Motori RSS crescono

Ne parla con Punto Informatico uno dei tester di un nuovo progetto di Search4RSS, pensato per consentire una consultazione intelligente dei feed di tutto il Mondo. L'Italia? Ancora indietro

Roma - Hanno cambiato il modo in cui molti, moltissimi, fruiscono dei contenuti online, e sempre di più attirano le attenzioni delle grandi net company; i feed RSS, che permettono di far circolare notizie, segnalazioni, post sui blog, curiosità e molto ancora sono ormai parte integrante dei servizi offerti dai portali in rete nonché funzionalità gestibili con molti diversi software. In queste ore un sito italiano dedicato ha descritto un assaggio di un nuovo strumento di gestione degli RSS.

Secondo Simone Carletti di RSS World, che ha pubblicato l'anteprima del progetto di Search4RSS, tester del nuovo software, il nuovo strumento "è, alla base, un web aggregator arricchito di numerose funzionalità e soprattutto volto ad interagire con il motore di ricerca principale per offrire agli utenti una piattaforma completa. In poche parole potremmo riassumere il tutto con cerca, seleziona, leggi e salva".

Si tratta quindi di un sistema in più per gli aficionados dell'RSS di tutto il Mondo per seguire da vicino tutte le "fonti" di proprio interesse, Punto Informatico compreso. E questo sebbene l'Italia, secondo Carletti, sia ancora indietro.
"Qui - dice a PI - purtroppo la cultura dei feed e dell'RSS è ancora qualche anno indietro rispetto al web americano ed inglese. L'RSS è un formato che ha cominciato ad affermarsi dal 2003 mentre in Italia il vero e proprio boom è arrivato solo da metà del 2004". Un'espansione che si deve non solo alla facilità d'uso di strumenti come il nuovo progetto di Search4FSS ma anche alla natura per certi versi "liberatoria" dell'RSS, che dà all'utente una più ampia capacità di scelta rendendolo più attivo nel selezionare solo ciò che è di proprio interesse.

Search4RSS secondo Carletti dimostra anche come si possano sviluppare progetti RSS a bassissimo costo e di alto livello. "Il team di Search4RSS - spiega - è composto per la quasi totalità dal programmatore principale: Vishal Parikh, lo stesso che ha personalmente curato l'intera piattaforma che è stata recensita come anteprima". "E proprio questa - sostiene Carletti - è la cosa straordinaria. Spesso si è abituati a ragionare nell'ottica di staff di 10, 20, 50 o più persone. Qui invece si sta parlando di un progetto di tutto rispetto frutto quasi e solo di un programmatore".
TAG: ricerca
19 Commenti alla Notizia Motori RSS crescono
Ordina
  • Dunque io ho guardato un po' di lettori rss. Ho installato anche Sage per firefox.

    ok ok, ma sono così comodi e utili?
    Molti siti nei feed rss scrivono solo il titolo e niente altro.
    In altri magari leggo il testo, però poi non posso leggere i commenti.
    Insomma quello che voglio dire è che quando provo a leggere le varie news con i feed rss alla fine mi ritrovo ad aprire tutti i siti lo stesso.
    Quindi il vantaggio dov'è?
    Che non vedo la pubblicità?
    Che faccio più velocemente?

    Si accettano delucidazioni e consigli.
    non+autenticato
  • > ok ok, ma sono così comodi e utili?

    Non posso dirti né si né no.
    Quello che posso dirti è che prima potevo seguire qualche decina di siti di notizie e ci mettevo mediamente qualche ora al giorno.

    Ora seguo oltre 300 siti internazionali al giorno in meno di qualche ora.

    > Molti siti nei feed rss scrivono solo il titolo e niente altro.
    > In altri magari leggo il testo, però poi non posso leggere i commenti.

    C'è un po' di confusione. Il feed non è "il contenuto" completo dell'articolo.
    Il feed è un sommario, un elenco, un indice dal quale scegliere cosa e quando leggere.

    Molti siti poi offrono anche il feed dei commenti.

    > Quindi il vantaggio dov'è?

    Tempo, privacy, sicurezza e velocità.

  • > > Quindi il vantaggio dov'è?
    >
    > Tempo, privacy, sicurezza e velocità.

    Per curiosità, privacy e sicurezza da cosa vengono dati? Rispetto a prima, dico.

  • - Scritto da: francescor82
    > > > Quindi il vantaggio dov'è?
    > >
    > > Tempo, privacy, sicurezza e velocità.
    >
    > Per curiosità, privacy e sicurezza da cosa
    > vengono dati? Rispetto a prima, dico.

    L'RSS rispetto al classico sistema di navigazione ma soprattutto al sistema di newsletter, molto usato per mantenersi aggiornato su un sito, rispetto alla sicurezza
    - non richiede registrazione, quindi nessun dato personale
    - non necessita di email
    - non necessita la navigazione del sito per il download e quindi niente cookie o problemy con la privacy
    - niente problema di spam

    Questi gli aspetti principali.
  • > L'RSS rispetto al classico sistema di navigazione
    > ma soprattutto al sistema di newsletter, molto
    > usato per mantenersi aggiornato su un sito,
    > rispetto alla sicurezza
    > - non richiede registrazione, quindi nessun dato
    > personale
    > - non necessita di email
    > - non necessita la navigazione del sito per il
    > download e quindi niente cookie o problemy con la
    > privacy
    > - niente problema di spam
    >
    > Questi gli aspetti principali.

