GMail per molti, ma non per tutti

La posta di Google si apre a chi è disposto a cedere alla grande G il proprio numero di telefonia mobile ed è di nazionalità americana

Roma - E' ufficiale: per avere un account GMail non serviranno più gli inviti. Google, nel suo blog, ha annunciato che la fase Beta del progetto GMail è terminata e tutti potranno avere un proprio account seguendo la procedura di registrazione illustrata in homepage. Attenzione, però: condizione necessaria per la registrazione è il conferimento del proprio numero di cellulare, dato che l'attivazione dell'account viene resa possibile in seguito alla ricezione di un codice di attivazione (una nuova forma di invito) via SMS.

Attualmente questa procedura, come si può notare visitando la pagina di registrazione, è possibile solamente per numeri telefonici USA.

L'iter di attivazione via SMS è stato introdotto da Google - sostiene l'azienda - per ridurre la moltiplicazione impropria degli account di posta, alla base di alcune forme di spamming.
L'intenzione, stando a quanto afferma Keith Coleman (product manager di GMail) è quella di supportare in futuro la registrazione tramite cellulare anche di altre nazionalità.

Dario Bonacina
TAG: 
59 Commenti alla Notizia GMail per molti, ma non per tutti
Ordina
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | Successiva
(pagina 1/3 - 12 discussioni)