Data retention e ferie d'agosto

Marco Calamari, esperto di rete e tecnologie, non intende guastare le vacanze degli italiani, semmai renderle più vivaci ricordando un paio di cosine che è bene non dimenticare

Roma - Molti avranno notato che nel "Pacchetto Sicurezza" recentemente approvato da un parlamento insolitamente pronto, oltre ad altre misure non informatiche che non commentero' qui, è prevista una serie di norme molto permissive che autorizzano, in buona sostanza, una data retention preventiva e totale su tutte le comunicazioni telefoniche e telematiche. Nel 2007 è prevista una revisione della situazione, ma questo non è certo rassicurante; potrebbe essere in peggio !

C'è anche in arrivo una direttiva Europea, molto poco pubblicizzata ma anche molto trascurata dalla comunità telematica in generale.

Avrebbe meritato la stessa attenzione di quella sui brevetti software, ma mi rendo conto che le energie sono quello che sono.
Vorrei riassumere la situazione dicendo semplicemente che il Grande Fratello ha da oggi in Italia, e forse da domani in tutta Europa, una legittimità giuridica su cui c'è un accordo generalizzato anche in parlamento; solo una piccola minoranza (Verdi, PRC, CI) ha criticato e si è opposta a questa norma.

L'ingenuo polverone poi sollevato dalle intercettazioni sul caso Fazio ("intercettare tutti gli italiani sì, ma noi no!") mi fa pensare che in generale sia i sostenitori che gli oppositori non hanno chiara la parte informatica del Pacchetto Sicurezza.

Che dire, non vorrei rovinarvi le vacanze con cattivi pensieri, ma fareste bene ad agire in qualche modo per tutelare la vostra e la altrui privacy.

Oltre a misure tecnologiche su cui operiamo da anni, su cui non ritorno per l'ennesima volta, mi permetto due suggerimenti non faticosi, non tecnologici, e facili da attuare; non avrete scuse.

Il primo; l'anno prossimo ci sono le elezioni. Fate sapere fin da subito a tutti i politici che conoscete che non li voterete se non si opporranno a questo obbrobrio. Spiegategli anche di cosa si tratta con parole semplici, come fareste con la vostra nipotina di tre anni e mezzo.

Il secondo; firmate e diffondete questa petizione europea di EDRI contro la data retention: http://www.dataretentionisnosolution.com/

Si tratta di un'azione seria, ben strutturata e ben inserita nei canali della UE. Viene richiesta la conferma via mail, per avvalorare la petizione stessa come documento elettronico ufficiale.

Se poi volete impratichirvi su visioni tecnologiche del futuro prossimo, vi suggerisco due link in cui persone molto diverse (una sono io, l'altra il ben più titolato Ian Clarke) sono una volta tanto perfettamente d'accordo.

Scenario cupo, ma interessante.

Ian Clarke a DefCon 13
Marco Calamari ad e-privacy 2005

Stateve accuorti.
Buone ferie.
Marco Calamari

Per i precedenti interventi di M.C. su PI clicca qui
TAG: privacy
58 Commenti alla Notizia Data retention e ferie d'agosto
Ordina
  • http://www.gandalf.it/free/home.htm

    Può un manipolo di attivisti rovesciare quello che nelle nostre teste è stato inculcato in anni di lavaggio del cervello operato dai media, dalla pubblicità e dalla chiesa?
    Certamente NO.

    Può un movimento consapevole e determinato imporre cambiamenti a questa società?
    SI, questo succede continuamente in tutto il mondo.

    Dove iniziare a combattere questa battaglia per il cambiamento?
    L'informazione è uno dei terreni dove più duro è lo scontro, l'informazione può essere il punto critico del capitale.

    Che cosa ci propongono i telegiornali ed i mass-media in generale?

    Notizie? Realtà?
    O quello che un ristretto numero di uomini di potere e di capitalisti vorrebbe che fosse interpretata come la realtà.

    Essere ignoranti vuol dire essere controllabili.


