Apple si assicura PowerPC fino al 2008

L'azienda della mela si assicura la fornitura dei vecchi processori per altri tre anni: la transizione ai modelli Intel potrebbe subire ritardi

San Francisco (USA) ? Apple ha più volte confermato che dal 2007 la sua intera linea PC integrerà processori Intel X86, ma secondo le ultime indiscrezioni qualche incertezza permane. Un documento ? pubblico ? della U.S. Securities and Exchange Commission ha svelato un contratto fra l'azienda di Cupertino e Semiconductor Inc. per la fornitura di processori Power PC fino al 2008. Questa potrebbe essere considerata una mossa preventiva, volta a tamponare eventuali ritardi nella transizione.

IBM, infatti, con i processori PowerPC ha già dimostrato sul campo di avere qualche problema nella gestione degli ordini e della produzione. Freescale era stata affiancata proprio per annullare questo genere di incognite.

Il timore che il passaggio possa dimostrarsi più traumatico del previsto permane; i processori PowerPC vengono utilizzati ormai da 15 anni, passare ad Intel è una rivoluzione copernicana.

D.d.
TAG: