Preso il chat terrorista

In una chat room di America Online ha minacciato di lasciare in una galleria newyorkese un furgone pieno di esplosivo

New York (USA) - Le chat room di America Online , il provider statunitense, sono evidentemente supervisionate con intensità dallo stesso provider dopo che in pochi giorni due arresti sono stati prodotti da dichiarazioni pubblicate in chat.

L'ultima riguarda tale Renato DeSousa Flor, rintracciato da AOL e poi arrestato dalla polizia federale per aver minacciato di lasciare in una galleria newyorkese un furgone ricolmo di esplosivo. L'uomo utilizzava per chattare un account della stessa AOL ed è stato "tradito" da questo posting: "un furgone blu con esplosivi a bordo entrerà nella galleria seguito da due macchina... sarà messo di traverso quando raggiungerà la metà della galleria, poi il guidatore entrerà in una delle macchine e uscirà dalla galleria. FBI e CIA fate attenzione!"

Ora Flor è stato accusato di un crimine federale, cioè "aver trasmesso consapevolmente e di propria sponte una comunicazione interstatale contenente una minaccia".
TAG: cybercops