    .....
    La conoscenza è potere.
    Non si può essere insieme ignoranti e liberi.
    ....

    http://www.tmcrew.org/
    non+autenticato
  • invece di essere praticamente inavvicinabile per la massa, almeno si potrebbe iniziare con le e-mail, TUTTI QUANTI a parlare *solo* con chi vogliamo noi senza che il potente occhio del grande fratello , magari aiutato da traduttori automatici pagati dagli inconsapevoli contribuenti di vari stati - traducano e registrino tutto quanto
    non+autenticato
  • ...intercettare tutti gli italiani sì, ma noi no!...

    Non ti preoccupare, è anche per loro...
    non+autenticato
  • Art. 6.
    Nuove norme sui dati del traffico telefonico e telematico

    1. A decorrere dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 dicembre 2007 e' sospesa l'applicazione delle disposizioni di legge, di regolamento o dell'autorità amministrativa che prescrivono o consentono la cancellazione dei dati del traffico telefonico o telematico, anche se non soggetti a fatturazione, e gli stessi, esclusi comunque i contenuti delle comunicazioni, e limitatamente alle informazioni che consentono la tracciabilità degli accessi, nonche', qualora disponibili, dei servizi, debbono essere conservati fino a quella data dai fornitori di una rete pubblica di comunicazioni o di un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico, fatte salve le disposizioni vigenti che prevedono un periodo di conservazione ulteriore. I dati del traffico conservati oltre i limiti previsti dall'art. 132 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, possono essere utilizzati esclusivamente per le finalità del presente decreto-legge, salvo l'esercizio dell'azione penale per i reati comunque perseguibili. 2. All'articolo 55, comma 7, del decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, le parole «al momento dell'attivazione del servizio.» sono sostituite dalle seguenti: «prima dell'attivazione del servizio, al momento della consegna o messa a disposizione della occorrente scheda elettronica (S.I.M.). Le predette imprese adottano tutte le necessarie misure affinche' venga garantita l'acquisizione dei dati anagrafici riportati su un documento di identità, nonche' del tipo, del numero e della riproduzione del documento presentato dall'acquirente, ed assicurano il corretto trattamento dei dati acquisiti.».

    Vogliamo discutere sul testo della legge, o parliamo a vanvera?

    Dopo aver letto gli articoli della costituzione segnalati nell'altro 3ad, almeno per i 13,14,15 non mi pare ci sia incompatibilità con il testo della Costituzione.

    I dati memorizzati non consistono nel contenuto del messaggio, ma solo alla sua rintracciabilità.

    Se bisogna criticare questa legge (ne abbiamo il diritto!) bisogna farlo con criterio!!! Altrimenti l'unico risultato che si può ottenere è quello di farsi ridere dietro.

    ==================================
    Modificato dall'autore il 05/08/2005 13.18.24
  • - Scritto da: bandg4p
    > I dati memorizzati non consistono nel contenuto
    > del messaggio, ma solo alla sua rintracciabilità.

    E ti pare poco?

    Memorizzando gli URL dei siti visitati si ottiene (in modo indiretto) anche i contenuti visitati visto che i contenuti degli URL non spariscono subito dopo essere stati visitati ma rimangono lì anche per anni.

    Quindi con il data-retention sugli indirizzi WEB visitati sanno anche a che contenuti hai avuto accesso (quindi possono ricostruire il tuo profilo politico, religioso, ecc), con la memorizzazione degli header delle email possono conoscere anche tutte le persone a te amiche.

    Con un colpo solo sanno come la pensi e quali sono i tuoi amici e familiari.

    Ma non solo, spesso la gente usa i forum quindi possono sapere anche quello che un determinato utente ha detto (basta individuare un singolo post, poi è facile trovare tutti gli altri) anche per diversi anni passati (anche più a lungo di 2 anni fa).
    non+autenticato
  • No, non mi pare poco, ho detto che la legge và criticata. Però un conto è dire che viene conservato il contenuto di mail, sms o altro (come si sta scrivendo in rete) e che quindi la legge è incostituzionale, e un'altro è muovere obiezioni sensate.

