GTA fuorilegge in Australia

Le autorità bloccano la vendita del controverso videogioco a base di sparatorie, rapine e... sesso. L'ufficio censura tuona: contenuti inadatti, è fuorilegge

Sydney - L'ultimo episodio della fortunata serie videoludica prodotta da RockStar Games è stato dichiarato fuorilegge in Australia. L'ufficio censura dell'ex colonia britannica, Office of Film & Literature Classification, ha deciso di ritirare l'autorizzazione alla vendita del controverso "Grand Theft Auto: San Andreas" - la scintilla che ha scatenato le ire dello stato australiano è la presenza di pornografia all'interno del gioco.

Lo scompiglio causato dalla sexy-patch è arrivato anche in Australia e riecheggia nelle parole di Des Clark, direttore dell'ufficio censura: "I negozi dovranno immediatamente ritirare dalla vendita e dal noleggio qualsiasi copia del titolo". In una nota ufficiale, Clark si rivolge ai genitori ed avverte: "Attenzione a non lasciare i vostri figli di fronte a GTA per troppo tempo, specialmente se hanno accesso alla modifica che aggiunge contenuti erotici".

Prima dello scandalo causato dalla patch in questione, conosciuta comunemente come "Hot Coffee", per acquistare una copia di GTA in Australia bastava avere 15 anni d'età. Ma con le nuove disposizioni "la vendita è illegale". Secondo quanto emerge dai comunicati ufficiali, la controparte australiana di ESRB sarebbe stata raggirata da RockStar Games. Il Classification Board, formato da rappresentanti delle varie comunità del territorio australiano, non avrebbe avuto accesso ad immagini ed animazioni che avrebbero "senza dubbio influito negativamente sul rating finale".
Il destino di GTA in Australia non è differente da quello negli Stati Uniti, tanto che è possibile tracciare parallelismi tra le due vicende. Tuttavia l'Australia ha deciso di seguire la propria tradizione adottando misure estremamente drastiche: la messa al bando non è una novità nel mondo dei videogiochi, specialmente quando si tratta dei prodotti marchiati RockStar Games. Manhunt, un altro controverso titolo prodotto dalla software house più sanguinolenta di Manhattan, è stato il primissimo videogioco bandito dal mercato australiano. Neppure agli adulti, cioè, si ritiene debba essere venduto.

Intanto l'industria videoludica è consumata dalla paura - tremano soprattutto le aziende più piccole, in vista di un inasprimento globale nei criteri che determinano la liceità di certi contenuti multimediali: un giro di vite che, a detta di molti, è pressoché scontato e porterà a un crollo della creatività. La paura più grande è che il sistema di rating subisca una mutazione genetica: da semplice scala di riferimento a diktat unidirezionale da parte dello stato, in grado di cambiare arbitrariamente i criteri di un mercato finora libero.

Tommaso Lombardi
TAG: australia
41 Commenti alla Notizia GTA fuorilegge in Australia
Ordina
  • Mi tornava in mente la notizia sulla prossima diffusione di videogames evangelici che porteranno presto la bibbia sui nostri (sicuramente non il mio, a meno che non si possa aprire quelcuno in due con una motosega) computer.

    Ma se qualche buontempone crea qualche patch alla nude raider dove fanno capitare tutte le cose più sconce con tutti i casi possibili (Ho già qualche idea, ma non scendo nei dettagli, non sto scrivendo questo post con intenzione di insultare la religione di nessuno)?

    Cosa sccede, lo mettono al bando come GTA perchè il gioco contiene scene di sesso spinto?

    Sarebbe un gesto troppo da fare!

    Ripeto, non per offendere la religione, ma per palesare l'assurdità dei provvedimenti che stanno prendendo per gta.

    Dopotutto patchare il gioco con una patch non ufficiale viola il copiright e dovrebbe essere illegale.

    Poi la patch l'ho toccata con mano, è necessario sostituire un file!

    (Daccordo che magari i contenuti erano bloccati a livello di codice, e per semplificare hanno preparato la pappa all'utente finale)

    MA SOSTITUIRE UN FILE E' SOSTITUIRE UN FILE!!!!

    Se prendo un gioco di formula uno, scambio il file della monoposto con una foto porno di pamela anderson allora devo vietaro perchè contiene scene di sesso in quanto ogni tanto c'è una biondona tutta nuda che sfreccia ai 300 all'ora ?

    Vabbò, l'ho fatta semplice, moolto semplice, era per rendere l'idea che se fai girare qualcosa che non è quello di prima non puoi poi lamentarti, sei tu che l'hai modificato.

    Tenendo poi conto che i giochi moderni sono qualcosa di più del tetris, che alcuni sono dei veri e propri ambienti software con scripting e linguaggi di alto livello, per non parlare del fenomeno mod's.
    Molti giochi sono modificabili, addirittura in alcuni forniscono tutti i tool necessari.

    Patchare in modo porno qualunque gioco è una cosa banale e possibile, e ho paura che si sia appena crato il precedente...

    Povero futuro...
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    > Ma se qualche buontempone crea qualche patch alla
    > nude raider dove fanno capitare tutte le cose più
    > sconce con tutti i casi possibili (Ho già qualche
    > idea, ma non scendo nei dettagli, non sto
    > scrivendo questo post con intenzione di insultare
    > la religione di nessuno)?

    Manderbbero i servizi segreti a prelevarlo per offesa alla religione


    > Patchare in modo porno qualunque gioco è una cosa
    > banale e possibile, e ho paura che si sia appena
    > crato il precedente...
    >
    > Povero futuro...

    Cosa c'è di male in questa possibilità?A bocca aperta
    non+autenticato
  • Come se non ci fosse abbastanza sesso in TV e nelle pubblicita´!
    Questa e´ falsa moralita´!:|
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Come se non ci fosse abbastanza sesso in TV e
    > nelle pubblicita´!
    > Questa e´ falsa moralita´!:|

    Devono proteggere i nostri figli.... Poi quando sono belli cresciuti li fanno impazzire nelle guerre....contraddizzioni go go....
    non+autenticato
  • Vogliamo giochi iperviolenti, piu' sesso e violenza in tv anche a ore pasto, e la vendita libera di armi e droga!

    Mi sembra abbastanza per adesso.
    non+autenticato
  • a parte che il gioco è molto bello, divertente e "ironico"..
    non vedo la necessita di gridare tanto allo scandalo per un paio di scene (nelle quali non si vedono i genitali) e che comunque sono state sboccate dalla comunity di GTA e non dalla software House...
    e comunque sia.. mi lascia sbigottito il fatto di una civilta che si muove allo scandalo per scene di sesso e non per scene nelle quali spari in faccia ai poliziotti ed ai passanti .. o in altre dove si fanno vere carneficine...
    o addirittura in quell'altro "carmaggedon" dove investendo i pedoni avevi un bonus... (un altro capolavoro tralaltro) ....
    bha.. che pena.

  • Che pena che ci sia gente che trova interessanti giochi del genere...
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Che pena che ci sia gente che trova interessanti
    > giochi del genere...

    Che pena che ci sia gente che trova interessanti i videogiochi, tutti bambinoni chre non sanno crescereCon la lingua fuori

    P.S. Vedi come è facile estremizzare e trollare?
    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 14 discussioni)