne impediscono l'utilizzo.

Minimo è costruito al di sopra della stessa piattaforma utilizzata da Mozilla Foundation per Firefox: ciò significa, secondo Turner, che le estensioni disponibili per quest'ultimo browser - incluse AdBlock e Greasemonkey - potranno essere convertite per Minimo "in modo assai semplice". Tra le tecnologie alla base della piattaforma che accomuna Minimo a Firefox vi è XUL, un linguaggio per la definizione di interfacce grafiche utente che include il supporto a standard come CSS, JavaScript, DTD (Document Type Definition) e RDF (Resource Description Framework).

Alcune fonti hanno riportato che Mozilla Foundation ha già avviato negoziati con alcuni produttori di dispositivi mobili interessati a Minimo: tra questi potrebbe esserci Nokia, che lo scorso anno figurava tra gli sponsor del progetto, e Pioneer, che conta di integrare il mini browser nei propri televisori Web-ready.
TAG: browser
11 Commenti alla Notizia Mini Mozilla porta i tab sui Pocket PC
Ordina