    Tu dici:
    "Quindi con il data-retention sugli indirizzi WEB visitati sanno anche a che contenuti hai avuto accesso (quindi possono ricostruire il tuo profilo politico, religioso, ecc), con la memorizzazione degli header delle email possono conoscere anche tutte le persone a te amiche."

    Mi pare che sia questo sia un argomento che andrebbe approfondito, ad esempio, più che gridare alla dittatura (non mi riferisco a te). L'articolo invita ad informarsi ed investigare sul tema proposto, non offre risposte, ma mette una bella "pulce all'orecchio".


    ==================================
    Modificato dall'autore il 05/08/2005 18.33.00

  • - Scritto da: bandg4p
    > Art. 6.
    > Nuove norme sui dati del traffico telefonico e
    > telematico
    >
    > 1. A decorrere dalla data di entrata in vigore
    > del presente decreto e fino al 31 dicembre 2007
    > e' sospesa l'applicazione delle disposizioni di
    > legge, di regolamento o dell'autorità
    > amministrativa che prescrivono o consentono la
    > cancellazione dei dati del traffico telefonico o
    > telematico, anche se non soggetti a fatturazione,
    > e gli stessi, esclusi comunque i contenuti delle
    > comunicazioni, e limitatamente alle informazioni
    > che consentono la tracciabilità degli accessi,
    > nonche', qualora disponibili, dei servizi,
    > debbono essere conservati fino a quella data dai
    > fornitori di una rete pubblica di comunicazioni o
    > di un servizio di comunicazione elettronica
    > accessibile al pubblico, fatte salve le
    > disposizioni vigenti che prevedono un periodo di
    > conservazione ulteriore. I dati del traffico
    > conservati oltre i limiti previsti dall'art. 132
    > del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196,
    > possono essere utilizzati esclusivamente per le
    > finalità del presente decreto-legge, salvo
    > l'esercizio dell'azione penale per i reati
    > comunque perseguibili. 2. All'articolo 55, comma
    > 7, del decreto legislativo 1° agosto 2003, n.
    > 259, le parole «al momento dell'attivazione del
    > servizio.» sono sostituite dalle seguenti: «prima
    > dell'attivazione del servizio, al momento della
    > consegna o messa a disposizione della occorrente
    > scheda elettronica (S.I.M.). Le predette imprese
    > adottano tutte le necessarie misure affinche'
    > venga garantita l'acquisizione dei dati
    > anagrafici riportati su un documento di identità,
    > nonche' del tipo, del numero e della riproduzione
    > del documento presentato dall'acquirente, ed
    > assicurano il corretto trattamento dei dati
    > acquisiti.».
    >
    > Vogliamo discutere sul testo della legge, o
    > parliamo a vanvera?
    >
    > Dopo aver letto gli articoli della costituzione
    > segnalati nell'altro 3ad, almeno per i 13,14,15
    > non mi pare ci sia incompatibilità con il testo
    > della Costituzione.
    >
    > I dati memorizzati non consistono nel contenuto
    > del messaggio, ma solo alla sua rintracciabilità.
    >
    > Se bisogna criticare questa legge (ne abbiamo il
    > diritto!) bisogna farlo con criterio!!!
    > Altrimenti l'unico risultato che si può ottenere
    > è quello di farsi ridere dietro.

    ecco bravo, tu continua pure a ridere, ne riparliamo tra un pò....
  • A parte la palese faziosità dell'articolo (dice votate solo chi è contro le intercettazioni e cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che sono contro le intercettazioni... tra di loro ci sono persono reclutate dal kgb, vero mr. Cossutta?).
    E poi come al solito c'è il giochetto sporco: nell'articolo si induce a pensare che la data retention sia una intercettazione. Falso. Con la data retention sai ad esempio quali numeri ha chiamato una certa utenza telefonica, ma non che cosa si sono detti.
    Preferisco chi è un po' ignorante in merito (non si può essere esperti di tutto) in confronto di chi proprio perchè le cose le conosce cerca di farle capire agli altri nel modo che più gli fa comodo.

