TIM ricicla i servizi push

Si torna a parlare di push, questa volta non su internet ma sul cellulare, via SMS. Il mezzo sono gli m-services. Promozione fino al 20 marzo

Roma - Si chiama "WAP PUSH" il servizio con cui l'operatore mobile TIM ha deciso di resuscitare il push, "concetto" che prevede l'invio di contenuti dedicati agli utenti che ne sono interessati. Ma se il push di un tempo spingeva materiali sui PC degli utenti, quello di TIM naturalmente punta tutto sul cellulare.

Non tutti possono sfruttare i servizi WAP PUSH perché per farlo occorre possedere un cellulare m-services, capace cioè di sfruttare i nuovi servizi avanzati, che consentono di introdurre elementi multimediali nella comunicazione "mobile".

Ma perché si dovrebbe sfruttare WAP PUSH? Secondo TIM il motivo è ovvio. Attraverso il proprio partner ACOTEL, infatti, TIM consente di consultare gli astri e conoscere il proprio oroscopo, di consultare via SMS i principali titoli in Borsa, di ricevere in diretta SMS le segnalazioni dei gol della propria squadra del cuore.
Accantonata la tradizionale "radiolina", la partita si segue via cellulare. Ricevuto il primo SMS con il gol, infatti, l'utente può anche scegliere di riceverne altri per leggere la descrizione dell'azione o i commenti sul gol. Chi ha il pollice rapido può anche seguire più partite contemporaneamente.

Il tutto non è ovviamente gratuito e costa quanto i servizi WAP di TIM. Ma fino al 20 marzo c'è la promozione per convincere gli indecisi, e quindi WAP PUSH è gratuito.
2 Commenti alla Notizia TIM ricicla i servizi push
Ordina