I consigli di TIM per virus e telefonini

Gli smartphone portano con sé nuove questioni di sicurezza che rappresentano un'opportunità per le società di sicurezza. TIM propone la sua guida

Roma - I progressi raggiunti dalla nuove soluzioni tecnologiche applicate alla telefonia cellulare hanno reso i telefonini sempre più sofisticati e complessi. Sempre più vicini ad essere dei veri e propri computer, ne stanno assorbendo anche alcuni aspetti negativi, come la vulnerabilità ai virus. La cosa è nota, ed è quasi ovvio che ci si stiano fiondando sopra in molti, perché ogni rischio sicurezza è anche un business.

Si tratta di un mondo in cui, dopo F-Secure, anche McAfee ha annunciato di voler entrare in maniera più "massiva" (fornisce già antivirus ai 9 milioni di utenti dell'operatore giapponese, NTT DoCoMo), prevedendo di firmare una serie di contratti nei prossimi mesi con società di telefonia mobile, che puntano sempre di più a cellulari dotati di protezione antivirus McAfee.

E in seguito alle recenti infezioni, che colpiscono soprattutto i cellulari dotati di sistema operativo Symbian e che supportano le tecnologie Bluetooth e MMS (veicoli di malware), TIM comunica ai propri clienti di telefonia mobile di aver predisposto una "guida informativa completa", realizzata per aiutare i clienti a difendersi dagli attacchi dei Virus sui telefonini.
Se non bastasse quanto già indicato sulle pagine di Punto Informatico, per conoscere le caratteristiche dei Virus e come rimuoverli, la guida TIM si trova qui.

DB
TAG: sicurezza