  • - Scritto da: abbasso
    > A parte la palese faziosità dell'articolo (dice
    > votate solo chi è contro le intercettazioni e
    > cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che
    > sono contro le intercettazioni... tra di loro ci
    > sono persono reclutate dal kgb, vero mr.
    > Cossutta?).
    > E poi come al solito c'è il giochetto sporco:
    > nell'articolo si induce a pensare che la data
    > retention sia una intercettazione. Falso. Con la
    > data retention sai ad esempio quali numeri ha
    > chiamato una certa utenza telefonica, ma non che
    > cosa si sono detti.
    > Preferisco chi è un po' ignorante in merito (non
    > si può essere esperti di tutto) in confronto di
    > chi proprio perchè le cose le conosce cerca di
    > farle capire agli altri nel modo che più gli fa
    > comodo.

    quale tra le varie norme approvate ti rende cosi' sereno e tranquillo?
    Non ti sembra sufficente il fatto che per due anni tutte le tue comunicazioni siano archiviate per legge, anche se non sei ne sospetto e ne inqusito?

  • - Scritto da: carbonio

    > quale tra le varie norme approvate ti rende cosi'
    > sereno e tranquillo?
    > Non ti sembra sufficente il fatto che per due
    > anni tutte le tue comunicazioni siano archiviate
    > per legge, anche se non sei ne sospetto e ne
    > inqusito?

    Non ho affermato da nessuna parte che sono tranquillo. Ho detto:

    1. la data retention non è una intercettazione (come sembra voglia far credere l'articolista);

    2. l'articolista ricorda a tutti come i comunisti e i verdi siano tanto buoni e tanto favorevoli alla privacy, ma uno di questi era al soldo del kgb (perlomeno uno lo hanno sgamato, probabilmente erano di più).

  • - Scritto da: abbasso
    > Non ho affermato da nessuna parte che sono
    > tranquillo. Ho detto:

    sembrava, pero'

    > 1. la data retention non è una intercettazione
    > (come sembra voglia far credere l'articolista);

    infatti hanno cambiato l'articolo di legge perche' sarebbe anticostituzionale

    > 2. l'articolista ricorda a tutti come i comunisti
    > e i verdi siano tanto buoni e tanto favorevoli
    > alla privacy, ma uno di questi era al soldo del
    > kgb (perlomeno uno lo hanno sgamato,
    > probabilmente erano di più).

    a parte che ha solo fatto un elenco di chi ha votato contro...
    Di uomini politici al soldo del KGB non ci sono documenti che avvalorano nessuna ipotesi nemmeno la tua, all'inizio del caso Mitrokin circolarono molti nomi che coprivano tutto l'arco costituzionale: DC, PCI, PSI, addirittura PLI, nomi legati ai servizi segreti e alcuni legati alla P2, la commisione in tutti questi anni non ha trovato niente su nessuno.
    Forse bisogna pensare che dal dopoguerra ad oggi l'Italia con la Russia ha sempre commerciato: Gas, Auto, Agricoltura, in qualche archivio del KGB qualche nome di personalita' Italiane ci siano finite.

  • - Scritto da: carbonio
    >
    > - Scritto da: abbasso
    > > Non ho affermato da nessuna parte che sono
    > > tranquillo. Ho detto:
    >
    > sembrava, pero'
    >
    > > 1. la data retention non è una intercettazione
    > > (come sembra voglia far credere l'articolista);
    >
    > infatti hanno cambiato l'articolo di legge
    > perche' sarebbe anticostituzionale
    >
    > > 2. l'articolista ricorda a tutti come i
    > comunisti
    > > e i verdi siano tanto buoni e tanto favorevoli
    > > alla privacy, ma uno di questi era al soldo del
    > > kgb (perlomeno uno lo hanno sgamato,
    > > probabilmente erano di più).
    >
    > a parte che ha solo fatto un elenco di chi ha
    > votato contro...
    > Di uomini politici al soldo del KGB non ci sono
    > documenti che avvalorano nessuna ipotesi nemmeno
    > la tua, all'inizio del caso Mitrokin circolarono
    > molti nomi che coprivano tutto l'arco
    > costituzionale: DC, PCI, PSI, addirittura PLI,
    > nomi legati ai servizi segreti e alcuni legati
    > alla P2, la commisione in tutti questi anni non
    > ha trovato niente su nessuno.
    > Forse bisogna pensare che dal dopoguerra ad oggi
    > l'Italia con la Russia ha sempre commerciato:
    > Gas, Auto, Agricoltura, in qualche archivio del
    > KGB qualche nome di personalita' Italiane ci
    > siano finite.

    eh si ma "business is business" Occhiolino
    quelli vanno sempre bene


    infatti in mano di chi ci ha buttato il business?
    LA CINA!!! Sorride
    ovvero ai tanto temuti comunisti, quelli "veri", quelli che non hanno mai mollato... quelli che di comunismo non hanno proprio nulla.

    ci spazzeranno via e saranno i padroni del business ad averci cosegnato in mano loro
    non+autenticato

  • - Scritto da: abbasso
    > A parte la palese faziosità dell'articolo (dice
    > votate solo chi è contro le intercettazioni e
    > cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che
    > sono contro le intercettazioni... tra di loro ci
    > sono persono reclutate dal kgb, vero mr.
    > Cossutta?).

    ROTFL

    > E poi come al solito c'è il giochetto sporco:
    > nell'articolo si induce a pensare che la data
    > retention sia una intercettazione. Falso. Con la
    > data retention sai ad esempio quali numeri ha
    > chiamato una certa utenza telefonica, ma non che
    > cosa si sono detti.

    ROTFL
    Se io ho visitato un URL qualsiasi, questo viene memorizzato per anni grazie a questa fantastica legge... ora... i siti WEB solitamente non spariscono in una notte, una pagina WEB può rimanere lì dov'è per decine di anni... quindi quello che affermi è falso perché conoscendo l'URL da me visitato è possibile risalire anche al contenuto dello stesso.
    La stessa cosa vale per i forum e newsgroup online in cui non si ha un ruolo solo passivo e quindi non solo possono sapere quali contenuti a te interessano (e quindi delineare il tuo profilo) ma anche sapere direttamente dalle tue parole passate come la pensi su vari argomenti.

    Ma dimmi... ti eri dimenticato che Internet è ANCHE il WEB, i forum, i newsgroup, oppure hai fatto finta di dimenticartene?

    > Preferisco chi è un po' ignorante in merito (non
    > si può essere esperti di tutto) in confronto di
    > chi proprio perchè le cose le conosce cerca di
    > farle capire agli altri nel modo che più gli fa
    > comodo.

    Io preferisco invece chi cerca di capirle le cose anziché trollare come fai tu.
    non+autenticato

  • - Scritto da: Wakko Warner
    >
    > - Scritto da: abbasso
    > > A parte la palese faziosità dell'articolo (dice
    > > votate solo chi è contro le intercettazioni e
    > > cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che
    > > sono contro le intercettazioni... tra di loro ci
    > > sono persono reclutate dal kgb, vero mr.
    > > Cossutta?).
    >
    > ROTFL

    Le cose stanno così. Ti sei perso i gironali degli ultimi 7 anni? Oppure le cose che non ti stanno comode le lasci stare?

    > > E poi come al solito c'è il giochetto sporco:
    > > nell'articolo si induce a pensare che la data
    > > retention sia una intercettazione. Falso. Con la
    > > data retention sai ad esempio quali numeri ha
    > > chiamato una certa utenza telefonica, ma non che
    > > cosa si sono detti.
    >
    > ROTFL
    > Se io ho visitato un URL qualsiasi, questo viene
    > memorizzato per anni grazie a questa fantastica
    > legge... ora... i siti WEB solitamente non
    > spariscono in una notte, una pagina WEB può
    > rimanere lì dov'è per decine di anni... quindi
    > quello che affermi è falso perché conoscendo

    No, sei tu che affermi il falso perchè la data retention NON è una intercettazione. Conoscere i contenuti di quello vedi, non è una intercettazione.