    Giusti 1°, 2° e 4° punto, ammetto che non ci avevo pensato.
    Ma i cookie ci sono lo stesso, se vuoi andare a leggere la notizia intera e devi farlo dal sito.
    Comunque non hai parlato della sicurezza; o intendevi a livello di spam?
  • > Giusti 1°, 2° e 4° punto, ammetto che non ci avevo pensato.
    > Comunque non hai parlato della sicurezza; o intendevi a livello di spam?

    Lo spam è una sicurezza in meno.
    Ho parlato di cookie e privacy, quella è una salvaguardia della sicurezza. ;o)

    > Ma i cookie ci sono lo stesso, se vuoi andare a leggere la notizia intera e devi farlo dal sito.

    Ovvio, anche perchè non è compito dell'RSS sostituire il sito.
    La grande differenza c'è se la si paragona alle classiche mailing list.
  • > - non richiede registrazione, quindi nessun
    > dato personale

    Come la maggior parte dei siti, oppure ti registri ogni volta che trovi un risultato su Google?Sorride


    > - non necessita di email

    Come sopra, io avrò usato 4-5 volte la mail per necessità (in 7 anni).


    > - niente problema di spam

    Come sopra, tu ricevi spam visitando dei siti?


    > - non necessita la navigazione del sito per il
    > download e quindi niente cookie o problemy con la
    > privacy

    Però la connessione per il recupero dati lascia la traccia del tuo IP, quindi addio privacy in ogni casoSorride


    Diciamo che l'unico reale e significativo vantaggio è quello di saltare la parte "grafica" e raggiungere le info in tempi brevi. Cosa che ultimamente si rende difficile se non si usa una linea ADSL o superiore...Occhiolino
    non+autenticato
  • Probabilmente hai confuso l'obiettivo del formato RSS.

    L'RSS non è un modo alternativo per consultare un sito, non è un modo per leggere i dati invece di collegarsi, è un modo rapido e veloce per seguire gli aggiornamenti e ricevere "liste di elementi" in modalità rapida e centralizzata rispetto al normale.

    Non esegui ricerche su google con l'RSS, non usi l'email per navigare un sito ma...
    ... invii i tuoi dati quando ti iscrivi ad una mailing list, lasci la tua email quando usi una newsletter.

    Ed ancora, scostiamoci dal discorso news.
    MSN Shopping offre l'elenco dei prodotti via feed, Yahoo! e Feedster mostrano i risultati usando l'RSS...
    Questa è solo una piccola parte. Consiglio di dare uno sguardo a http://www.rss-world.info/rss/cose_che_si_possono_...
    Contiene un elenco di idee utili.

    Ricordate tuttavia che l'RSS non sostituisce il sito, non consideratelo sotto quell'aspetto.Sorride

  • - Scritto da: weppos
    > C'è un po' di confusione. Il feed non è "il
    > contenuto" completo dell'articolo.
    > Il feed è un sommario, un elenco, un indice dal
    > quale scegliere cosa e quando leggere.
    >
    > Molti siti poi offrono anche il feed dei commenti.
    >

    Ok però nei feed, se non ho capito male cosa intendi, alcuni tipo Mantellini mettono anche il testo completo del loro articolo.
    non+autenticato
  • - Scritto da: Anonimo
    >
    > - Scritto da: weppos
    > > C'è un po' di confusione. Il feed non è "il
    > > contenuto" completo dell'articolo.
    > > Il feed è un sommario, un elenco, un indice dal
    > > quale scegliere cosa e quando leggere.
    > >
    > > Molti siti poi offrono anche il feed dei
    > commenti.
    > >
    >
    > Ok però nei feed, se non ho capito male cosa
    > intendi, alcuni tipo Mantellini mettono anche il
    > testo completo del loro articolo.

    Sì, hai ragione e personalmente non condivido questa abitudine.
    Ne parlavo non meno di qualche giorno fa su questo blog, in risposta ad un'interessante post di Tiziano Fogliata.
    http://www.fogliata.net/archives/2005/08/26/dal-we.../


    ==================================
    Modificato dall'autore il 31/08/2005 16.01.34
  • Mmmm.. questo articolo forse ha avuto 'fretta' di uscire. Tanti complimenti al gestore del nuovo servizio ma affatto originale dato che al mondo, ma anche in italia esistono applicazioni web da molto. Il caso di newscrawler.it è un esempio che viene creato da due persone un anno fa circa (sull'onda di jobcrawler.it - stesso staff alle spalle) e che riscuote un discreto successo.

    Buon lavoro comunque.. ben vengano iniziative simili anche in italia per dare al navigatore piu' punti di accesso al web.

    ciaoo da Andrea Musumeci
    non+autenticato
  • Ho visitato www.newscrawler.it ma mi sembra che lo scopo sia diverso ed anche la struttura.
  • perchè PI in questa pagina http://punto-informatico.it/newsbox/rss.asp non mette anche l'OPML di tutti i feed insieme?
    è facile cavalcare questa ondata Occhiolino
    non+autenticato
  • Io piuttosto non capisco perchè manca il feed di Highscore che è anche rimasto alla vecchia struttura del sito...
    non+autenticato
  • In effetti sembra che si voglia promuovere qualcosa come novità.. mentre non è che una copia di altro
    non+autenticato
  • Di progetti ce ne sono molti... Certo che è strano: ho inviato più volte segnalazioni su Riassunto a PI e nessuno mi ha mai risposto... Bah!
    Un saluto ai colleghi!
    JS
    non+autenticato
  • A questo punto perchè parlare di Google Talk quando è un instant mesenger copia di un altro? Che senso ha?

    Inoltre mi sa che molti hanno frainteso il progetto. Non si tratta solo di un web aggregator ma di un pezzo aggiuntivo della piattaforma di ricerca del motore.
  • e anche

    www.newscrawler.it
    non+autenticato