Apple Cinema HD

Il design e la qualità dei materiali sono al top di gamma, ma il rapporto qualità/prezzo è piuttosto sfavorevole sotto il punto di vista prestazionale

Apple Cinema HDL'Apple Cinema HD 23 pollici è sicuramente uno dei modelli di display presenti sul mercato dal design più ricercato: appariscente e dal grande impatto visivo, grazie soprattutto all'utilizzo di plastiche bianche di qualità e alluminio satinato. Gli unici tasti disponibili sono nascosti e posizionati al di sotto dello chassis e riguardano accensione e regolazione della luminosità. Nella zona posteriore sono presenti due porte USB 2.0 e due porte Firewire 400.

La compatibilità è certificata sia per piattaforme Microsoft Windows, che ovviamente MAC. L'unica limitazione è data dal fatto che per Windows l'unica connessione possibile è tramite la porta DVI, che con il modello da 30 pollici, ovvero il più grande, deve essere rigorosamente "dual".

Le dimensioni dell'Apple Cinema HD 23 pollici sono contenute in 45 x 53,6 x 18,7 cm, per un peso complessivo di 7,03 kg. Il display TFT a matrice attiva ha una risoluzione massima di 1920 x 1200 pixel a 16,7 milioni di colori. Il rapporto di contrasto è di 400:1; la luminosità è di 270 cd/m2. La latenza dichiarata dal produttore è di 16 ms.
Test e conclusioni

AppleTom's Hardware ha apprezzato notevolmente il design e la qualità dei materiali dell'Apple Cinema HD. Senza dubbio uno dei prodotti migliori sul mercato sotto questo punto di vista, a detta dei tester. Negative invece le valutazioni sull'ergonomia. La mancanza dell'interfaccia grafica (OSD) rende difficili le operazioni di regolazione dell'immagine. Inoltre, Apple ha avuto la brillante idea di realizzare un unico cavo che integra i connettori USB, Firewire e di alimentazione. Fra l'alimentatore esterno e il display non si possono superare i 15 cm ? questa è infatti la lunghezza massima.

Sebbene il supporto sia certificato con le piattaforme Microsoft, si è evidenziata la totale impossibilità di connettere un notebook, dato che non è presente la connessione VGA. Nei test di valutazione grafica è stato difficile fare a meno dell'interfaccia grafica: per i professionisti è consigliato l'acquisto di un calibratore. Comunque i risultati sono stati accettabili, con una rispondenza dei colori più che sufficiente solo per i non-professionisti. Luminosità al di sopra della media, anche se con un'uniformità eccellente, e una profondità del nero solo discreta. La latenza dichiarata dal produttore riguarda solo il passaggio bianco/nero; valutando gli intermedi si è ottenuto come migliore 22 ms e come massimo 29 ms.

In pratica l'Apple Cinema HD è sconsigliato sia ai videogiocatori, per questioni di latenza, che ai professionisti dell'editing fotografico, per la mancanza dell'OSD e per di una profondità del nero piuttosto carente. Con la riproduzione video si possono ottenere discrete immagini, a patto di non oltrepassare l'angolo di visione che inevitabilmente, a causa dell'alta luminosità, altera notevolmente le cromie. Perfetto invece per le suite business, ma a questo punto il prezzo di listino potrebbe dimostrarsi troppo alto.

PcWorld ha apprezzato la qualità grafica complessiva, anche se la mancanza dell'OSD si è dimostrata un grave difetto. Poco più che sufficiente la riproduzione video.

CNet, invece, ha apprezzato notevolmente le potenzialità video dell'Apple Cinema soprattutto grazie alla notevole brillantezza cromatica. Criticata la mancanza dell'OSD.

In conclusione, si può affermare che l'Apple Cinema 23 pollici è uno dei prodotti dal design più riuscito, ai limiti del lusso. Tecnicamente il rapporto qualità/prezzo è sfavorevole: le analisi più approfondite lo confermano. Per la riproduzione video potrebbe essere una discreta soluzione, se non fosse per la limitazione dell'angolo di visione. Consigliato a chi ama Apple e ne fa una questione di marchio. La maggior parte degli utenti farebbero bene a rivolgere lo sguardo verso prodotti meno costosi e più performanti nei settori di interesse. Una suite business può meritare qualcosa di meno.
TAG: monitor