    > l'URL da me visitato è possibile risalire anche
    > al contenuto dello stesso.
    > La stessa cosa vale per i forum e newsgroup
    > online in cui non si ha un ruolo solo passivo e
    > quindi non solo possono sapere quali contenuti a
    > te interessano (e quindi delineare il tuo
    > profilo) ma anche sapere direttamente dalle tue

    Sapere i tuoi gusti non è una intercettazione.

    > parole passate come la pensi su vari argomenti.

    Con la data retention sanno che hai visitato il forum di PI, ma se PI non rivela il tuo numero IP (e il numero ip punto informatico lo registra non per la legge sulla data retention, ma per sua scelta) non sanno cosa hai detto.

    >
    > Ma dimmi... ti eri dimenticato che Internet è
    > ANCHE il WEB, i forum, i newsgroup, oppure hai
    > fatto finta di dimenticartene?

    E allora possono risalire ai ng che hai visitato (e questo è da vedere perchè non so se la legge prevede che anche quel tipo di traffico sia monitorato) ma non quello che hai scritto.
    Prima che tu mi dica che c'è google group io ti dico che c'è l'header X-archive.

    I dati che devono essere raccolti sono sulle comunicazioni effettuate non sul loro contenuto.
    Mettitelo in testa.

    > > Preferisco chi è un po' ignorante in merito (non
    > > si può essere esperti di tutto) in confronto di
    > > chi proprio perchè le cose le conosce cerca di
    > > farle capire agli altri nel modo che più gli fa
    > > comodo.
    >
    > Io preferisco invece chi cerca di capirle le cose
    > anziché trollare come fai tu.

    Sei tu il troll perchè la data retention non è una intercettazione. Lo sai (spero, perchè altrimenti che parlo a fare?) ma fai finta del contrario.

  • - Scritto da: abbasso
    >
    > - Scritto da: Wakko Warner
    > >
    > > - Scritto da: abbasso
    > > > A parte la palese faziosità dell'articolo
    > (dice
    > > > votate solo chi è contro le intercettazioni e
    > > > cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che
    > > > sono contro le intercettazioni... tra di loro
    > ci
    > > > sono persono reclutate dal kgb, vero mr.
    > > > Cossutta?).
    > >
    > > ROTFL
    >
    > Le cose stanno così. Ti sei perso i gironali
    > degli ultimi 7 anni? Oppure le cose che non ti
    > stanno comode le lasci stare?
    >
    > > > E poi come al solito c'è il giochetto sporco:
    > > > nell'articolo si induce a pensare che la data
    > > > retention sia una intercettazione. Falso. Con
    > la
    > > > data retention sai ad esempio quali numeri ha
    > > > chiamato una certa utenza telefonica, ma non
    > che
    > > > cosa si sono detti.
    > >
    > > ROTFL
    > > Se io ho visitato un URL qualsiasi, questo viene
    > > memorizzato per anni grazie a questa fantastica
    > > legge... ora... i siti WEB solitamente non
    > > spariscono in una notte, una pagina WEB può
    > > rimanere lì dov'è per decine di anni... quindi
    > > quello che affermi è falso perché conoscendo
    >
    > No, sei tu che affermi il falso perchè la data
    > retention NON è una intercettazione. Conoscere i
    > contenuti di quello vedi, non è una
    > intercettazione.
    >
    > > l'URL da me visitato è possibile risalire anche
    > > al contenuto dello stesso.
    > > La stessa cosa vale per i forum e newsgroup
    > > online in cui non si ha un ruolo solo passivo e
    > > quindi non solo possono sapere quali contenuti a
    > > te interessano (e quindi delineare il tuo
    > > profilo) ma anche sapere direttamente dalle tue
    >
    > Sapere i tuoi gusti non è una intercettazione.
    >
    > > parole passate come la pensi su vari argomenti.
    >
    > Con la data retention sanno che hai visitato il
    > forum di PI, ma se PI non rivela il tuo numero IP
    > (e il numero ip punto informatico lo registra non
    > per la legge sulla data retention, ma per sua
    > scelta) non sanno cosa hai detto.
    >
    > >
    > > Ma dimmi... ti eri dimenticato che Internet è
    > > ANCHE il WEB, i forum, i newsgroup, oppure hai
    > > fatto finta di dimenticartene?
    >
    > E allora possono risalire ai ng che hai visitato
    > (e questo è da vedere perchè non so se la legge
    > prevede che anche quel tipo di traffico sia
    > monitorato) ma non quello che hai scritto.
    > Prima che tu mi dica che c'è google group io ti
    > dico che c'è l'header X-archive.
    >
    > I dati che devono essere raccolti sono sulle
    > comunicazioni effettuate non sul loro contenuto.
    > Mettitelo in testa.
    >
    > > > Preferisco chi è un po' ignorante in merito
    > (non
    > > > si può essere esperti di tutto) in confronto
    > di
    > > > chi proprio perchè le cose le conosce cerca di
    > > > farle capire agli altri nel modo che più gli
    > fa
    > > > comodo.
    > >
    > > Io preferisco invece chi cerca di capirle le
    > cose
    > > anziché trollare come fai tu.
    >
    > Sei tu il troll perchè la data retention non è
    > una intercettazione. Lo sai (spero, perchè
    > altrimenti che parlo a fare?) ma fai finta del
    > contrario.

