Prezzi esagerati per ViiV?

Preoccupati i produttori taiwanesi di motherboard: i primi modelli con supporto ViiV costeranno 1000/1500 dollari

Taipei (Taiwan) - A pochi giorni dalla presentazione della nuova piattaforma ViiV i produttori taiwanesi denunciano una seria preoccupazione per il lancio, programmato per il 2006, delle prime soluzioni hardware compatibili. I prezzi di listino potrebbero essere troppo alti, attestandosi sui 1000/1500 dollari contro i modelli mainstream da 299/499 dollari. Senza contare la carenza di applicazioni audio/video compatibili.

Insomma, la politica Microsoft sembrerebbe scontrarsi con la strategia dei taiwanesi che ormai da anni si affida al segmento PC entry level. Microsoft vuole conquistare la fascia alta dei consumatori, desiderosi di disporre di prodotti digital-home completi.

Allo stesso tempo il ritiro dal mercato del chipset Intel 915PL/GL, l'entry level per antonomasia, potrebbe avvantaggiare solo i produttori di schede e chip; è risaputo, infatti, che è sui modelli più economici che i produttori di motherboard riescono ad ottenere un maggiore introito. Per una valida alternativa bisognerà aspettare la metà del 2007: troppo tardi per le casse delle aziende taiwanesi coinvolte.
D.d.