Vista farà il gioco di MPAA e RIAA

Il prossimo SO di casa Microsoft sarà disseminato di tecnologie contro la videopirateria, una scelta che avvicina il big di Redmond alle necessità più volte espresse dagli studios hollywoodiani. Riparte la polemica

Redmond (USA) - Il prossimo sistema operativo prodotto da Microsoft, Windows Vista, conterrà numerose tecnologie per contrastare la pirateria multimediale. L'indiscrezione, trapelata attraverso le colonne di News.com, sembra confermare quanto già ampiamente ipotizzato e discusso da utenti e stampa internazionale: il nuovo Windows integrerà la riproduzione di contenuti audiovisivi con estensive architetture per il digital rights management.

Le rivelazioni di Marcus Matthias, responsabile della divisione multimediale di Microsoft, lasciano intendere che si tratta dell'unico modo per avere l'indispensabile appoggio delle grandi case discografiche e cinematografiche: "La tavola è già imbandita", dice Matthias, "spetta solo a noi decidere se partecipare al buffet oppure starne fuori".

La proposta di Microsoft, tesa ad acquisire lo status di piattaforma domestica preferenziale per la riproduzione di video e musica digitale ad alta definizione, partirà dall'implementazione della cosiddetta tecnologia "Protected Video Path".
Si tratta di un sistema che segue le specifiche di HDCP, High Bandwidth Digital Copy Protection, creato da Intel insieme al Digital Display Working Group. E' in pratica un metodo per la codifica in tempo reale dei dati che passano attraverso l'interfaccia DVI: al momento dell'invio dei dati da una fonte, sia essa un supporto ottico oppure un'emittente digitale, il flusso viene cifrato con una chiave a 56 bit.

Le grandi aziende sperano che questo nuovo standard, già supportato da molti televisori ed apparecchi "HD" (High Definition) renderà più difficile la diffusione di pellicole e canzoni piratate. Infatti soltanto le piattaforme autorizzate con speciali certificati potranno decodificare i flussi dati: se Vista identificherà, ad esempio, il lancio di un lettore multimediale non autorizzato, non conforme agli standard per il DRM, potrà automaticamente terminarlo.

La vita dei cosiddetti ripper, coloro che copiano DVD per una loro eventuale diffusione sulle reti P2P, diventerà sicuramente più dura. Infatti la parte del SO adibita alla decodifica video sarà ben protetta per evitare che "smanettoni" e pirati possano accedervi, carpendone segreti compromettenti. Tutta la parte di Windows Vista adibita alla decodifica multimediale sarà blindata ed inaccessibile.

Il sodalizio tra Microsoft e DRM, immediatamente accolto con calore dai grandi di Hollywood, non ha mancato di suscitare dure polemiche: Ed Felten, professore dell'Università di Princeton in prima fila contro il DRM ed attivista di EFF, sostiene che "le persone per bene pagheranno di più il proprio computer per poterci fare sempre di meno, solo perché Hollywood ha deciso così".

Tommaso Lombardi
TAG: drm
264 Commenti alla Notizia Vista farà il gioco di MPAA e RIAA
Ordina
  • Cari signori, avete presente la c.d. teoria della rana?
    Quella che afferma che se butti una rana nell'acqua bollente quella schizza via all'istante, ma se la immergi nell'acqua fredda e poi incrementi gradatamente la temperatura si lascia bollire viva.
    Tanto per capirci.
    Per il c.d. Palladium la situazione è la stessa e gli allarmismi sono non solo inutili, ma deleteri.
    Quello che viene definito "Palladium", che poi tecnicamente è una terminologia inesatta, è un rischio gravissimo, ma deve essere inquadrato correttamente.
    Questo miscuglio di tecnologie hardware/software, che noi chiamiamo, per brevità Palladium, ha come scopo principale quello di toglierci il controllo del pc e ridurre quest'ultimo al famoso "scatolotto cifrato" tante volte citato.
    Non si tratta solo di impedire la copia di musica e film (e di impedire la visione/ascolto di copie non "autorizzate) ma di rendere il pc chiuso nei confronti dell'utente. Chi ha chiaro il meccanismo della cifratura dei contenuti sa che il fine di Palladium non può essere altro che questo.
    Per il pc il "nemico" sarà lo stesso utente. Il pc "sicuro" in questa ottica è quello inaccessibile al suo proprietario.
    Lo scopo del post è però un altro: leggo di alcuni che sono pronti a mobilitarsi ed altri pronti a boicottare ecc.
    Tutto giusto e comprensibile, mi associo in pieno, ma ricordatevi che l'applicazione del "lucchetto" sarà molto graduale. E questo rende la minaccia ancora più grave perché più subdola. I vincoli e limiti (e qualcuno lo ha giustamente scritto) saranno introdotti progressivamente, un tassellino alla volta. Questo per dire che è opportuno avvertire il più possibile gli utenti e creare consapevolezza del problema, ma attenzione ad agitare spauracchi a breve termine ("Attenzione! Con Vista non potrai più rippare i cd!!!") perché si cade nel rischio della famosa storiella "Al lupo! Al lupo".
    State tranquilli che Vista non introdurrà limiti clamorosi.
    Occore invece vigilare sulle piccole cose e sui piccoli limiti, perché anticipatori di quelli grandi che seguiranno se non ci saranno reazioni. E qui la chiave sono le nuove tecnologie hardware che stanno cercando di sbolognarci.
    Le intenzioni del consorzio dietro Palladium sono chiare, ma ricordatevi che si spingeranno fino al punto in cui noi glielo consentiremo, perché - loro - sono dei venditori e noi siamo i clienti. Puntiamo i piedi subito e con decisione, ma con realismo e lucidità.
    Saluti
    Prospero
    non+autenticato
  • >numerose tecnologie per contrastare
    >la pirateria multimediale.

    permettera' di comprare i dischi a basso prezzo?


    >La proposta di Microsoft, tesa ad acquisire
    >lo status di piattaforma domestica
    >preferenziale per la riproduzione di video e musica

    il lettore DVD/Divx/Mp3/CDAudio/CdFoto/......

    si accende in meno di 4 secondi, basta inserire il disco e questo parte, l'unico necessario e' il tasto "espelli disco", se proprio voglio esaltarmi posso usare
    play, stop, pause, avanti, indietro, se poi voglio farei l ganzo allora ho un telecomando pieno di strani tasti con cui divertirmi e fare una bella figura con gli altri.

    Costo del lettore circa 50 euro.


    Windows: per partire almeno 30-40 secondi.
    Mettere il disco
    Aspettare il prorgamma che parta.
    Alt-invio per mettere a schermo intero.
    Sperare di avere il codec......

    Costo del solo windows (versione oem) almeno 80 euro.


    >digitale ad alta definizione, partirà
    >dall'implementazione della cosiddetta
    >tecnologia "Protected Video Path".

    poi magari, in molto casi e' vero

    alta definizione dell'immagine

    bassa qualita' del film


    >supporto ottico oppure un'emittente digitale,
    >il flusso viene cifrato con una chiave a 56 bit.


    che delusione speravo almeno 128.


    >Le grandi aziende sperano che questo
    >nuovo standard, già supportato da molti televisori
    >ed apparecchi "HD" (High Definition)
    >renderà più difficile la diffusione di pellicole
    >e canzoni piratate.

    mettere errori sul disco rendeva impossibile copiare dischi......... poi venne Double Image


    >multimediale non autorizzato, non conforme
    >agli standard per il DRM, potrà automaticamente
    >terminarlo.

    solo questo mi invoglia aprenderlo, poi dopo venti minuti lo porto dal negoziante dicendo che non funziona e mi rifarei dare i soldi.


    >La vita dei cosiddetti ripper,
    >coloro che copiano DVD

    diventera' piu' incentivata, in genere queste persone sono stimolate dalle protezioni nuove..

    >Tutta la parte di Windows Vista adibita
    >alla decodifica multimediale sarà blindata
    >ed inaccessibile.

    Nessuno potra' copiare oltre la traccia 35, poi sono giunti i Nibbler Copy e simili.


    ciao
  • - Scritto da: pippo75
    > >supporto ottico oppure un'emittente digitale,
    > >il flusso viene cifrato con una chiave a 56 bit.
    >
    >
    > che delusione speravo almeno 128.

    Infatti è già stato sviluppato un nuovo formato, solo che per quando uscirà Vista saranno ancora troppo pochi gli schermi che lo implementano.
    non+autenticato

  • > >
    > > che delusione speravo almeno 128.
    >
    > Infatti è già stato sviluppato un nuovo formato,
    > solo che per quando uscirà Vista saranno ancora
    > troppo pochi gli schermi che lo implementano.


    ma se questa protezione la sviluppa MS, visti i precedenti nel giro di pochi mesi chi non scarichera gli aggiornamenti la trovera' craccata in automatico da remoto (i nuovi virus saranno anche utili).

    ciao.

    p.s. e lo dice un winaro Sorride, non ho letto tutti i messaggi, qualche linaro per caso l'aveva gia' scritta una cosa simile? Cattivi Sorride.

    ciao
  • La protezione sicura non esiste e non esisterà mai.
    Tutte le protezioni , i sistemi anticopia e affini usciti negli ultimi tempi, e che si credevano inviolabili, e blindatissimi sono stati tutti sistematicamente scardinati.
    Per quanto riguarda il nuovo S.O. Microsoft sono convinto che avremo già il crack in giro prima ancora dell'uscita del sistema stesso.
    Non sottovalutiamo i milioni di cervelli pensanti su cui può contare il popolo della rete, se è la guerra che vogliono, allora guerra avranno.
    non+autenticato
  • huh -.- bella questa .... Sorride

    i super programmatori stra - pagati di mamma WindoZ non hanno nemmeno + il gusto della sfida -.-

    periranno miseramente
    non+autenticato
  • Le tecnologie di protezione scattano solo se il file è digitalmente protetto con quella tecnologia, quindi basta non abbonarsi a siti che vengono file su internet e comprare i cd e dvd come sempre e fare gli mp3 e i divx con i programmi che avete sempre usato. Se voi non prevedete esplicitamente la protezione, quella non scatterà mai. Capito o no?????!!!!
    non+autenticato

  • - Scritto da: Anonimo
    > Le tecnologie di protezione scattano solo se il
    > file è digitalmente protetto con quella
    > tecnologia, quindi basta non abbonarsi a siti che
    > vengono file su internet e comprare i cd e dvd
    > come sempre e fare gli mp3 e i divx con i
    > programmi che avete sempre usato. Se voi non
    > prevedete esplicitamente la protezione, quella
    > non scatterà mai. Capito o no?????!!!!

    Ecco appunto, ci sono sempre le pecore... Deluso
    non+autenticato
  • Intendo .. io non ho conoscenze superiori ... una cosa del genere quando può reggere ? ore , giorni , mesi .. anni ... per sempre ?

    io ho qualche dubbio che una volta ke il PC è a casa la gente con le palle non lo rivolti con un calzino ...

    crackkando DRM e buffonate varie in poco tempo ..


    non+autenticato
CONTINUA A LEGGERE I COMMENTI
1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | Successiva
(pagina 1/11 - 54 discussioni)