    Vero, pero' loggando i siti che ho visitato si possono fare un'idea sulla mia religione, sulle mia idee politiche..., e questo SONO DATI SENSIBILI

    VII
    non+autenticato
  • > Vero, pero' loggando i siti che ho visitato si
    > possono fare un'idea sulla mia religione, sulle
    > mia idee politiche..., e questo SONO DATI
    > SENSIBILI

    nessuno ti ha obbligato a fornirli
    e nessun sito te li ha chiesti

    loro hanno registrato gli accessi e TU hai fornito dati sensibili

    chi i dati sensibili te li deve chiedere e li DEVE gestire, stai tranquillo che non li da in giro facilmente
    non+autenticato

  • - Scritto da: abbasso
    >
    > - Scritto da: Wakko Warner
    > >
    > > - Scritto da: abbasso
    > > > A parte la palese faziosità dell'articolo
    > (dice
    > > > votate solo chi è contro le intercettazioni e
    > > > cioè comunisti e verdi... ci credo proprio che
    > > > sono contro le intercettazioni... tra di loro
    > ci
    > > > sono persono reclutate dal kgb, vero mr.
    > > > Cossutta?).
    > >
    > > ROTFL
    >
    > Le cose stanno così. Ti sei perso i gironali
    > degli ultimi 7 anni? Oppure le cose che non ti
    > stanno comode le lasci stare?
    >
    E' palesemente OT e da scettico quale sono mi chiedo quanti siano stati al soldo della CIA.


    > > > E poi come al solito c'è il giochetto sporco:
    > > > nell'articolo si induce a pensare che la data
    > > > retention sia una intercettazione. Falso. Con
    > la
    > > > data retention sai ad esempio quali numeri ha
    > > > chiamato una certa utenza telefonica, ma non
    > che
    > > > cosa si sono detti.
    > >
    > > ROTFL
    > > Se io ho visitato un URL qualsiasi, questo viene
    > > memorizzato per anni grazie a questa fantastica
    > > legge... ora... i siti WEB solitamente non
    > > spariscono in una notte, una pagina WEB può
    > > rimanere lì dov'è per decine di anni... quindi
    > > quello che affermi è falso perché conoscendo
    >
    > No, sei tu che affermi il falso perchè la data
    > retention NON è una intercettazione. Conoscere i
    > contenuti di quello vedi, non è una
    > intercettazione.
    Vero in parte.
    Sicuramente è violazione della Privacy.
    Se io passo 12 ore a vedere siti porno, nessuno ha il diritto di sbirciare quali siti guardo. (questo esclusi i vari casi previsti dalla legge, tipo autorizzazione di un giudice perchè sospettato etc etc etc).


    > > l'URL da me visitato è possibile risalire anche
    > > al contenuto dello stesso.
    > > La stessa cosa vale per i forum e newsgroup
    > > online in cui non si ha un ruolo solo passivo e
    > > quindi non solo possono sapere quali contenuti a
    > > te interessano (e quindi delineare il tuo
    > > profilo) ma anche sapere direttamente dalle tue
    >
    > Sapere i tuoi gusti non è una intercettazione.
    E' violazione della privacy e in determinati casi come forum e newsgroup E' ANCHE intercettazione perchè si risale a quello che ho detto/scritto.
    Questo è un punto controverso in cui i giudici stessi si sono spaccati a metà da tempo.

    >
    > > parole passate come la pensi su vari argomenti.
    >
    > Con la data retention sanno che hai visitato il
    > forum di PI, ma se PI non rivela il tuo numero IP
    > (e il numero ip punto informatico lo registra non
    > per la legge sulla data retention, ma per sua
    > scelta) non sanno cosa hai detto.
    E che c'entra? Se io vado su un sito che rievoca i fasti dell'URSS o del Terzo Reich son comunque affari miei fin quando non trasgredisco le leggi italiane.
    Nessuno ha il diritto di sapere cosa ho fatto e quando.
    Altrimenti mettiti un bel collarino/braccialetto che manda un segnale elettronico al ministero dell'interno per segnalare dove sei!

    > >
    > > Ma dimmi... ti eri dimenticato che Internet è
    > > ANCHE il WEB, i forum, i newsgroup, oppure hai
    > > fatto finta di dimenticartene?
    >
    > E allora possono risalire ai ng che hai visitato
    > (e questo è da vedere perchè non so se la legge
    > prevede che anche quel tipo di traffico sia
    > monitorato) ma non quello che hai scritto.
    > Prima che tu mi dica che c'è google group io ti
    > dico che c'è l'header X-archive.
    Se tu sai su che newsgroup/ML ho scritto, a che ora di che giorno (info tracciate nell'header), basta andare nell'archivio del sudetto newsgroup/ML per trovare cosa ho scritto.
    Se questo non ti fa pensare alle intercettazioni e ad un continuo monitorare....

    > I dati che devono essere raccolti sono sulle
    > comunicazioni effettuate non sul loro contenuto.
    > Mettitelo in testa.
    Questo è già stato detto!
    Il problema è che tramite i dati sulla comunicazione fatta, anche un bambino di 10 anni è capace di riuscire a risalire a molti contenuti!
    E' questo il punto (oltre alla violazione della privacy).
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > E' palesemente OT e da scettico quale sono

    Non è OT perchè l'articolista dice quanto sono pro-privacy verdi e comunisti mentre Cossutta era al soldo del kgb.

    > Se io passo 12 ore a vedere siti porno, nessuno
    > ha il diritto di sbirciare quali siti guardo.
    > (questo esclusi i vari casi previsti dalla legge,
    > tipo autorizzazione di un giudice perchè
    > sospettato etc etc etc).

    Mai detto questo. Ho detto che la data retention non è intercettazione.


    > > Prima che tu mi dica che c'è google group io ti
    > > dico che c'è l'header X-archive.
    > Se tu sai su che newsgroup/ML ho scritto, a che
    > ora di che giorno (info tracciate nell'header),
    > basta andare nell'archivio del sudetto
    > newsgroup/ML per trovare cosa ho scritto.
    > Se questo non ti fa pensare alle intercettazioni
    > e ad un continuo monitorare....

    Mi sembra di aver già detto che c'è l'header X-archive.
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 11 discussioni)